Quantcast

Di Lorenzo insuperabile, l’Italia vola in finale: esplode la festa a Ghivizzano

Altra serata da sogno per il terzino del Napoli: Spagna ko ai rigori, domenica gli azzurri si giocano la coppa

Un’altra notte magica, un’altra incredibile partita di un insuperabile Giovanni Di Lorenzo. L’Italia, dopo una gara per lunghi tratti sofferta, batte la Spagna ai calci di rigori e vola in finale di Euro 2020. Il sogno azzurro continua: a Wembley i ragazzi di Mancini passano in vantaggio con Chiesa, si fanno rimontare da Morata a dieci minuti dalla fine, ma poi hanno la meglio dagli undici metri grazie ad un super Donnarumma.

Una vittoria di squadra, di una nazionale che ha dimostrato di saper giocare bene ma anche di soffrire. Una vittoria che ha visto come protagonista, ancora una volta, l’orgoglio di Ghivizzano: Giovanni Di Lorenzo. Il laterale del Napoli ha giganteggiato sulla fascia destra, bloccando ogni avanzata del giovane talento del Manchester City Ferran Torres (su di lui un salvataggio decisivo con una diagonale da applausi). Nella ripresa Mancini lo sposta a sinistra e Di Lorenzo risponde ancora una volta presenta: una certezza. Ghivizzano, come tutte le sere, era in paese a sostenere il proprio beniamino e la piazza è esplosa di gioia dopo il rigore deciso segnato da Jorginho.

Una serata che Di Lorenzo non si dimenticherà mai: “Siamo in finale”, commenta sui social.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giovanni Di Lorenzo (@dilorenzo22)

Il Corriere dello Sport incorona Giovanni Di Lorenzo, decretandolo migliore in campo con un 7,5 in pagella: “Un’altra grande presentazione. Deve ingaggiare il duello più entusiasmante della partita con Ferran Torres, tenuto larghissimo, da Luis Enrique. Ha il senso del gioco, sa quando deve uscire in anticipo o aspettare e reggere l’uno contro uno. Trasloca a sinistra con l’ingresso di Toloi senza perdere lucidità. Capacità di adattamento”. Per la Gazzetta dello Sport la gara di Giovanni Di Lorenzo è solamente da 6: “Ferran e Alba pressano, Chiesa non sempre aiuta, lui è concentrato e attento. Tiene bene la fascia, un po’ in difficoltà a sinistra ma regge”. Stesso voto per Tuttosport: “Fronteggia Ferran Torres ed è costretto a tenere sempre alta l’attenzione, proprio per questo latita in fase di spinta. Nella ripresa è prezioso quando lo anticipa all’altezza del secondo palo”.

Stasera (7 luglio) gli azzurri scopriranno chi andranno a sfidare nella finale di domenica a Wembley tra Inghilterra e Danimarca. Il sogno azzurro - e di Giovanni Di Lorenzo - continua.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.