Quantcast

Gesam Gas e Luce Lucca si aggiudica il sesto Trofeo Lovari foto

L'Empoli finisce ko

Gesam Gas e Luce Lucca – Empoli 64-55 (14-10, 30-30 e 47-48)

Gesam Gas e Luce Lucca: Azzi 2, Pellegrini, Natali 9, Parmesani 7, Gianolla ne, Kaczmarczyk 14, Miccoli 9, Valentino, Gilli 13 e Frustaci 10 Allenatore: Luca Andreoli

Use Rosa Scotti Empoli: Ruffini 3, Stoichkova 4, Lucchesi 6, Casini, Baldelli 7, Williams 7, Ravelli 11, Manetti 2, Narviciute 8, Antonini, Rembiszewska 2 e Bocchetti 5 Allenatore: Alessio Cioni

Un Gesam Gas e Luce Le Mura Lucca ancora incompleto – coach Andreoli ha dovuto fare a meno delle due americane Wiese e Dietrick e tenuto a riposo in via precauzionale Carlotta Gianolla -, si è aggiudicato il sesto Trofeo Carlo Lovari, il primo interamente al femminile, superando per 64-55 l’Use Rosa Scotti, priva a sua volta dell’esterna statunitense Didi Richards, in un piccolo antipasto di quella che sarà la Techfind Serie A1 2021-2022. Il torneo, che apre di fatto la stagione della palla a spicchi a Lucca, è stato organizzato dall’Associazione “Amici della pallacanestro-Luca Del Bono onlus”.

Dopo molti mesi, e questa è la notizia più bella della serata, una parte del pubblico: come noto la capienza ad ora è solo del 35%, è potuto tornare sugli spalti del PalaTagliate. Nello scenario più prestigioso della pallacanestro lucchese, con l’incasso della serata devoluto interamente alle associazioni La Luna e Margherita e le altre che si occupano di donne vittime di violenza, i due tecnici hanno potuto constatare lo stato dell’arte di questa embrionale fase di stagione, con i carichi di lavoro che si sono fatti sentire.

Nel primo dei quattro test preseason (Virtus Bologna, nuovamente Empoli e Costa Masnaga le restanti avversarie nda) Lucca ha dimostrato di aver assimilato il piano tattico di Andreoli e denotando già una certa reattività. L’amalgama di questo roster, completamente rinnovato rispetto all’ultima stagione, prosegue nella giusta direzione. Anche quando Empoli nel terzo quarto sembrava averne di più nel proprio motore, le biancorosse si sono aiutate sul parquet ricucendo lo svantaggio per poi piazzare lo sprint decisivo nel periodo conclusivo. Kaczmarczyk, Miccoli, Parmesani, Natali e Azzi in cabina di regia era lo starting five di Lucca; Williams, Ruffini, Ravelli, Baldelli e Rembiszewska la replica di Alessio Cioni.

Ad inaugurare i canestri del palazzetto lucchese ci pensa Baldelli con una tripla mentre i primi punti delle padrone di casa portano la firma di Elisabetta Azzi. Lucca inizia a macinare un gioco veloce, sfruttando anche il dinamismo e la capacità di corre in campo aperto delle proprie interpreti. Miccoli, Parmesani e Gilli (13 punti per lei) consentono a Gesam Gas e Luce di mettere la testa avanti nel punteggio. Vantaggio che tocca pure il +13 (23-10) in avvio di secondo quarto dopo la tripla dell’ex Sesto S.Giovanni e che provoca il time out di Empoli. L’Use, sfruttando anche la freschezza di una panchina più lunga, si rifà sotto nel punteggio con una bomba dell’ex di turno Ravelli ed una di Baldelli. I tre tiri liberi mandati a referto sulla sirena da Bocchetti, che uscirà anzitempo per aver raggiunto quota cinque falli, mandano le compagini al riposo sul 30-30. Al rientro dagli spogliatoi sono le ospiti ad uscire meglio dai blocchi. Le triple della solita Baldelli e di Lucchesini valgono il momentaneo 38-34 ma Lucca, con una Kaczmarczyk molto mobile e già a suo agio con capitan Miccoli, ristabilisce l’equilibrio. Nei dieci minuti conclusivi il solco decisivo viene scavato grazie alla precisione dall’arco di Lucca. Ancora Frustaci, Miccoli e Gilli vanno a referto, così come Giulia Natali apparsa in crescita nella condizione dopo le fatiche estive con la maglia della nazionale.

“Per essere il 10 settembre con i carichi della preparazione sulle gambe, devo dire che ho visto una partita molto intensa. Sia noi che Empoli non ci siamo risparmiati – è il pensiero di Luca Andreoli -. Voglio rivolgere un plauso alle giovanissime aggregate Leovino e Geremei che ci hanno dato una grossa mano in queste prime settimane di lavoro. Complessivamente sono rimaste soddisfatto di tutte le giocatrici: capitan Miccoli ha portato grande equilibrio alla squadra, mentre Gilli, Parmesani, Frustaci e Natalli hanno giocato con grande aggressività. Kaczmarczyk (premiata sia come miglior giocatrice che come miglior realizzatrice di serata nda) ha confermato di essere funzionale al nostro progetto. Voglio spendere due parole per Elisabetta Azzi e Sara Valentino; la prima ha dimostrato di avere ottime qualità e se manterrà questo atteggiamento mentale contro un altro tipo di avversarie potrà togliersi grosse soddisfazioni. Valentino, classe 2005 ricordiamolo, ha portato in dote una grande vivacità a rimbalzo. Penso che queste due giocatrici siano un motivo di vanto sia per il Basket Le Mura che per Le Mura Spring.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.