Quantcast

Una foratura rende amaro il weekend della Ndm Tecno al Rally di Casciana Terme

Moricci e Garavaldi hanno potuto ottenere ulteriori indicazioni dalla Renault Clio Rally in condizioni di asfalto bagnato

È un bilancio poco soddisfacente, a livello di risultato, quello che Ndm Tecno archivia dal 39esimo Rally Casciana Terme, andato in scena lo scorso weekend.

La squadra capitanata da Leonardo Bertolucci, sugli asfalti della cittadina termale, portava in gara la Renault Clio Rally5, gestita in campo gara per Mc Racing, al cui volante vi era Paolo Moricci, che la utilizzava nuovamente dopo la brillante esperienza del Ciocchetto 2020.

L’esperto pilota valdinievolino, portacolori di Porto Cervo Racing Team, ed affiancato dal fidato Paolo Garavaldi, era partito subito forte, segnando il 14eismo tempo assoluto sulla PS1, lasciandosi alle spalle vetture ben più prestazionali, salvo poi incappare, nella prova seguente, in una foratura che, oltre al dover disputare la prova con gomme da asciutto su fondo bagnato, a causa della pioggia che aveva iniziato a cadere, lo ha fatto sprofondare in classifica. Sfumata ogni velleità di “assoluta”, il resto della gara è stato un probante test, valutando il comportamento della vettura sia in condizioni di pioggia pesante che di asfalto umido, con riscontri cronometrici, comunque, sempre nella top 15 dell’assoluta, e finendo al secondo posto di classe RA5H.

“La gara non è andata proprio come volevamo, ma dobbiamo guardare il bicchiere mezzo pieno – le parole di Leonardo Bertolucci, titolare di Ndm Tecno – Le forature fanno parte del gioco, e stavolta è toccata a noi. Per di più, in quella prova Paolo è stato uno dei primi a trovare la pioggia, dopo la PS1 totalmente asciutta, quindi a livello di classifica assoluta saremmo comunque stati penalizzati. In ogni caso, è stata l’occasione per incamerare ulteriori indicazioni dalla vettura, in condizioni di asfalto bagnato, grazie anche al contributo di Moricci, evidenziando ancora una volta le potenzialità e l’affidabilità della nostra Renault Clio Rally5. Siamo rammaricati anche per non esserci potuti confrontare in pieno con i nostri avversari: sono andati fortissimo, in una condizione per niente facile, per questo gli vanno fatti i complimenti, e ci sarebbe piaciuto battagliare fino in fondo per vedere chi l’avrebbe spuntata.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.