Quantcast

Bc Lucca mostra i muscoli: sfuma per un soffio la vittoria su Virtus Siena foto

Una trasferta faticosa a Siena per la prima di campionato

Virtus Siena – Basketball Club Lucca 84-83 (22/22 – 29/25 – 16/14 – 17/22)

Virtus Siena: Bartoletti 10, Pacciani , Bruno 7, Bianchi 5,  Avdiu , Olleia 10, Lenardon 12, Nepi 26, Braccagni 4, Zambonin 10, Francini , Costantini. All. Spienello, Ass. Braccagni

Basketball Club Lucca: Lippi 12, Piercecchi , Barsanti 36, Russo 6, Vona 4, Simonetti 8, Balducci , Burgalassi 10, Pierini 7, Cattani. All. Tonfoni, Ass. Pizzolante, Ass. Nalin

Prima partita di campionato per il Basketball Club Lucca e prima trasferta tutt’altro che semplice, una delle più lunghe per raggiungere il Pala Perucatti in terra senese e giocarsela nell’arena densa di storia della Virtus Siena.

I virtussini si presentano con tutto il loro nucleo storico arricchito dall’inossidabile Lenardon rientrato quest’anno nei ranghi dei rosso/blu, per il Bcl solito roster ormai sperimentato nella fase preparatoria.

Quintetti schierati e palla in aria, sono i ragazzi di Tonfoni a prendere le redini del gioco in mano e lo fanno per tutti i primi cinque minuti, rifilando un parziale di 10/0 ai padroni di casa. La Virtus non è certo squadra che si lascia piegare facilmente e risponde con decisione fino a recuperare tutta la differenza canestri per impattare a due minuti dal termine del primo tempino sul 15/15, la partita è accesa e si gioca a ritmi elevati, è un botta e risposta fino alla prima sirena che si chiude sul 22/22.

Il secondo quarto è molto vivace: sul tabellone spesso il punteggio è in parità poi una bomba di Lenardon e un paio di falli permettono gli ospiti di raggiungere il più quattro a tre minuti dal riposo lungo. Per i padroni di casa la differenza la fa tutta Lenardon che da distanze chilometriche martella il canestro dei bianco/rossi, fino al 47/41.

Il rientro dagli spogliatoi per il Bcl è di quelli difficili e complicati, in meno di tre minuti i padroni di casa mettono in cascina altri sette punti portandosi sul più 13, tocca a Burgalassi e Simonetti accorciare le distanze, ma il gioco di questo tempino è frammentato, molti falli da ambo le parti, con una percentuale maggiore per i ragazzi di Tonfoni con il risultato di spedire più volte in lunetta la Virtus per finale di quarto di 67/61.

Ultimo quarto di una partita che sempre più ha l’aspetto e il sapore di una finale da play off, tanto la temperatura  in campo e sugli spalti è salita.

La Virtus è sempre in controllo, ma i ragazzi del Basketball Club Lucca sfoderano un agonismo senza eguali, tengono il passo, pareggiano, tornano sotto e si rifanno avanti, poi Barsanti con una bomba per il più due, quando ci sono ancora 2 minuti e 40 da giocare.

Sul tabellone restano 55 secondi e un punteggio di 82/81 con Simonetti sui liberi, 0/2 e Virtus in lunetta, 1/2 e 83/81, rimessa per il Bcl, canestro di Barsanti ed un solo secondo di gioco, ma tanto basta per accendere una situazione al limite del surreale, gioco fermo per altri 5 minuti che sfociano in due tiri liberi per i padroni di casa, la partita finisce 84/83 i ragazzi di Tonfoni tornano a casa dopo aver dato dimostrazione del loro valore, forse si meritavano anche i due punti in palio, hanno perso è vero, ma è stato comunque bello mettere ai “paletti” la pretendente al titolo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.