Quantcast

Lorenzi e Salazar trascinano il Bama alla vittoria: ko Valdera

Gli altopascesi incassano due punti pesanti

Bama Altopascio – Pallacanestro Valdera 88-82 (20-21; 51-44; 75-58; 88-82)

BAMA: Doveri 5, Pinzani, Pellegrini 2, Creati F. 5, Bini Enabulele 8, Creati M. 9, Salazar 23, Lorenzi 24, Arrabito 9, Del Frate 3. All. Giuntoli

VALDERA: Cartacci 6, Cedolini 8, Gambini 7, Rubini C. 18, Rubini M. 9, Lazzeri 6, Buzzo 9, Bicchierini, Pugliesi, Doveri 19. All. Scocchera.

Arbitri: Magazzini e Baldini.

Il Bama vola alto sui problemi di quest’ultimo periodo e conquista due punti pesanti contro una buon Valdera. Un match caratterizzato da difese allegre, a tratti euforiche, e da un ritmo soporifero per oltre metà gara. I rosablu si sono adeguati al control game avversario senza mordere in difesa, facendo il loro gioco per lunghi tratti. Gara affrontata, ad onor del vero, senza Chiarugi (ne avrà per un po’), con Filippo Creati in campo con tutore alla spalla, in condizioni pessime, e con Lorenzi, anch’egli con tutore, alle prese con uno stiramento che lo ha costretto ai box in settimana.

E’ stato proprio quest’ultimo a marchiare il match, a volte zoppicando, con triple pesanti come cadmio, condite da canestri d’autore nei pressi del ferro. Senza contare il canestro del +7 (86-79) da 8 metri allo scadere, a 56″ dalla sirena, che ha ridato fiato agli altopascesi quando alcuni fantasmi iniziavano ad aleggiare sul soffitto del PalaBridge. Insieme a Lorenzi un ottimo Salazar, con canestri esiziali nei momenti chiave, ed un chirurgico Arrabito. Bene anche gli altri con Emanuele Bini partito in affanno ma in crescita nel corso del match, Marco Creati super in difesa, così come Doveri, Pinzani e Pellegrini.

Menzione particolare per Del Frate, aggregato al gruppo con un mese di ritardo, che appena entrato ha piazzato una tripla pesante nei pressi dell’intervallo. Dopo un primo quarto che vede difese molli come mozzarella e Samuele Doveri di Valdera imperversare, il Bama inizia a sciogliersi, dando luogo anche ad alcune giocate, va in doppia cifra più volte ma gli avversari sono sempre bravi a rintuzzare. 51-44 all’intervallo e terza frazione dove la macchina rosablu alza i giri, raggiungendo il +17.

Valdera è alle corde, Buzzo si fa espellere per proteste plateali, cede la caviglia dell’ex Cedolini,  tutto sembra essere facile. Ma nel basket basta poco per cambiare l’inerzia. Coach Scocchera chiede time out e piazza una zona 2-3, attaccata molto male dagli altopascesi, che consente un lento ma costante recupero ospite, con i fratelli Rubini in evidenza. E’ proprio una tripla di Rubini a regalare il -4 ai suoi a -1’19. Solito attacco pasticciatissimo rosablu, Lorenzi ha la palla in mano con uomo addosso, si alza dagli 8 metri e infila l’asteroide della quasi vittoria. Sul lato opposto Gambini sbaglia e commette fallo antisportivo di frustrazione. Game, set and match.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.