Quantcast

Bc Lucca travolto dalla corazzata Gema Montecatini foto

Capitano Barsanti e Burgalassi non riescono stavolta a sollevare le sorti dei lucchesi

Basketball Club Lucca – Gema Montecatini 83-105 (18/28 – 16/28 – 28/23 – 21/26)

Basketball Club Lucca: Lippi 11, Piececchi, Barsanti 21, Russo 5, Benini 4, Vona 4, Simonetti 6,  Burgalassi 17, Pierini 15, Brugioni, Rinaldi. All.: Tonfoni, ass. Pizzolante, ass. Nalin

Gema Montecatini: Marengo 10, Bruni 8, Zampa, Molteni 12, Spagnolli 8, Lai, Konatè 4, Rasio 24, Neri 24, Leone, Cei, Ghiarè 15. All.: Del Re Marco, ass. Angelucci.

Arbitri: Sposito di Livorno e Parigi di Firenze

Nel pre partita Tonfoni lo aveva detto, “occorre una partita perfetta”. Ma è estremante difficile farla quando davanti ti trovi una squadra ben assemblata con elementi dal grande valore tecnico: il Gema Montecatini si rivela una vera macchina da guerra, non per nulla si trova in testa alla classifica.

Il Basketball Club Lucca avrebbe potuto fare di più: ci sono state diverse palle perse che hanno regalato punti pesanti agli avversari, qualche errore in fase realizzativa.

Buona la prova del capitano Barsanti con 21 punti 33% da tre e 45% da due, ottima quella di Pierini con 15 punti per un 64% da due e il solito Burgalassi  con 17 punti, un 50% da tre e un 60% da due.

Partita che prende il via con due liberi per gli ospiti ai quali Vona replica da sotto, segue una serie di scambi, dove il Bcl ha la meglio, realizzando mini break per il primo vantaggio casalingo.

Gli ospiti replicano immediatamente: Marengo da il “la” alla squadra che impatta poco dopo allungando poi sui bianco/rossi in maniera decisa e d’autorità, chiudendo alla prima sirena con dieci lunghezze di vantaggio.

E’ Vona che apre il secondo quarto e Pierini con un bel gancio gli fa il paio siglando il 22/28, ma è il Montecatini che conduce le danze, recuperando le poche lunghezze perse per strada e spingendosi fino al più sedici a tre minuti dal riposo.

Rasio, Marengo, Ghiarè scavano una fossa che sta diventando sempre più difficile da colmare per i ragazzi di Tonfoni, ad impensierire è il 34/56 della seconda sirena, nel prossimo quarto occorrerà che il Bcl attinga a tutte le sue risorse fisiche e mentali per tentare di ribaltare una situazione che si è fatta molto pesante,

Quattro minuti della ripresa per sei punti casalinghi e nove per gli ospiti, di tempo a disposizione per rimettere in piedi la partita ce n’è ancora. Per Barsanti e company è necessaria molta attenzione, molta concentrazione ed azzerare ogni più piccolo errore.

Quello rientrato dagli spogliatoi è un Bcl diverso, in un susseguirsi di ribaltamenti di campo il Bcl riesce ad aver ragione del Montecatini rosicchiando punti e vincendo il quarto.

C’è ancora l’ultimo quarto per provarci, contro un Montecatini che sembra non sbagliare nulla, l’intensità in campo si è alzata e porta ottimi frutti alla causa del Bcl che riesce a ridurre il gap al meno dieci, con cinque minuti ancora da giocare prima della sirena finale.

E’ un buon momento, Lucca sembra in grado di riprendersi in mano le sorti della partita, cogliendo di sorpresa gli ospiti e creandogli momenti di smarrimento nel vedere la progressione con la quale la truppa di Tonfoni si sta avvicinando.

Con il trascorrere dei minuti però l’azione del Basketball Club perde di intensità, mentre gli ospiti invece, ritrovano l’energia iniziale, tornando a colpire con precisione il canestro lucchese riportandosi in una manciata di minuti sul più ventidue, vantaggio che la porterà a chiudere la partita sull’ 83/105.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.