Quantcast

Gesam Gas e Luce Lucca travolgente mette ko Limonta Costa Masnaga foto

Una Kaczmarczyk in grande spolvero trascina alla vittoria

Gesam Gas e Luce Lucca – Limonta Costa Masnaga 71-65 (18-18, 30-29 e 57-50)

Gesam Gas e Luce Lucca: Azzi ne, Pellegrini ne, Natali 8, Dietrick 19, Parmesani 3, Gianolla 2, Kaczmarczyk 23, Miccoli 2, Valentino ne, Gilli 3, Frustaci e Wiese 11 Allenatore: Luca Andreoli

Limonta Costa Masnaga: Toffali, Spreafico 18, Eleonora Villa 4, Matilde Villa 24, Osazuwa ne, Caloro, Balossi ne, Jablonowski 8, Allievi 6, Vaughn e Jackson 2 Allenatore: Paolo Seletti

Arbitri: Andrea Masi, Andrea Longobucco e Emanuela Tommasi

Vittoria al platino per il Basket Le Mura Lucca che in questa ottava giornata della Techfind Serie A1 si è imposto per 71-65 contro un’ostica Costa Masnaga al termine di un match che contrapponeva due entità con una simile filosofia di gioco.

Quasi sempre nel punteggio salvo rare occasioni, le padrone di casa hanno denotato un carattere glaciale a 90’ dal termine, rimontando il momentaneo 64-65 (ennesimo canestro della serata di Matilde Villa) grazie a cinque punti filati di Kaczmarczyk, la migliore delle sue con 23 punti e 14 rimbalzi, che hanno consegnato il momentaneo quarto posto alle biancorosse in coabitazione con Campobasso e Ragusa, con le siciliane che devono sempre recuperare la partita contro la Dinamo Sassari.

Come previsto da coach Andreoli alla vigilia, la sfida del PalaTagliate è stata complicata dinanzi ad una squadra, trascinata dalla coppia Matilde Villa (24 punti e 9 rimbalzi)-Spreafico, capace di giocare su ritmi vertiginosi. Di certo gli spettatori arrivati nel palasport lucchese non si sono annoiati. Il quinto successo stagionale delle biancorosse si è materializzato con una modalità differente rispetto a quelle adottate precedentemente. Addentrandoci nel mare delle statistiche, che non diranno tutto ma sono sempre un utile punto di riferimento, le padrone di casa hanno vinto la gara a rimbalzo (52 a 43) e tirato meglio da tre (32% vs 21%). I soli quattro punti in graduatoria del team di Paolo Seletti, che da soli due turni può contare su tutto il proprio roster, non rendono merito alla tipologia di pallacanestro espressa dal sodalizio comasco che ha tutte le carte in regola per risalire la china.

Coach Andreoli riparte con il solito quintetto formato da Kaczmarczyk, Miccoli, Natali, Wiese e Dietrick. Le Pantere lombarde, tornate con il roster al completo, replicano con Vaughn, Jablonowski, Spreafico, Allievi e Matilde Villa. La tripla dell’ex di turno vale il primo vantaggio ospite sul 4-7, immediatamente rintuzzato dalla bomba di una Sydney Wiese che viaggerà con le marce alte nel primo quarto, quando arrivano tutti i suoi 11 punti, salvo poi smarrire la via del canestro nei restanti tre periodi. Altra due conclusioni vincenti dall’arco della cestita statunitense valgono il 15-9.

Sarà l’anticamera di uno dei molti controparziali delle lombarde che, sospinte dalla loro numero tre, rimettono il muso avanti sul 15-16. Impattati i primi 10’ sul 18-18, nel secondo quarto i ritmi della contesa calano leggermente, così come del resto le percentuali realizzative delle contendenti. Ad uscire dai blocchi è Lucca che, pescando punti dalle mani di Blake Dietrick (19 punti, 8 assist e altrettanti rimbalzi nda) e Gilli, sale sul 28-22 dopo una fase di match non proprio spettacolare con tanti errori al tiro. Al rientro dal time-out voluto da Seletti con 4’17’’ sul cronometro del quarto, lo 0-7 di parziale, interamente marchiata da Matilde Villa, ribalta di nuovo la situazione. A levare dall’impasse Gesam Gas e Luce ci pensa con un canestro tanto pesante quanto elegante Kaczamarczyk che manda i team all’intervallo lungo sul 30-29.

Tre bombe consecutive, una di Dietrick e due di Giulia Natali, proiettano Lucca sul 39-29 in avvio di terzo quarto. Il 43-32, massimo vantaggio grazie ad un canestro di capitan Miccoli, sembrano il passepartout per lo strappo decisivo ma Costa Masnaga, in una serata dove non hanno brillato le americane Vaughn e Jackson, piazza uno 0-10 di parziale che la ripartono a stretto contatto con le padrone di casa. Il merito della squadra di Andreoli è di essere cresciuta molto a livello caratteriale, come testimoniato dallo sprint finale che valgono il 57-50 con cui si aprono gli ultimi dieci minuti.

Sul +11 dopo una tripla di Kaczmarczyk, il Basket Le Mura attraversa un altro momento di blackout, puntualmente sfruttate dalle ospiti. Il cast a supporto di Matilde Villa si avvale pure di Allievi, gioco da tre punti, e della lussemburghese Jablonowski (11 punti e 16 rimbalzi), risalendo sul 61-59. Ad 1’30’’ dalla sirena un’altra magia della numero sei ospite gela il pubblico di fede biancorossa per il 64-65. Qui viene fuori tutta la grinta del Gesam Gas e Luce che, dapprima con i due liberi di Dietrick, e poi con cinque punti consecutivi della lunga polacca chiude i conti sul 71-65.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.