Rally di Reggello, nono posto per il lucchese Della Maggiora

Uscite di strada tre delle cinque vetture Mm Motorsport

È stato un Rally di Reggello dal retrogusto amaro, quello archiviato da Mm Motorsport. Il team lucchese, al ‘via’ dell’appuntamento valido per la Coppa Rally di Zona 6 con cinque vetture equipaggiate con pneumatici Pirelli, ha conquistato l’arrivo con i due esemplari di Skoda Fabia Rally2 Evo, dovendo arrendersi – tuttavia – alle uscite di strada delle restanti tre vetture portacolori.

Una prestazione crescente, quella di Pierluigi Della Maggiora, al centro di un percorso formativo contraddistinto dal supporto dell’esperto copilota Sauro Farnocchia. Al volante della Skoda Fabia Rally2 Evo, il driver lucchese è riuscito ad elevarsi in nona posizione assoluta, cogliendo quindi la ‘top ten’ e migliorando uno score stagionale fino ad oggi caratterizzato da sfortuna. Una performance, quella di Pierluigi Della Maggiora, valsa la vittoria nel confronto Over 55 e l’acquisizione di punti fondamentali in ottica Coppa Rally di Zona. Soddisfatto all’arrivo anche Vittorio Ceccato, chiamato a saggiare nuovamente le potenzialità della Skoda Fabia Rally2 Evo. Per il pilota veneto il Rally di Reggello ha rappresentato un’ulteriore conferma della bontà del feeling acquisito con la “turbocompressa boema”.

Sfortunato epilogo per gli altri tre equipaggi portacolori del team di Porcari: a mettere fuori causa Carlo Alberto Senigagliesi è stata un’uscita di strada occorsa sui chilometri della quarta prova speciale quando si trovava in seconda posizione assoluta al volante della Skoda Fabia Rally2, condivisa con Marco Lupi. Uno scenario, quello proposto dalla gara fiorentina, che ha visto fuori causa – sulla prima speciale – Frido Pieretti, a causa di una ‘toccata’ accusata dalla sua Skoda Fabia R5, utilizzata per la seconda volta in carriera dopo il Trofeo Maremma corso ad aprile. Uscita di strada, sulla prima prova speciale in programma alla domenica, per Giuseppe Ciullo e Gabriele De Angeli, con il pilota al terzo utilizzo della Peugeot 208 R2. Un ritiro, quello subito dall’equipaggio, che ha visto vanificate le buone sensazioni destate dall’interpretazione della vettura in occasione della prova speciale di apertura.

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.