Il Giro della Toscana femminile farà tappa anche a Firenze: quattro i giorni della corsa foto

Cresce l'attesa per la gara che si terrà dal 25 al 28 agosto con partenza proprio dal capoluogo toscano

La crisi economica, i due anni di pandemia e il conseguente ‘fuggi fuggi’ di alcuni sponsor non hanno impedito a Brunello Fanini e al suo staff di mettere a segno un colpo importante per il Giro della Toscana e per tutto il movimento ciclistico femminile: il ritorno a Firenze questo senza sacrificare le altre città, che potranno continuare a contribuire al successo della manifestazione come hanno sempre fatto.

Sarà ancora la Lucca-Montecatini a chiudere il Giro della Toscana internazionale femminile

Il ‘Toscana’, quindi, passerà da tre a quattro tappe, da 3 a 4 giorni.

“Da diverso tempo stavamo pensando di riabbracciare il capoluogo toscano – ha sottolineato patron Brunello Fanini – ma le difficili situazioni che ormai conosciamo ci hanno sempre frenato. Stavolta, però, siamo riusciti nell’intento e questo grazie anche all’interessamento fondamentale dei massimi vertici amministrativi sia a livello regionale che comunale”.

Firenze ospiterà un’ intera giornata (la prima) dedicata al ciclismo in rosa. Teatro dell’overture sarà il parco delle Cascine che si animerà fin dal mattino con l’arrivo delle squadre (28 team dei quali 18 stranieri e ben 168 atlete in rappresentanza di 30 nazioni); il clou, però, si avrà nel pomeriggio con la presentazione delle cicliste e con il cronoprologo individuale di 3 chilometri.

Il cerchietto rosso sul calendario va fatto per giovedì 25 agosto; sarà questa, infatti, la data che segna il ritorno della carovana rosa a Firenze. La città gigliata aveva già ospitato corse a tappe firmate Fanini ininterrottamente dal 1994 al 2013 (prima come Giro d’Italia poi come Giro di Toscana) regalando partenze e arrivi in luoghi simbolo conosciuti in tutto il mondo: piazza della Signoria, piazza della Repubblica e piazzale Michelangelo.

“Approfitto – ha proseguito Fanini – per ringraziare di cuore il presidente della Regione Eugenio Giani, il sindaco Dario Nardella e l’assessore allo sport Cosimo Guccione, fondamentali per dare concretezza a questo progetto”.

“Per me – ha scritto lo stesso presidente Giani – è un grande motivo di vanto e di orgoglio. Poche manifestazioni come questa, dedicata alla memoria dell’indimenticabile campionessa Michela Fanini, sanno rappresentare i valori del ciclismo ed esprimere ciò che il ciclismo può donarci. Il Toscana Donne, lo voglio sottolineare, è un evento che mi è particolarmente caro”.

“Il Memorial Michela Fanini – ha aggiunto il sindaco Nardella – è una grande opportunità dal punto di vista della promozione turistica e sportiva, una bella cartolina per mettere in mostra le bellezze della nostra regione. Sarà sicuramente un Giro appassionante e coinvolgente come da tradizione”.

Il Giro della Toscana internazionale femminile Memorial Michela Fanini si svolgerà dal 25 al 28 agosto.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.