Virtus Lucca, quinto posto di Roberto Orlando in Algeria al lancio del giavellotto

Il campione era stato chiamato nella spedizione azzurra a rappresentare i colori della nazionale ai Giochi del Mediterraneo

Il campione italiano assoluto di lancio del giavellotto Roberto Orlando, chiamato a far parte della spedizione azzurra e a rappresentare i colori della nazionale nella competizione di Orano in Algeria, ha centrato un quinto posto finale con la misura di 74.27  in un’Italia che ha complessivamente conquistato un bottino di tutto rispetto: 5 medaglie d’oro, 6 d’argento e 7 di bronzo.

Nel mentre a Busto Arsizio si è invece registrata un’ottima prova di Matilde Botto, alla sua prima stagione in maglia Virtus, che chiude i 400 ostacoli in 1.07.61. Fine settimana all’insegna poi del sessantottesimo campionato nazionale Libertas svoltosi a Pistoia e in cui gli atleti Virtus hanno molto ben figurato. I risultati più brillanti sono quelli nella staffetta svedese Cadetti con il primo posto della squadra maschile composta da Elia Bani, Simone Melani, Cristian Cordoni e Vutha Locci, il buon piazzamento del quartetto di Leonardo Stefanelli, Alessandro Vanni, Gioele Ciomei e Nicola Petroni, e il terzo gradino del podio della squadra femminile composta da Anna Del Monte, Alice Albiani, Veronica Landucci ed Elena Abetini.

Tra le Promesse, bronzo di Cecilia Naldi sui 100 metri ostacoli con il crono di 15.99 – che permette alla squadra femminile di acquisire punti importanti per l’economia della compagine rosa e sperare nel salto di categoria – e di Mattia Paterni sui 200 metri. Tra i Cadetti, bene anche Filippo Orsi ed Elena Fontana, entrambi impegnati sui 300 metri. Tra gli Allievi, in evidenza Michele Baccelli e Diana Amabile, entrambi sui 200 metri, con quest’ultima protagonista anche di un’ottima prestazione nel lancio del peso.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.