Il ciclismo lucchese festeggia un anno di successi

Calano gli iscritti ma non le soddisfazioni. Battistella (Dimension Data) ha riportato la maglia iridata under 23 in Lucchesia

Festa annuale del ciclismo al Coni di Lucca. L’appuntamento si è tenuto ieri (12 gennaio) con l’organizzazione del comitato provinciale di Lucca della Federciclismo.

Gianfranco Battaglia, presidente provinciale di Lucca, ha fatto gli onori di casa ed ha illustrato con dovizia di particolari quella che è stata l’attività del ciclismo lucchese nel 2019.

Nell’ultima stagione sono stati tanti i risultati ottenuti dalle società della provincia con l’Sc Corsanico che ha organizzato i campionati italiani su strada della categoria under 23 ed i campionati italiani a cronometro per under 23, juniores ed allievi sia a livello maschile sia femminile. Con il Ciocco Sport Lab che ha organizzato manifestazioni a carattere internazionale per la mountain bike solo per citare le manifestazioni di più alto livello delle tante allestite in provincia.

Fra gli atleti che hanno difeso i colori di società lucchesi il veneto Samuele Battistella che con i colori della Dimension Data, società che ha sede all’interno delle Mura, si è laureato campione del mondo della categoria under 23, riportando in Italia la maglia iridata della categoria 17 anni dopo Francesco Chicchi, lucchese di Nocchi di Camaiore. Sempre per i colori della Dimension Data Matteo Sobrero ha conquistato nella gara di Corsanico la maglia di campione italiano a cronometro degli Under 23.

Oltre alle tante soddisfazioni purtroppo anche qualche nota meno lieta come il numero dei tesserati che purtroppo non è molto elevato, anche se grazie soprattutto al fuoristrada Lucca riesce a tenere nei confronti delle altre province toscane.

Dopo Gianfranco Battaglia hanno preso la parola il presidente del Comitato regionale toscano della Federciclismo Giacomo Bacci, il consigliere nazionale della Federciclismo Maurizio Ciucci, il vicesindaco Giovanni Lemucchi ed in rappresentanza del Coni Stefano Pellacani.

Tutti hanno elogiato il lavoro fatto ed i risultati ottenuti ringraziando Battaglia, che a fine 2020 non si ricandiderà più al ruolo di presidente provinciale dopo il grande lavoro svolto in venti anni di presidenza.

Successivamente il comitato provinciale di Lucca ha premiato con delle pergamene corridori, società e dirigenti che si sono distinti durante la stagione, poi prima della chiusura gli organizzatori del Ducato di Lucca – Memorial Pardini Simone hanno premiato gli atleti che si sono imposti nella challenge di mountain bike imperniata su varie prove che ha visto una partecipazione numerosa e qualificata di atleti e che verrà ripetuta anche nel 2020.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.