Rugby Lucca esce con le ossa rotte dal big match di Firenze

La resistenza lucchese contro Florentia dura solo un tempo

Il Rugby Lucca esce sconfitto dal big match di Firenze che metteva di fronte le prime due forze del campionato di rugby di serie C. La sfida infatti se l’è aggiudicata il Florentia capolista che, grazie a questo successo, allunga sui rossoneri in classifica. Lucca, arrivata a Firenze quasi al gran completo e con il morale a mille dopo le ultime prestazioni incoraggianti, ha dovuto ridimensionare le proprie ambizioni di fronte ad una squadra molto solida e quadrata come quella fiorentina.

La resistenza della formazione lucchese dura solo un tempo. La prima frazione è infatti molto equilibrata, con le due formazioni che si studiano. Sono i padroni di casa che, alla mezz’ora, si portano in vantaggio con una marcatura contestata dagli ospiti. Lucca non demorde e, prima della fine del tempo, riesce ad accorciare le distanze grazie a Carignani che centra i pali da calcio piazzato. Si va così negli spogliatoi sul punteggio di 5-3.

Nella ripresa, Lucca cerca di imporre maggiormente il proprio gioco ma la difesa dei padroni di casa regge bene l’urto ed anzi, sfrutta una palla persa banalmente dagli ospiti per andare a segnare la meta del 10-3. Piove sul bagnato per Lucca che perde per infortunio Mei e Marconi, due giocatori molto importanti nell’economia della squadra.

L’episodio taglia le gambe ai giocatori lucchesi che calano di intensità e subiscono altre tre mete nel giro di pochi minuti. Solo a risultato ormai compromesso, arriva la meta del tallonatore Jon Dividi, buona solo per la bandiera. La sfida si chiude con la vittoria della formazione viola per 25-8.

“Purtroppo, dopo tre prestazioni di ottimo livello, oggi non ci siamo ripetuti – commenta amaro il tecnico lucchese Matteo Giovannico -. Nel primo tempo siamo partiti un po’ contratti ma ce la siamo giocata alla pari contro un’ottima squadra. Nella ripresa, quando dovevamo spingere, abbiamo perso Mei e Marconi e la meta subita in gioco rotto ci ha tagliato un po’ le gambe. Detto questo non ci sono alibi: il Florentia è stato molto più concreto di noi e ha meritato di vincere. Per noi adesso non resta che guardare avanti e continuare a lavorare, il girone di ritorno è appena cominciato e ancora può succedere di tutto”.

Lucca adesso non è più padrona del proprio destino: i rossoneri infatti dovranno cercare di vincere tutte le partite fino al termine della stagione e sperare in un passo falso del Florentia per riaprire il discorso promozione. Durante questo percorso però le insidie non mancheranno.

Adesso il campionato, come da tradizione, osserverà un lungo stop in concomitanza con l’inizio del torneo delle Sei Nazioni. Lucca tornerà in campo il 16 febbraio, quando al Romei sarà di scena il Valdelsa Rugby. Per i lucchesi sarà imperativo tornare a vincere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.