Quantcast

Emiliano Malagoli ancora campione italiano di motociclismo paralimpico nella classe 1000 foto

Il pilota montecarlese ha vinto la Octo Cup dedicata a conducenti con disabilità: "La dedico a Federico che non c'è più"

Il circuito romano di Vallelunga ha ospitato, nel weekend appena passato, l’epilogo della Octo Cup 2021, primo e unico campionato nazionale di motociclismo dedicato a piloti con disabilità.

Emiliano Malagoli, pilota montecarlese, e la sua Bmw S1000Rr si sono presentati all’appuntamento in testa al campionato italiano, con un distacco di soli 7,5 punti dal sardo Umberto Troisi. Accesissima la lotta tra i due sin dalla partenza, con ripetuti attacchi e tentativi di sorpasso da lasciare il pubblico con il fiato sospeso fino alla bandiera a scacchi, quando a tagliare il traguardo con un vantaggio di soli 4 decimi è stato proprio Malagoli che si è così aggiudicato per il secondo anno consecutivo il titolo italiano 2021 di categoria. Mattatore della gara è stato Maurizio Castelli, in ottima forma dopo la caduta di Misano che lo ha escluso per la lotta al titolo. Mentre nella classe 600 cavalli è stato Samuele Bertolasio ad aggiudicarsi il campionato.

“Voglio dedicare il titolo – dice Malagoli – al piccolo Federico e tutta la la famiglia; Federico se ne è andato una settimana fa, ma domenica ha corso al mio fianco. È stata una stagione molto impegnativa, mantenere la giusta concentrazione nelle varie attività sociali e sportive toglie molte energie fisiche e mentali. Nonostante questo, sono riuscito a confermarmi come campione italiano di categoria per la seconda stagione consecutiva in sella alla mia Bmw S1000RR. Vincere è  sempre difficile, ma confermarsi lo è ancora di più, bisogna lavorare molto sulle motivazioni personali. Ringrazio tutte le persone che mi aiutano a mandare avanti tutto questo ed i partner come Bmw Italia Motorrad, Bridgestone, Octo, Snep. Adesso non c’è tempo di riposare, sono già a lavoro per gli obiettivi 2022 che come sempre saranno molto, molto ambiziosi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.