Quantcast

Pugilistica Lucchese, Rimanti alle fasi nazionali dei campionati italiani foto

Nel combattimento decisivo superato Alia Bale. Niente da fare per Alessandro Gatti

Ancora un fine settimana di grande boxe per la Pugilistica Lucchese, impegnata sabato scorso sul ring di Firenze, presso l’istituto professionale Buontalenti nel quartiere Cintoia, per le finali regionali dei campionati italiani élite 1a serie.
Ben due i pugili lucchesi qualificati per questo ultimo atto delle fasi regionali: il 64 chili Alessandro Gatti e il peso medio, 75kg, Filippo Rimanti, impegnati entrambi in incontri tutt’altro che di comodo.

Il primo a salire sul ring è Gatti, che opposto al ben più navigato Michele Valentino De Filippo (Boxe Mugello) ha messo in scena un match spettacolare. Arrivato all’incontro come sfavorito, visto l’impressionante record del suo avversario, che annovera anche diversi successi nei più importanti tornei a livello nazionale, Gatti non ha però sfigurato, sostenendo per tutte e tre le riprese un incontro equilibrato contro l’uomo da battere della categoria. Con il suo pugilato brillante è riuscito a tenere a bada i pericolosissimi attacchi di De Filippo, oltre che ad esaltare gli spettatori, per arrivare a concludere il match con una sconfitta giusta, ma che comunque non ha un sapore troppo amaro. Nonostante la mancata qualificazione alle fasi nazionali, questo incontro è stato molto importante a livello di esperienza maturata e di sicurezza sul quadrato per il giovane pugile lucchese, che ne farà sicuramente tesoro per il futuro.

Continua invece il periodo dolce-amaro di Rimanti sul ring, che dopo la non entusiasmante vittoria alle semifinali della scorsa settimana, ha affrontato Alia Balde (Centro sport da combattimento Firenze). In questo caso la bilancia del record pendeva nettamente a vantaggio del lucchese, che ha accumulato ben più incontri ed esperienza sui ring di tutta Italia rispetto all’avversario, il quale si è però contraddistinto nei precedenti match per la propria combattività. Anche questa volta il veterano della Pugilistica Lucchese non riesce ad esprimersi al meglio, conducendo il match con il suo solito pugilato fatto di tecnica e sfuggevolezza, senza però imporsi a pieno nel combattimento. Una prestazione che, come quella della settimana precedente, si colloca su un altro piano rispetto a quelle messe in atto nei mesi precedenti, ma che gli vale comunque la vittoria e il biglietto per le fasi nazionali dei campionati italiani. 

Resta quindi da recuperare la forma ottimale per ritornare ai livelli a cui ci ha abituato prima del 3 dicembre, quando a Montecatini si svolgeranno le fasi dai sedicesimi ai quarti di finale dei campionati italiani élite 1a serie, che termineranno il 6 dicembre. Semifinali e finali verranno invece disputate dal 17 al 19 dicembre a Massa.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.