Quantcast

Rally del Carnevale, aperte le iscrizioni alla 38esima edizione

Grande attesa per il ritorno alla formula in notturna. Si parte da Massarosa alla mezzanotte del 5 febbraio

Con l’apertura delle iscrizioni – dalla giornata di oggi (12 gennaio) – il 38esimo Rally del Carnevale è entrato nella sua fase più vivace, quella che accompagnerà i protagonisti all’accensione dei motori, sabato 5 febbraio, con la Versilia a salutare l’avvio della stagione rallistica italiana. Grande, il fermento alimentato dall’ufficialità del ritorno del Carnevale alla versione notturna: una scelta che ha garantito ad Automobile Club Lucca ampi consensi tra praticanti ed appassionati, regalando nuovamente al confronto il fascino che l’ha contraddistinto negli anni. Un rinnovato impegno, quello dell’istituzione automobilistica, condiviso in co-organizzazione con Laserprom 015 a conferma della bontà di una comunione d’intenti che – dopo anni di assenza – ha restituito la gara al calendario nazionale. Le procedure di iscrizione rimarranno aperte fino all’intera giornata di mercoledì 26 gennaio.

La gara: tre prove speciali, otto passaggi, cinquantasei chilometri di agonismo.

Tre, le prove speciali che – nella notte tra sabato e domenica – catalizzeranno l’attenzione dei protagonisti, mettendo alla prova le loro energie mentali e fisiche sui chilometri di Loppeglia, Orbicciano e Stiava, da percorrere fino al raggiungimento di cinquantasei chilometri cronometrati. Due “giri di speciali” completi ed una fase finale che punterà i riflettori sulla ripetizione delle sole Orbicciano e Stiava: questi i contenuti attraverso i quali Automobile Club Lucca garantirà al Rally del Carnevale il ritorno al format che lo ha reso celebre, con la notte assoluta protagonista di un appuntamento che già si preannuncia di alto profilo e che vedrà il supporto operativo di Lucca Corse. Il Rally del Carnevale vedrà rispettate tutte le procedure previste per il contrasto alla diffusione del virus Covid-19, come predisposto dal protocollo nazionale Aci Sport.

Massarosa, Viareggio, Pescaglia e Camaiore al centro del primo appuntamento della stagione italiana

Sarà Lido di Camaiore ad abbracciare il quartier generale della manifestazione, con gli spazi messi a disposizione dall’hotel Bixio adibiti a direzione gara e sala stampa. Piazza Provenzali, a Massarosa, sarà invece teatro della partenza (in programma allo scoccare della mezzanotte di sabato 5 febbraio) e di arrivo, previsto alle 9,35 dell’indomani. Lo stesso comune accoglierà tre riordinamenti, tutti affidati agli ampi spazi messi a disposizione dal punto vendita Conad mentre, in via del Brentino, saranno di scena le operazioni di parco assistenza, con le vetture che – in due diverse occasioni – vedranno i protagonisti esprimere le tattiche di gara supportati dalla professionalità dei rispettivi team. All’appello – come tradizione vuole – non poteva mancare Viareggio, con piazza Maria Luisa che vedrà le vetture sfilare in occasione di un controllo a timbro, ambientato nello stesso scenario che per molti anni ha contraddistinto la manifestazione. A livello agonistico, il primo approccio del territorio con la gara sarà su una porzione di chilometri della prova speciale Stiava, teatro dello shakedown – il test con vetture da competizione – in programma nel pomeriggio di sabato.

Il programma di gara è disponibile sul sito ufficiale della manifestazione, all’indirizzo www.rallydelcarnevale.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.