Geonova, al Palatagliate arriva la seconda della classe

Il quintetto di coach Catalani cerca riscatto dopo il ko con Montecatini

Prima di ritorno ad alto rischio per la Geonova. La squadra avversaria di domani (11 gennaio) alle 18,30 è l’Etrusca Basket San Miniato, quella che nella prima di andata rifilò ai ragazzi di Catalani ben 20 punti di distacco.

La squadra doveva ancora conoscersi, una preparazione partita un po’ in ritardo con molti elementi nuovi non permise di presentarsi a San Miniato in perfetta forma.

La Geonova non è al completo: tra i ranghi manca Pagni, un elemento che in una partita come quella di sabato avrebbe fatto più che comodo.

L’Etrusca San Miniato è seconda con 22 punti, 5 partite in più vinte rispetto ai biancorossi ma esce però da una sconfitta con la prima in classifica e vorrà ripartire dal Palatagliate con i due punti in tasca.

La Geonova dal canto suo esce da una partita casalinga contro Montecatini al quale ha dovuto arrendersi al termine di una prova molto opaca. Ecco che questa partita con i Sanminiatesi, anche se pur molto difficile e ancora davanti al proprio pubblico, dovrà essere giuocata con molta intensità, con tanto orgoglio e con una mente lucida e cinica.

Due punti sarebbero pesantissimi in questa classifica: adesso la Geonova ha 12 punti ed è in piena zona salvezza e visto che le sue compagne di classifica, dovranno confrontarsi con Firenze la Torrenovese che si trova a quota 10 e con Capo D’Orlando il Cecina che sono rispettivamente a 12 la siciliana e a 10 la toscana, sarebbe davvero la giusta occasione per consolidare la classifica

Così sente la partita coach Catalani: “Affrontiamo l’Etrusca San Miniato, sicuramente la squadra rivelazione di questo girone di andata, è una squadra giovane, rivoluzionata rispetto alla scorsa stagione che però ha saputo amalgamarsi velocemente e assorbire quelle che erano le idee di gioco di coach Barsotti è una squadra reduce da un girone di andata incredibile dove ha raggiunto la qualificazione alla Coppa Italia ed è una squadra che ha consolidato un suo modo di stare in campo eccellente, sia da un punto di vista  statistico che dall’intensità”.

“È una delle prime squadre nella realizzazione nel nostro girone nei tiri da due punti – prosegue il coach – ed è tra le prime squadre per palle recuperate, sono dati statistici che identificano una squadra che a dispetto dell’età media del roster  ha un efficacia sicuramente notevole. Noi siamo reduci da una sconfitta con Montecatini e sicuramente abbiamo voglia di dimostrare che quella di domenica scorsa non è la nostra faccia. Scenderemo in campo determinati, sapendo che abbiamo di fronte un avversario molto competitivo, ma cercheremo di tirar fuori innanzitutto il carattere e l’atteggiamento giusto per approcciare la partita e riuscire a guidarla nei quaranta minuti.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.