Gesam Gas, ritorno alla vittoria con Broni fotogallery

Le ragazze di Iurlaro controllano il ritorno delle lombarde di Broni nel finale e conquistano due punti

Gesam Gas Le Mura Lucca – Della Fiore Broni 76-72 (19-20, 35-31, 59-43)
GESAM GAS: Jeffery 12, Jakubcova 14, Bonasia 13, Ravelli 13, Zempare 17, Azzi ne, Cibeca ne, Orsili 3, Farnesi ne, Madera 3, Smorto 1. All.: Iurlaro

BRONI: Spreafico 14, Togliani 12, Moroni 8, Tikvic 15, Nared 14, Miccoli, Orazzo 7, Ngo Ndjock, Parmesani 2, Castello. All.: Fontana

La Gesam Gas torna alla vittoria e lo fa davanti al suo pubblico nel posticipo della giornata di campionato con Broni.

Il quintetto di Iurlaro soffre, poi allunga e deve guardarsi dal ritorno dei lombardi che si fa veemente nell’ultimo quarto.

Partenza equilibrata fra le due formazioni, poi è Lucca che mette la freccia e sembra riuscire a controllare agevolmente la partita fino a chiude il terzo quarto in vantaggio di 16 punti.

Ma nell’ultimo quarto le ragazze di Fontana ritrovano fiducia e una certa attitudine al canestro tanto da spaventare le padrone di casa che però nel difficile finale riescono a controllare il punteggio e a concludere con il successo.

La cronaca

Due punti dal valore mentale di una straordinaria importanza per le biancorosse costrette, per la serie la sfortuna ci vede benissimo, a rinunciare nel periodo conclusivo ad Alessandra Orsilli. La play-maker marchigiana, infatti, è stata messa fuori causa da un problema al ginocchio destro che le ha persino di tirare i conseguenti due liberi, poi realizzati da Ashley Ravelli.

Il capitano biancorosso è una delle cinque giocatrici, le altre rispondono al nome di Bonasia, Jeffery, Jakubcova e Batabe Zempare, mvp di serata come testimoniato dai 17 punti e 16 rimbalzi messi a referto, a superare la doppia cifra in fase realizzativa.

L’unica stonata di serata, come detto, resta l’infortunio di Orsili la cui entità verrà valutata domani dalla staff medico targato Gesam.

Padrone di casa in versione Penelope nel quarto conclusivo; in assoluto controllo nel secondo e terzo quarto per poi smarrirsi nella prima metà del periodo decisivo, per poi rischiare la beffa finale. La grande forza del carattere biancorosso, prerogativa per nulla scontata in un gruppo giovane e completamente rinnovato, ha fatto sì che Lucca mantenga l’ottimo quinto posto in graduatoria.

Venendo a Broni, giunto alla terzo sconfitta di fila, coach Fontana può essere soddisfatto, oltre per la prestazione di una superba Tikvic (15 punti e 12 rimbalzi per lei), per la veemente reazione messa sul parquet nel periodo decisivo riaprendo una partita che sembrava chiusa.

Le pavesi partono con il quintetto formato da Tikvic, Nared, Spreafico, Moroni e Togliani, al quale Iurlaro contrappone Jakubcova, Zempare, Jeffery, Ravelli e Bonasia. Partita che si apre, come da previsione, su dei ritmi vertiginosi con le triple di Bonasia e Ravelli che valgono il primo mini allungo di Lucca sul 13-7 con conseguente time-out chiamato da Fontana.

La mossa dà gli esiti sperati per le ospiti che impattano grazie un parziale di 0-6 con i quattro punti Nared prima che l’ex Spreafico completi il sorpasso con gioco da tre punti (canestro e fallo più libero supplementare). Ad interrompere l’emorragia biancorossa ci pensano i due punti di Bonasia, altra ex, che chiudono il primo parziale sul vantaggio esterno (19-20).

Il quarto successivo si apre con una dirompente penetrazione di Orsili che porta in dote un gioco da tre punti per le padrone di casa. Lucca sposta l’inerzia del confronto dalla sua parte sfruttando il dominio sotto le plance di Zempare e le buone percentuali, specialmente nella prima metà di gara, da tre punti. Sul 30-22 nuova reazione di Broni spinta dalla tripla di Spreafico, pareggiata qualche minuto più tardi dalla vincente conclusione dalla distanza di Madera, quest’oggi al rientro. Squadre all’intervallo lungo sul +4 a favore di Gesam.

La bomba da tre di Jakubcova stappa un terzo quarto che vedrà le padroni di casa doppiare nello score parziale (24-12) Broni. Il tap-in di Zempare vale il +12 momentaneo, divenuto 59-43 grazie alla tripla di Bonasia. Lucca, però, perde nel finale di frazione Alessandra Orsili per un problema al ginocchio destro. Le condizioni della classe 2001 verranno valutate domani.

Infortunio che, a livello psicologico, colpisce Lucca e Broni ne approfitta nel quarto finale rientrando in partita per effetto delle triple dall’arco di Togliani, Nared e Spreafico. Il fallo più canestro di Tikvic, con libero supplementare a bersaglio, vale il momentaneo 62-60. I due punti di Jeffery hanno la funzione di una sveglia per Lucca, tornata rapidamente sul +9 grazie al contributo fornito da Jakubcova.

Broni, comunque, non molla di un centimetro rendendo avvincente il finale. L’1 su 2 ai liberi di Smorto, solita prova di grande sostanza per la numero 28, scrive la parola fine al match a 4 secondi dalla sirena.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.