La Geonova dei giovani attende Costa d’Orlando

Contro i siciliani la prima senza Vico e Genovese. Si riparte dalla buona prova con la capolista Omegna

Appuntamento complicato per la Geonova Lucca che ha perso ormai tutti i suoi top player.

Oggi (25 gennaio) alle 18,30 sul parquet del Palatagliate si affronteranno la squadra di Catalani e il Costa d’Orlando, squadra siciliana a pari punti dei lucchesi, ma uno scalino sopra in classifica, in zona playoff.

I siciliani escono da un periodo decisamente no: zero vittorie nelle ultime cinque partite di campionato, anche se come attenuante si può inserire il fatto che si è confrontata con squadre decisamente impegnative come Firenze, Palermo, Omegna, Cecina perciò non è assolutamente da considerare una squadra facile da affrontare.

Il Costa d’Orlando si presenterà a Lucca con il coltello tra i denti, deciso ad espugnare il palazzetto per interrompere la striscia negativa. Arriveranno forti anche dell’idea che la Geonova senza Vico e Genovese possa essere una preda facile da catturare.

Per i ragazzi di coach Catalani si preannuncia un bel po’ di lavoro straordinario per sopperire alla mancanza dei due top player, anche se va detto che nell’ultima di campionato i giovani e i due senior disponibili non hanno fatto rimpiangere nessuno, lottando come leoni contro Omegna, la prima in classifica, arrivando ad un passo dalla vittoria.

Questo il pensiero di coach Catalani nel prepartita: “Al Palatagliate dopo la sconfitta di Omegna incontriamo la squadra di Costa d’Orlando, in una sfida sicuramente molto importante per entrambe le squadre, dal punto di vista della classifica. Costa d’Orlando è squadra che non viene da un momento molto brillante della stagione, ma ha appena inserito Gennaro Tessitore, un terminale offensivo importante e sicuramente ha utilizzato questo periodo per assestarsi e per trovare nuovi equilibri”.

“Noi – prosegue – dovremmo partire da quanto di buono fatto domenica ad Omegna cercando di imprimere il nostro ritmo alla gara, cercando di avere sicuramente un atteggiamento difensivo propositivo e generoso che abbiamo avuto nell’ultima partita in trasferta, sarà sicuramente una sfida difficile perché dobbiamo opporci alla fisicità dei quintetti di Costa d’Orlando e al talento dei loro tiratori, cercheremo di entrare in campo con l’aggressività giusta per limitare la loro efficacia dall’arco e cercare di mantenere alto il nostro ritmo gara”.

Rinnoviamo l’invito – conclude Catalani – a tutti i nostri tifosi, appassionati, affinché riempiano la tribuna del Palasport. Ora più che mai c’è bisogno di tutto il sostegno possibile, di tutto quanto il tifo per dare la giusta carica ai nostri giovani che non si sono mai tirati indietro e se sostenuti come si deve sono capaci di fare grandi cose e regalare emozioni indimenticabili”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.