Geonova, trasferta ad alto rischio per l’infrasettimanale ad Oleggio

Avversari affamati di punti, lucchesi con un roster senza i big

Un’altra trasferta ad alta percorrenza per la Geonova. Questa volta la carovana si sposta in Piemonte ad Oleggio in provincia di Novara.

È la quarta partita di ritorno, le due squadre sono separate in classifica da sei punti: la Geonova con l’ultima vittoria si è portata in zona playoff e Oleggio è in piena zona playout.

I Ppemontesi hanno alle spalle una sola vittoria nelle ultime cinque gare disputate e un cambio alla guida, avendo sostituito da pochissimo l’allenatore inserendo l’ex coach Passera. Situazioni che rendono ad alto rischio la trasferta per i ragazzi di coach Catalani: incontrare una squadra “affamata” di punti in una posizione di classifica come quella dei playout e con un repentino cambio di allenatore, trasformano la partita in un vero terno al lotto

Tutto quanto si sapeva sulla Magic Basket Oleggio viene stravolto, schemi, moduli, posizioni in campo, restano immutate solo le doti personali dei singoli giocatori. Catalani dovrà avere la capacità di adattare velocemente sul campo la propria squadra alle esigenze del momento, con una difficoltà in più, non avendo ancora rimpiazzato le assenze dei tre senior che hanno lasciato Lucca.

“Affrontiamo il Basket Oleggio – dice coach Catalani – in questa trasferta infrasettimanale. Oleggio è squadra esperta, reduce da una sconfitta di misura nella gara casalinga con Alba, ed è a caccia di due punti, dopo il cambio di allenatore avvenuto nella scorsa settimana”.

“Nelle ultime due partite – prosegue il coach – hanno perso due scontri diretti, con Montecatini e Alba che precede anche noi in classifica, è sicuramente squadra esperta con i due veterani Pilotti e Benzoni che sono due terminali offensivi tra i principali della squadra, ma è una squadra completa che ha in testa un giovane molto interessante ed ha da poco aggiunto Maruca che è un esterno varesino che da molta energia e aggiunge punti a quello che è il carnè offensivo della squadra”.

“Sicuramente non è una trasferta semplice per noi – conclude il tecnico – sia dal punto di vista emotivo perché incontriamo una squadra agguerrita che sta cercando nuovi equilibri sia da un punto di vista fisico, è squadra molto fisica che riesce ad essere incisiva in area. Al solito noi dobbiamo cercare di approcciare bene la partita, cercare di mettere la giusta energia così come abbiamo fatto nell’ultima gara casalinga con Costa d’Orlando, sapendo che troveremo una squadra con tanti punti nelle mani e molti riferimenti offensivi. Dobbiamo essere bravi ad vere continuità per tutti i quaranta minuti, ma sicuramente metteremo la faccia e l’atteggiamento giusto dal primo all’ultimo.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.