Geonova, saturday night ad Alessandria. Coach Catalani mette in guardia i suoi

L'allenatore: "Dobbiamo essere bravi a imporre il nostro ritmo"

Un’altra trasferta lunga per la Geonova che stasera (8 febbraio) sarà di nuovo in trasferta in Piemonte. Questa volta la meta è Alessandria ed il campo è il Palacima.

Geonova all’ottavo posto e Alessandria penultima in quattordicesima posizione, 14 punti per i ragazzi di Catalani ed 8 per la Fortitudo Alessandria. Messa così potrebbe anche sembrare una passeggiata di salute, ma sul campo i biancorossi dovranno sputare sangue se vogliono tornare a casa con due punti in tasca.

La squadra è ovviamente è in cerca di risultati positivi per mantenere una posizione di classifica abbastanza lontana da quella lotteria che saranno i playout, ed ancora una volta ai giovani verrà chiesto un surplus di lavoro, in attesa che giunga qualche rinforzo a dare respiro e maggiore concretezza all’esigua panchina.

Stasera al Palacima si dovranno prendere velocemente le misure a Serafini (55 per cento da due, 55 per cento da tre e 71 per cento dai liberi e 157 rimbalzi, 43 offensivi e 114 in difesa). Non da meno Zampogna, Sperduto e Pavone.

L’Alessandria arriva da sette sconfitte consecutive. La loro voglia di uscire dal tunnel sarà decisamente molta, sicuramente rovesceranno sul campo tanta intensità e voglia di vincere.

Coach Catalani è ben consapevole dell’importanza che ha questa partita: “Giocheremo sul campo di Alessandria, sicuramente una sfida dal peso specifico molto importante per entrambe le squadre in termini di classifica. Affrontiamo un avversario in salute, che nelle ultime partite anche nelle sconfitte ha dimostrato di essere una squadra arcigna, una squadra che è riuscita sempre a resistere anche alle corazzate come Omegna e Piombino con cui si è confrontata nelle ultime giornate”.

“È una squadra completa – conclude Catalani – dove ci sono tanti punti di riferimento dal punto di vista offensivo e un riferimento in area come Pavone che è molto solido e che garantisce loro tanto fatturato dal punto di vista dei rimbalzi offensivi.  Noi dovremmo cercare di continuare sulla nostra strada, cercando di imprimere alla partita il nostro ritmo, trovando i nostri punti di riferimento, cercando di essere più continui sulle scelte offensive e imprimere alla partita un nostro marchio difensivo che ci deve permettere di mantenere il ritmo della gara, non sarà una partita facile, noi abbiamo le rotazione ancora abbastanza ridotte, ma daremo tutto il possibile per portare a casa questi due punti”.

Palla a due alle 20,30

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.