Basket Le Mura, netto ko a Sesto San Giovanni

Le biancorosse di Iurlaro mai in partita nella sfida per il quinto posto

Allianz Geas Sesto San Giovanni – Basket Le Mura Lucca 69-51 (25-13, 40-25, 53-29)
GEAS SESTO SAN GIOVANNI: Verona 16, Crudo 17, Oroszova 11, Williams 4, Brunner 6, Zampieri 6, Arturi 2, Botteghi, Panzera 3, Grassia ne, Ercoli 4. All.: Zanotti

LE MURA LUCCA: Jeffery 12, Bonasia 6, Ravelli 6, Madera 12, Zempare 8, Cibeca ne, Pastrello ne, Vitari ne, Smorto 7, Gregori. All.: Iurlaro.

Niente da fare nella delicata sfida di Sesto San Giovanni per il Basket Le Mura. La formazione di Iurlaro, orfana anche di Jakubcova dopo l’infortunio nell’infrasettimanale, cede alle lombarde chiudendo con un netto -18.

Parte in salita la sfida e già alla fine del primo quarto si capisce che sarà una giornata dura. La squadra di casa non perde la concentrazione e non permette mai alle avversarie di avvicinarsi nel punteggio fino al 69-51 finale che la dice lunga sulla differenza di forze sul parquet.

La cronaca

La sfida del PalaCarzaniga fotografa alla perfezione il momento opposto che stanno vivendo Allianz Sesto e Gesam Gas e Luce Lucca. La formazione di coach Zanotti si impone per 69-51 in una sfida sempre controllata dal primo quarto, conquistando la quinta vittoria nelle ultime sei uscite e superando in graduatoria proprio le biancorosse.

Lucca, dal canto suo, continua a portarsi dietro le scorie di una serie di infortuni, ultimo dei quali quello di Jakubcova la cui assenza si è fatta sentire specialmente a rimbalzo, palesando difficoltà a trovare la via del canestro.

A livello individuale, tra le lombarde spiccano le prestazioni di una scatenata Costanza Verona (16 punti e 4 assist) e di Sara Crudo, top scorer di serata con 17 punti a referto e 9 rimbalzi catturati. Eloquente il confronto offerto dalle rispettive percentuali al tiro: Allianz ha fatto registrare un complessivo 48% a dispetto del 33% di marca Le Mura.

Le padrone di casa partono con il quintetto formato da Oroszova, Brunner, Crudo, Williams e Verona. Lucca, costretta a rinunciare a Jakubcova, schiera Zempare, Madera, Jeffery, Ravelli e Bonasia. Sesto imprime già il suo marchio alla partita scappando via sul 9-2 grazie a Verona, Crudo e Williams, costringendo coach Iurlaro a chiamare time-out dopo 3’05’’.

La musica per Gesam non cambia poiché due triple consecutive mandate a bersaglio da Oroszova contribuiscono a portare il punteggio sul 17-2. Una “bomba” dall’arco di Ravelli blocca momentaneamente l’emorragia di punti ma Geas chiude comodamente il primo parziale sfruttando anche la superiorità a rimbalzo.

Nel secondo periodo Lucca tenta di rientrare in gioco affidandosi a Sara Madera, buona prova la sua, ad alcune giocate di Jeffery e alla seconda tripla di Ravelli che riportano la squadra di Iurlaro sul 31-23. Ma è solo una piccola illusione; Sesto ritorna a macinare canestri con la solita Crudo e Brunner, prima che la tripla sulla sirena dell’ex di turno Arianna Zampieri manda le contendenti all’intervallo lungo sul 40-25.

Nel terzo periodo Geas resta in controllo delle operazioni, con il vantaggio che non cala mai sotto la doppia cifra. Timidi segnali di ripresa per le biancorosse, invece, quando un canestro di Smorto inaugura il quarto conclusivo. Lucca riesce a tornare sul -9 a 5’ dalla sirena, ma la tripla di Ilaria Panzera spegne definitivamente qualsiasi residua velleità di rimonta. I restanti minuti servono soltanto ad aggiornare le statistiche.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.