Basket Le Mura, il presidente traccia la rotta: “Razionalizzazione dei costi irreversibile”

Il numero uno della società, da 11 anni in serie A1, punta a potenziare il progetto giovanile per garantire il futuro

Un futuro tutto da scrivere. Quello della Gesam Gas Basket Le Mura. È il presidente Rodolfo Cavallo, in vista dell’annata più difficile, non solo dal punto di vista sportiva, a tracciare un bilancio e a indicare la rotta.

“16… 15… alla fine 14 squadre – dice – Adesso che il ranking della prossima serie A1 è ufficiale, desidero condividere qualche riflessione. Primo pensiero, quello fondamentale: 11 stagioni consecutive di massima serie sono un miracolo sportivo che non ci stancheremo mai di ricordare. Lucca ha il basket femminile più longevo d’Italia insieme a Schio che però è decisamente di un’altra dimensione. Siamo orgogliosi di difendere questo primato, che condividiamo con i nostri sponsor e i nostri tifosi, e in cuor nostro ci sentiamo un esempio per tutto il movimento”.

“Secondo pensiero – prosegue Cavallo –  un abbraccio a Palermo e Torino che nonostante sforzi titanici non sono riusciti ad essere ai nastri di partenza, e che non potranno onorare un traguardo che avevano meritato sul campo.  Avversari in campo… amici fuori: non vediamo l’ora di incrociarvi di nuovo sul parquet. Terzo pensiero: benvenuto sincero a Sassari e Campobasso. C’è bisogno di piazze nuove che portino entusiasmo, pubblico e competitività. Certo… non siete proprio dietro l’angolo… ma siamo felici di confrontarci con voi”.

“Quarto pensiero – dice il presidente – allargando lo sguardo al movimento cestistico in senso ampio non possiamo non dispiacerci della rinuncia alla serie B da parte del Basketball Club Lucca: siamo due anime della stessa città, siamo “vicini di casa”, siamo amici dentro e fuori dal parquet. Vi auguriamo di ripartire con un bel progetto di rilancio e speriamo, tutti insieme, di poter costruire in futuro qualcosa di importante per la nostra comune città”:

“Quinto ed ultimo pensiero – entra nel dettaglio – gli accadimenti degli ultimi mesi, e le conseguenze che tutto questo avrà sul futuro, rendono indispensabile calibrare scelte e investimenti in base a programmi di medio e lungo periodo. Lucca già da tre anni ha intrapreso una razionalizzazione dei costi che riteniamo irreversibile, e che oggi è comune alla gran parte delle altre società. Il complementare di questo aspetto sta nella capacità di essere attrattivi verso atlete giovani e giovanissime con un progetto giovanile che andrà potenziato per diventare, un domani, una destinazione privilegiata per tutta l’Italia centrale. Non è un lavoro semplice né rapido, ma proveremo a dedicarci sempre più attenzione: lo testimonia, in piccolo, il nuovo progetto di minibasket Le Mura Academy“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.