Gesam Gas travolta e doppiata da Famila Schio

Biancorosse ancora incomplete e in cerca della condizione escono con le ossa rotta dal parquet veneto

Famila Wuber Schio – Gesam Gas e Luce Lucca 107-53 (37-12, 64-27, 84-50)
FAMILA WUBER SCHIO: Mestdagh 8, Gruda 21, Achonwa 17, Crippa 8, Sottana 14, Keys 12, Cinili 4, Andrè 9, Dotto 8, Trimboli 6. All.: Vincent
GESAM GAS E LUCE LUCCA: Russo 6, Miccoli 6, Harper 18, Smorto 5, Tunstull 6, Azzi ne, Jakubcoka ne, Pastrello 4, Orsili, Pallotta. All.: Iurlaro

Alla fine la Famila Schio nel recupero di campionato ‘doppia’ la Gesam Gas per una delle sconfitte più sonore della storia recente delle biancorosse. La squadra post Covid e dopo l’addio di capitan Spreafico non entra mai in partita. Troppo il divario con le avversarie scledensi e nell’ultimo quarto il parziale di 23-3 rende evidente un divario già netto.

Nel primo dei cinque recuperi da disputare per le biancorosse, il Gesam Gas e Luce Le Mura viene superato sul parquet del PalaRomare dalle campionesse d’Italia in carica di un Famila Wuber Schio già in piena forma Eurolega. Il 107-53 finale fotografa il momento opposto che stanno vivendo le due compagini, protagoniste per diverse stagioni di infuocati duelli al vertice della pallacanestro tricolore: le orange venete hanno dimostrato il valore altissimo di un roster costruito per ben figurare anche in Europa, il Basket Le Mura allunga la striscia di risultati negativa e continua a fare i conti con un’infermeria che non ne vuole saperne di svuotarsi. Quest’oggi coach Iurlaro ha dovuto rinunciare, a causa di un problema di una mano, ad Ivana Jakubcova, elemento imprescindibile nel quintetto lucchese. Nulla da eccepire, comunque, sul risultato finale già messo in cassaforte da Schio dopo il primo quarto.

Il dominio del team locale, capace di mandare a bersaglio tutte le dieci giocatrici a referto oltre che nel punteggio viene evidenziato dalle statistiche, come quella alla voce rimbalzi dove Schio ne ha catturati 44 e dalle differenti percentuali al tiro. Gruda, Achnowa e Sottana sono stati gli archi principali di un’orchestra che ha suonato alla perfezione tutti gli spartiti imbastiti da coach Vincent. Per Lucca, che proverà nei prossimi giorni a recuperare Jakubcova per la trasferta di domenica a Sesto San Giovanni, resta la consapevolezza che non era questo il match dal quale poteva arrivare il punto di svolta della stagione. Lascia ben sperare, guardando i lati positivi, la continua crescita di condizione di Silvia Pastrello, Giovanna Elena Smorto e Alessandra Orsili.

Un duro colpo alla mano ricevuto nel finale della sfida di tre giorni fa contro San Martino di Lupari costringe al forfait Ivana Jakubcova, presente in panchina solo per onore di firma. Capitan Miccoli, Tunstull, Smorto Harper e Russo è lo starting five predisposto da Iurlaro. Dall’altra parte coach Vincent, che può permettersi il lusso di lasciare in tribuna De Pretto e Julie Harmon, fa le prove generali in vista della seconda fase della “bolla” dell’Eurolega schierando Gruda, Achnowa, Crippa, Mestdagh e Sottana. L’avvio del quarto inaugurale vede il team di casa piazzare già l’allungo decisivo grazie all’8-0 dopo 1’022 griffato Achnowa e Gruda, dominanti quest’oggi sotto le plance. Harper, che alla fine sarà la migliore marcatrice delle sue con 18 punti, muove lo 0 alla voce dei punti delle biancorosse con un piazzato ma le orange continuano ad imperversare segnando in tutte le maniere. Il primo quarto si conclude sul 37-12 che chiude, di fatto, la contesa con largo anticipo.

I dieci minuti successivi non cambiano il copione della partita, con Vincent che attinge a piene mani dal profondissimo roster a sua disposizione. In casa biancorossa, dove l’impegno non manca, Smorto prova trascinare con la sua grinta compagne, trovando anche la via del canestro dalla lunga distanza. Al rientro dall’intervallo lungo, nel terzo periodo il Basket Le Mura, complice anche un calo nelle elevate percentuali di realizzazione delle venete, riesce a punire con una maggior frequenza la difesa locale specialmente per effetto di Haper e Orsili. Hanno poco da dire gli ultimi dieci minuti, utili al Famila per mandare a referto anche Trimboli, fino a quel momento l’unica delle orange a non avere trovato la via del canestro, e a colorare definitivamente il punteggio. Domenica 10 gennaio sarà di nuovo campionato, con la seconda giornata di ritorno; per il Gesam Gas e Luce Le Mura Lucca il calendario propone la difficile trasferta in casa dell’Allianz Geas Sesto San Giovanni, sesto forza del campionato con 14 punti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.