Quantcast

Basket Le Mura, vittoria bis con Battipaglia: conquistata la salvezza

Il presidente Cavallo: "Risultato raggiunto con fatica, impegno, dignità e con una ammirevole capacità di fronteggiare tanti ostacoli"

Basket Le Mura, missione compiuta. È arrivata stasera (21 aprile) la vittoria in gara 2 (68-45) con Battipaglia e con essa il diritto a rimanere nella massima categoria.

La gioia è affidata alle parole del presidente Rodolfo Cavallo: “Si può gioire – dice – di una salvezza a 4 anni dallo scudetto? Certamente sì, quando la si è raggiunta con fatica, impegno, dignità e con una ammirevole capacità di fronteggiare tanti ostacoli e di rimediare ai propri errori. Perché di errori ne abbiamo commessi: ne siamo consapevoli e ci sarà tempo per valutarli. Oggi dobbiamo celebrare a squarciagola un risultato importantissimo, che non va banalizzato né dato per scontato, anche se può apparire inferiore alle aspettative di inizio anno”.

“Potrei mettere in fila le traversie che si sono frapposte sul nostro cammino – prosegue – ma non avrebbe gran senso: chi ama il basket Le Mura le conosce bene. È stato un anno difficilissimo, non solo per noi ma per il mondo intero e sopravvivere è di per sé un miracolo. Al futuro penseremo da domani. Adesso è il momento della gioia e dei ringraziamenti per un gruppo che se li merita davvero perché da un anno vive in una bolla, completamente solo nei momenti belli e in quelli brutti. Grazie quindi a Ivana, Alessandra, Silvia, Giovanna, Maria, Lavinia, Jewel, Linnae, Claudia, Elisabetta, Vittoria, Francesca. Grazie al coach e a tutto lo staff che sono stati sul pezzo fino all’ultimo minuto della stagione. Grazie a Gesam Gas e Luce e a tutti gli sponsor: sostenere il basket femminile è un atto d’amore, averlo fatto nell’anno del Covid è stato un piccolo miracolo di cui vi saremo sempre grati”.

“Un abbraccio ideale alle altre squadre che hanno condiviso con noi una stagione che difficilmente dimenticheremo – conclude – Da domani si pensa al futuro con poche solide certezze: progetto in mani sicure, attenzione alla sostenibilità di lungo periodo, spazio alle giovani senza derogare alla competitività: una bellissima sfida che il basket Le Mura affronterà con nuovi compagni di viaggio e con la stessa immensa passione bianco rossa. Ce lo meritiamo, ve lo meritate”.

Tabellino e commento

Gesam Gas e Luce Lucca – Battipaglia 68-45 (19-10, 41-22 e 59-30)
GESAM GAS E LUCE LUCCA: Azzi 2, Jakubcova, ne, Cibeca, Pastrello 10, Russo 6, Orsili 9, Miccoli 10, Pallotta 6, Farnesi 2, Harper 8, Smorto 6 e Tunstull 6 Allenatore: Francesco Iurlaro

OMECS BRICUPS BATTIPAGLIA: Logoh 6, Chiapperino 1, Seka 16, Mazza 7, Bocchetti 8, Dione 2, De Feo, Sucsa , Spagnolo 2 e De Rosa 3 Allenatore: Federica Di Pace

ARBITRI: Umberto Tallon, Daniele Calella e Claudia Ferrara

Per la dodicesima stagione consecutiva, solo il Famila Schio vanta una militanza più lunga, il Basket Le Mura Lucca sarà nel gotha della pallacanestro femminile italiana. Il 68-45 rifilato ad un’orgogliosa O.Me.P.S. Bricup Battipaglia, bersagliata dalla sfortuna in questo mese di aprile e stasera priva anche di capitan Raffaella Potolicchio, ha permesso alla squadra di coach Francesco di chiudere la serie play-out sul 2-0 e di concludere una stagione complessa.

Un epilogo che permetterà al club biancorosso di affrontare il campionato che verrà analizzando tutti gli aspetti, positivi che negativi, lasciati in eredità dall’annata 2020-2021. Applausi all’O.Me.P.S Bricup, arrivata al PalaTagliate con due sole senior, Bocchetti e Mazza, che ha lottato fino al 40’ con le sue talentuose giovani delle quali sentiremo parlare in un futuro prossimo. Si allunga la stagione del team salernitano che dovrà attendere gara-3 di Broni-Dinamo Sassari per capire quale sarà l’avversaria con cui si giocherà la permanenza nella Techfind serie A1. In una partita chiusasi di fatto all’intervallo lungo, i due allenatori hanno attinto a piene mani alla propria panchina centellinando la presenza delle componenti dei quintetti titolari.

Come tre giorni fa coach Iurlaro deve rinunciare all’infortunata Jakubcova, presente in panchina solo per onore di firma. Solito quintetto dunque con Tunstull, Miccoli, Russo, Harper e Orsili. Il team guidato da Federica Di Pace lancia nello starting five Dione, Seka, Logoh, Mazza e Bocchetti. Detto di un avvio favorevole alle campane, 0-4 firmato Bocchetti e Seka (miglior marcatrice della serata con 16 punti) e con Lucca che impiega più di due minuti per trovare il primo canestro, la partita stenta a decollare con il punteggio che rimane basso. Un buon movimento sotto le plance dell’ex di turno Tunstull vale l’8-7, ossia il primo vantaggio di serata delle locali.

Al di là delle tante palle perse da entrambe le parti Lucca, forte della sua maggiore esperienza e di un altro peso fisico, allunga nel finale di quarto grazie ai canestri di Harper e Pastrello. Il periodo successivo vede le biancorosse spingere sull’acceleratore creando così quel gap nel punteggio che si manterrà nell’arco delle venti lunghezze. Miccoli, Smorto, Russo e Pastrello forniscono il loro prezioso contributo alla causa punendo la difesa ospite in vari modi. Eloquente il confronto alla voce rimbalzi, 45 di marca locale contro i 25 di Battipaglia, che racconta la differenza di stazza presente. All’intervallo lungo il tabellone recita 41-22.

Con il risultato già in ghiaccio, i successivi venti minuti hanno più poco da raccontare, risentendo quasi di un clima da “ultimo giorno di scuola”. Il terzo quarto vede tra le fila di Lucca i sei punti messi a referto da Claudia Pallota e i due della giovanissima playmaker Elisabetta Azzi. Dall’altra parte continua a ben figurare Seka. Il periodo conclusivo è ad appannaggio di Battipaglia, 9-15 il parziale, che inizia a provare diverse soluzioni in chiave finale play-out. Serata da ricordare anche per un’altra giovane biancorossa, Vittoria Farnesi, classe 2004 che ha realizzato i primi due punti della sua carriera in serie A1. Si conclude con il sorriso, quindi, la stagione del Gesam Gas e Luce Lucca che festeggia anche Lorenzo Puschi, vice allenatore che nel prossimo mese di settembre diventerà padre per la prima volta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.