Quantcast

Gesam Gas e Luce, arriva una sconfitta nell’amichevole con Limonta Costa Masnaga foto

Per le biancorosse pesa l'infermeria

Gesam Gas e Luce Lucca – Limonta Costa Masnaga 67-71 (18-21, 37-39 e 53-54)

Gesam Gas e Luce Lucca: Azzi 2, Pellegrini ne, Natali 11, Parmesani 10, Gianolla 11, Kaczmarczyk 14, Miccoli, Valentino, Gilli 16 e Frustaci 3 Allenatore: Luca Andreoli

Limonta Costa Masnaga: Toffali 6, Spreafico 3, Eleonora Villa 5, Matilde Villa 19, Osazuwa, Balossi ne, Jablonowski 10, Allievi 4, Vaughn 14 e Jackson 10 Allenatore: Paolo Seletti

Il ciclo delle quattro amichevoli previste nella pre season del Basket Le Mura Lucca si chiude con la vittoria, con il punteggio di 67-71, del Limonta Costa Masnaga. Al termine di una settimana carica di lavoro per le biancorosse, ancora prive delle due americane e con capitan Miccoli rimasta sul parquet per pochi minuti, il match di oggi (26 settembre) è stato utile contro una compagine che propone una tipologia di basket differente rispetto a quella di Virtus Bologna e Use Scotti Rosa Empoli. Al di là del risultato, che ha premiato le rossonere lombarde trascinate nell’ultimo quarto da una scintillante Matilde Villa, coach Andreoli ha notato aspetti positivi in un roster che, per quanto incompleto, dimostra già affiatamento ed entusiasmo. Anche Paolo Seletti, uno dei principali artefici della scorsa ottima annata di Costa Masnaga, può sorridere per l’autentica classe sia della sopracitata Matilde Villa che per le interessante giocate mostrate dalle due nuove statunitensi Mkayla Vaughn e Jessica Jackson. Le uniche note stonate di serata per Lucca e Costa provengono dall’infermeria: l’impiego di Miccoli è stato limitato da una persistente fascite plantare al piede sinistro mentre Laura Spreafico, uno delle due ex del test match assieme a Sofia Frustaci, è stata costretta ad alzare bandiera bianca a metà primo quarto per una forte distorsione alla caviglia sinistra.

Andreoli manda sul parquet lo starting five composto da Miccoli, Kaczmarcyk, Gilli, Parmesani e Natali in versione playmaker. Costa, nella classica divisa rossonera, si presenta con Jablonwski, Vaughn, Allievi, Spreafico e Matilde Villa. Come era lecito attendersi, in virtù dell’ossatura e del credo tattico dei due quintetti, l’avvio di match si dipana su ritmi frenetici. Buono l’impatto nel pitturato avversario di Vaughn che, supportata dalla tripla di Spreafico, marchia il primo vantaggio lombardo sul 6-10. Costa tocca il massimo vantaggio sul 11-17 dopo l’altra “bomba” griffata Jackson prima che Lucca metta in fila, grazie a Kaczmarczyk e alla tripla di Francesca Parmesani, un mini parziale di 5-0. I guai fisici mettono fuori gioco le due vecchie compagne di squadra Miccoli, fatta uscire in maniera precauzionale, e Spreafico in un quarto che si conclude con il nuovo allungo di una Costa Masnaga più reattiva.

Nei secondi dieci minuti ad uscire meglio dai blocchi è il Gesam Gas e Luce, autore di un parziale di 8-0, con Caterina Gilli e Carlotta Gianolla sugli scudi, che valgono il momentaneo 26-21 e il time out chiamato da Seletti. La partita vive di una serie sorpassi e controsorpassi nel punteggio. A Kaczmarczyk (14 punti e 9 rimbalzi) e Gilli (16 e 6 rimbalzi) replicano la premiata ditta Matilde Villa (19 punti e 7 assist)-Toffali che con una serie di spunti individuali di alta scuola mandano Costa all’intervallo lungo sul 37-39.

Il testa a testa si prolunga per tutto il terzo periodo che diventa ben presto un continuo botta e risposta. Natali, Gianolla (in continua crescita sia di condizione fisica che di minutaggio) e Parmesani rintuzzano i tentativi di allungo di Costa Masnaga. Lo strappo finale si materializza nel quarto ed ultimo periodo con le rossonere che certificano la loro migliore serata al tiro (48,8 da due e 30% da tre contro i 43,4 e 25 di marca locale). Matilde Villa sale in cattedra punendo la difesa lucchese sia dall’arco che con una delle sue proverbiale progressioni. La rimonta finale alle padrone di casa non riesce ed alla fine il tabellone del PalaTagliate recita 67-71.

“Si è trattato di un buon test, considerando anche il problema avuto da Maria Miccoli e l’infortunio patito da Spreafico per Costa Masnaga. Credo che siano stati 40’ utili per tutti viaggiando su un ritmo che, una volta che avremo il roster al completo, sarà quello che noi vorremo giocare e cercando di tirare maggiormente. Sono soddisfatto di questo primo mese di lavoro poiché abbiamo messo delle basi solide per costruire qualcosa di solido ed appassionate. Dovremo essere bravi a capire come giocare i possessi in determinati momenti del match; in tal senso l’arrivo di Dietrick e Wiese ci aiuterà – sono le impressioni di Luca Andreoli -. Sicuramente Dietrick sarà della partita contro Schio poiché deve giocoforza conoscere le sue nuove compagne. Eccetto la partita contro la Virtus Bologna che non abbiamo approcciato nei migliori dei modi, ritengo che abbiamo fatto un precampionato più che dignitoso. Adesso bisogna far sì che tutte le ragazze migliorino un giorno dopo l’altro”.

Nel prossimo fine settimana sarà tempo della prima giornata della Techfind Serie A: sabato 2 ottobre alle 15,45 Costa Masnaga affronterà la Dinamo Sassari mentre Lucca, come detto precedentemente, scenderà sul parquet piemontese poco più di 24 ore dopo contro il Famila Schio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.