Quantcast

Basket Le Mura vince il derby con l’Use Rosa e allunga la striscia

Kaczmarczyk e Wiese le migliori marcatrici biancorosse con 15 punti

Basket Le Mura – Use Empoli Rosa 83-71 (27-17, 46-41, 64-56)
BASKET LE MURA: Natali 8, Dietrick 9, Parmesani 6, Gianolla 6, Kaczmarczyk 15, Miccoli 14, Valentino 3, Gilli 4, Frustaci 3, Wiese 15. All.: Andreoli
USE ROSA: Jeune 15, Ruffini 4, Stoichkova, Lucchesini ne, Williams 13, Ravelli 4, Manetti 3, Narviciute 7, Antonini ne, Rembiszewska 13, Bocchetti 12. All.: Cioni
ARBITRI: Stefano Ursi, Irene Frosolini e Edoardo Ugolini
NOTE: Fischiato tecnico a coach Cioni con 3’50’’ da giocare nel terzo quarto. Fuori per cinque falli Williams con 5’14’’ da giocare nel quarto periodo e Kaczamrczyk con 2’24’’ nel medesimo quarto.

Il Basket Le Mura vince il derby con l’Use Rosa e allunga la striscia. Partono bene le biancorosse di Andreoli, ma le ospiti non mollano un centimetro e si tengono attaccate alla partita. Solo nell’ultimo quarto le padrone di casa riescono a mettere il margine decisivo. Kaczmarczyk e Wiese le migliori marcatrici con 15 punti.

La cronaca

Il derby del Granducato toscano, uno dei pezzi forti di questa sesta giornata della Techfind serie A1, se lo aggiudica il Basket Le Mura Lucca per 83-71 contro una Use Scotti Rosa Empoli caparbia nel rimanere a contatto con le biancorosse fino a metà del quarto finale. Come chiesto in settimana da Andreoli, il Gesam Gas e Luce dà continuità al blitz di Campobasso, ottiene il terzo successo stagionale, balzando al quinto posto in coabitazione con la Passalacqua Ragusa, Allianz Geas Sesto e Fila San Martino. Le ospiti, di contro, restano all’ultimo posto in compagnia di Faenza e Dinamo Sassari ma coach Cioni, al di là dell’amarezza per il risultato odierno, può essere soddisfatto per l’impatto avuto dalla debuttante Aliyah Jeune, autrice di 15 punti e 8 rimbalzi. Non sono bastate ad Empoli portare quattro giocatrici in doppia cifra (Williams, Bocchetti e Rembiszewska) per violare il PalaTagliate.

Per quanto concerne le padroni di casa, numeri alla mano, da sottolineare le prestazioni di una Wiese (15 punti) salita di tono nel secondo tempo, di Maria Miccoli (14 punti e 9 assist) e di Kaczmarczyk. Doppia doppia da 14 punti e 11 rimbalzi per la lunga polacca che ha vinto il confronto con la pari ruolo e connazionale a disposizione di coach Cioni. Per la prima volta Lucca, oltre ad tirato complessivamente meglio, ha ottenuto più rimbalzi, 47 a 36, delle rivali.

Kaczmarczyk, Miccoli, Natali, Dietrick e Wiese è il quintetto scelto da Andreoli mentre Cioni, privo dell’infortunata Valentina Baldelli, risponde con Williams, Rembiszewska, Stoichkova, Ravelli e Bocchetti. Prima della partita l’associazione Amici della Pallacanestro ha consegnato alle due capitane un omaggio floreale come ringraziamento per il contributo fornito alla bella realizzazione dell’ultimo Trofeo Lovari, il cui ricavato è stato devoluto alla cooperativa Margherita e al Centro antiviolenza La Luna, da sempre in prima linea nel combattere la violenza sulle donne.

Partenza lanciata delle padroni di casa, questa sera in tenuta nera con “graffi” gialli per dovere di ospitalità, che si portano dopo 1’40’’ sul 7-0 grazie alla tripla di Giulia Natali e ai primi quattro punti di Kaczmarczyk. Dopo aver già toccato un +11 sul 17-6, Gesam Gas e Luce subisce un primo ritorno delle ospiti trascinate da Sara Bocchetti e Alyah Jeune, presentatasi al pubblico italiano con una tripla per il momentaneo 20-17. Sofia Frustaci replica con la stessa moneta, riportando Lucca ad una distanza di sicurezza che le permette di iniziare il secondo quarto con la doppia cifra di vantaggio sul 27-17. Se nel primo quarto avevano iniziato con il piglio giusto il team di Andreoli, questa volta ad uscire meglio dai blocchi sono le ospiti, tornate sotto nel punteggio grazie alla tripla di Sara Bocchetti (12 punti per lei) e al gioco da tre punti (canestro più libero aggiuntivo a bersaglio) targato Rembiszewska. Si alza la percentuale realizzativa dall’arco e di conseguenza ne beneficia lo spettacolo. Ne sono un esempio le tre triple consecutive firmate in successione da Jeune, Blake Dietrick (10 rimbalzi e 10 assist oltre ai 9 punti) e Irene Ruffini per il 36-34. Andreoli scuote le sue cestiste con un time-out con 6’40’’ ancora da giocare. Messaggio recepito visto che Lucca torna ad attuare la sua pallacanestro che predilige e a segnare, tornando sul +10 dopo i canestri della premiata ditta Kaczmarczyk-Miccoli. Emorragia di punti per Empoli tamponata da un mini parziale di 0-6, sugli scudi l’ex Ravelli e Zada Williams, che vale il 46-41 su cui le due squadra affrontano l’intervallo lungo.

Al rientro dagli spogliatoi l’abbrivio pare essere favorevole a Lucca, intenzionata a scavare il solco decisivo. Con cinque punti filati Miccoli indica la strada da seguire, emulata da Wiese, Kaczmarczyk e Carlotta Gianolla per il momentaneo 62-47, massimo vantaggio di serata per le padrone di casa. Con l’acqua alla gola Empoli, da squadra di gran carattere qual è, prova a riannodare i fili della contesa, sfruttando la buona verve di Zada Williams, un fattore sotto le plance e Jeune che impediscono a Lucca di fuggire nel punteggio. Gli ultimi dieci minuti si aprono con gli attacchi con le polveri decisamente bagnate. Ad accendere la miccia ci pensano due belle percussioni di Francesca Parmesani che riportano Gesam Gas e Luce sul +12 prima che i cinque punti della coppia Ravelli-Bocchetti non riportino il punteggio sul 68-63. Al termine di una strenua difesa, la Use Scotti incassa la mortifera tripla di Sydney Wiese che infonde maggiore tranquillità alle locali per il finale di match. A stretto giro di posta sia Williams che Kaczamarczyk chiudono la serata a causa dei cinque falli commessi ma Lucca ha maggiore benzina nelle gambe e piazza l’allungo, questa volta definitivo, con una tripla di Natali e i due liberi di Dietrick. Nel finale c’è spazio anche per la giovanissima Sara Valentino che in poco meno di 33’’ mette a referto tre punti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.