Bama Altopascio al cardiopalma: gara 3 di finale playoff è sua all’overtime

Partita ricca di emozioni al Palabridge e decisa al primo tempo supplementare. Giovedì i rosablu possono vincere la serie

Bama Altopascio – Folgore Fucecchio 80-77 d1ts (13-14; 26-32; 42-44; 64-64)
BAMA: Creati F. 19, Pellegrini 2, Del Frate 3, Pinzani n.e, Bini Enabulele 14, Creati M. 12, Salazar 20, Lorenzi 8, Arrabito, Doveri 2. All.Giuntoli
FUCECCHIO: Falchi 6, Minocci n.e, Berni 10, Gazzarrini 6, Pandolfi n.e, Masotti, Meucci 19, Orsini 12, Tessitori 24, Belli n.e, Cardi n.e, Orsucci. All Rastelli
ARBITRO: Panelli e Nocchi

Vittoria del Bama Altopascio, con annesse coronarie che sono andate arrosto (Aldo Giordani docet) per i tifosi rosablu. Gli altopascesi superano La Folgore Fucecchio in gara 3 dopo un tempo supplementare, e dopo un match che, salvo le battute iniziali e finali, li ha visti costantemente ad inseguire un ottimo avversario. Ovviamente sarebbe da ipocriti parlare di corda in casa dell’impiccato.

Adesso Fucecchio è con le spalle al muro in vista della quarta gara, in programma giovedì (9 giugno) alle 21, sempre al Palabridge. Ma in una serie al meglio di tre vittorie su 5 l’inerzia è una sorta di sliding doors. Adesso è di color rosablu, ma in caso di vittoria degli ospiti giovedì prossimo cambierebbe subito casacca vista l’eventuale bella in terra fiorentina.

Non resta che godersi questo successo avvenuto con molta sofferenza, a dimostrazione dell’assoluto valore dei Rastelli boys. Parte bene il Bama con Filippo Creati nella solita versione “snake”. 11 a 3 e black out rosablu. Le mani degli altopascesi sono freddissime e vengono buttati via palloni in serie per troppe frenesia e tensione. Parzialone ospite a corredo al primo fischio: 11 a 2 (13-14).

Seconda frazione e il parziale si dilata fino ad arrivare sul +9 per Fucecchio (23-32). Tessitori è un rebus e le bocche da fuoco, soprattutto i grandi ex Orsini e Meucci, sono in ritmo. Del Frate ci mette una pezza per il 26-32 all’intervallo lungo. Ripresa e Fucecchio sembra scappare ancora (30-39). Il Bama è all’angolo ma non cade, pian piano ricuce con un jump di Filippo Creati e due appoggi in pick and roll di Bini Enabulele (per lui anche 13 rimbalzi). Lorenzi segna la tripla del -1 (40-41) ma ogni volta che sembra esserci l’aggancio, o il sorpasso, gli episodi e la bravura degli avversari ricacciano indietro le velleità dei rosablu. 42-44 e si entra nell’ultima frazione.

Se le prime tre erano stato un “ciapanò” generale il livello delle percentuali sale come un fiume in piena. Tessitori continua a far male da sotto e meno male ai tiri liberi. Scalda la mano anche Salazar con una tripla ed un tiro morbido dai 4 metri. Alcuni rimbalzi offensivi degli ospiti e la bravura del duo Orsini/Meucci sanciscono il pareggio a -1’35” (60-60). Un libero, seguito da una tripla pesante, di Marco Creati danno il 64-60 per il Bama. Si entra nell’ultimo giro di lancette e Meucci segna dall’arco (63-64). Il Bama pasticcia e Tessitori impatta a 15” dal temine (64-64) dalla lunetta. Nulla di fatto nell’ultima azione e overtime che è spettacolo puro.

Marco Creati, Salazar e Lorenzi colpiscono da tre e sul versante opposto rispondono subito Meucci e Orsini. 77-77 e Filippo Creati converte un solo libero (78-77) a -26”. Attacca Fucecchio, Salazar intercetta la palla innescando Pellegrini in contropiede per il + 3 (80-77) a -3’’ dal termine. Time out di Rastelli ma la tripla di Berni non trova nemmeno il ferro. Parte la torcida rosablu.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.