Lammari riprende la preparazione. Il mister: “Lavoriamo per trovare un gioco d’insieme”

Minichilli: "L'importante è trovare subito l'equilibrio"

Scatta alle 18 la preparazione del Lammari. Consegna del materiale, disposizioni Covid, breve discorso introduttivo e poi tutti in campo a disposizione del tecnico Donatello Minichilli.

Mister, il suo direttore sportivo Diego Di Mauro in sede di mercato ha usato la definizione, squadra a chilometri zero.

“Al massimo a 15 o 20 chilometri di distanza. Dinelli è tra quelli che abitano più lontano ha espresso la volontà di venire a Lammari e noi lo abbiamo preso volentieri. Si tratta di un giocatore promettente con trascorsi alla Sampdoria, speriamo che da noi esploda. Pannocchia abita a Ponte a Egola ha fatto questa scelta dovuta agli impegni universitari. Due anni fa a Lamporecchio ha disputato un campionato strepitoso. Tra i compagni di reparto troverà Decanini, lo scorso anno vincitore del campionato con la River Pieve”.

Chilometri zero e costi zero.

“Senza rimborsi. Quello che saremo capaci di trovare tolte le spese viene messo nelle mani del capitano Borelli, sarà lui a gestire quello che c’è, può dividerlo in premi con i compagni oppure in cene di gruppo”.

Patti chiari e amicizia lunga.

“Tutti sono al corrente della situazione”.

In un periodo di emergenza come questo è difficile costruire una squadra.

“Quando sono arrivato la situazione era complicata c’erano solo 4 o 5 giocatori”.

Quali armi persuasive avete adoperato?

“L’entusiasmo di Diego Di Mauro credo sia stato contagioso. Con tutti ha parlato in maniera schietta ed esplicita”.

Ora questa squadra deve trovare un gioco d’assieme.

“Lavoreremo per questo, lo scorso anno alla Lampo sono partito con un 4-3-1-2 dopo tre partite non ero convinto e siamo passati al 3-4-1-2 infilando una serie di vittorie. Vorrei che il mio Lammari giochi in maniera aggressiva. Ci sono molti giovani che hanno gamba. Siamo in 24 con alle spalle una juniores d’Elite dalla quale posso attingere, quote permettendo”.

Una squadra giovane con l’asse centrale esperta.

“E’ stata fatta anche questa valutazione. Decanini o Pannocchia due giocatori che partono alla pari. Borelli come difensore centrale, Guazzelli ha perso la categoria ma ha vinto il campionato con il Pescia, giocatore bravo a dare i tempi, gioca a due tocchi, terminale offensivo Daniele Biggi. Una squadra che non ha giocatori con un età intermedia. Qui si passa da un giocatore del 87 a quelli che vanno dal 97 in poi. In attacco abbiamo Bacci un ragazzo che ha Lammari lo scorso anno ha dimostrato di avere una serietà incredibile”.

La squadra dovrà essere forgiata. In testa Minichilli ha un modulo.

“Difesa a tre, poi tutto ruoterà a centrocampo. Se potremo giocare a 4 sulla mediana, potrei giocare con il tre-quartista alle spalle del tandem offensivo o con due suggeritori dietro la punta. L’importante che la squadra abbia sempre equilibrio”.

Che girone si aspetta?

“Non c’è ancora l’ufficialità. Si parla di 4 gironi in Promozione a 12 squadre. Con le lucchesi tutte insieme”.

Che idea si è fatto?

“La Virtus Viareggio non si sa che squadra sarà. Il Capezzano Pianore era già una squadra forte con un organico di valore. Gioca su un campo sintetico dove trovi sempre difficoltà. Loro fanno viaggiare la palla molto velocemente ed è difficile andargli a chiudere le linee di passaggio. Quando poi vengono a giocare sui campi in erba naturale, sono loro che trovano a difficoltà con i ritmi più bassi. La Pieve credo che abbia incontrato difficoltà a portare giocati da loro. Il Villa Basilica è una squadra più rodata. Morini in porta, i centrali Lavorini e Sangregorio, Martinucci davanti la difesa. Poi ci saranno squadre come il Ponte Buggianese ha fatto una squadra da categoria ed è già assembrata. La mia ex squadra Lampo con 4 o 5 giocatori da categoria. Poi ci saranno le super potenze Quarrata e Larcianese. Il Maliseti squadra giovani nella quale si è visto il grosso lavoro fatto dall’allenatore Fabbri. Squadra che correva tantissimo e ti metteva in difficoltà”.

Centrare la salvezza sarebbe come andare in Eccellenza.

“E’ chiaro, fare qualcosa di più sarebbe strepitoso”.

Secondo lei cosa ha spinto Diego Di Mauro, in questa impresa ardua?

“E’ un sanguigno come quando giocava. Tiene al Lammari in maniera particolare come se fosse un figlio è troppo attaccato, ma è una cosa che contraddistingue tutti quelli che sono qui. La cosa mi ha sorpreso”.

Nel discorso introduttivo cosa dirà alla squadra?

“Lavoro, serietà e rispetto”.

 

Rosa Lammari 2020-21

Portieri: Tommaso Decanini classe 00 dalla River Pieve, Tommaso Pannocchia dal ASD San Miniato, Alberto Giovannetti classe 01

Difensori: Yuri Bianchini dal Forcoli, Francesco Borelli, Lorenzo Coselli dalla Lucchese, Michele Dinelli classe 00 dalla Lucchese, Gianluca Benedetti classe 01 dal Tau Calcio Altopascio, Michele Berruti classe 02 dal Tau Calcio Altopascio, Miriam Lleschi classe 02 dalla Folgor Marlia, Ornild Ramku classe 01

Centrocampisti: Francesco Battaglia dal Castelnuovo Garfagnana, Mikel Jatta dal Castelnuovo Garfagnana, Micael Ricci dal Villa Basilica, Lorenzo Guazzelli dal Pescia, Riccardo Lacedra dall’Acquacalda San Pietro a Vico, Filippo Granucci dall’Aglianese, Gabriele Marchi dall’Acquacalda San Pietro a Vico, Riccardo Risolo classe 01

Attaccanti: Achille Gnombe dai Diavoli Neri, Michele Bacci classe 00, Daniele Biggi dalla Cerretese, Leonardo Della Nina, Federico Zaffora dalla Folgor Marlia, Anil Giordano Paolini classe 02 dalla Lucchese, Gioele Chetoni classe 00.

Staff tecnico

Allenatore: Donatello Minichilli

Allenatore in seconda: Andrea Pala

Preparatore dei portieri: Emanuele Dinelli

Responsabile tecnico Prima squadra e juniores: Stefano Dianda

Direttore sportivo: Diego Di Mauro

Presidente: Massimo Quilici

Programma amichevoli

5 settembre ore 16,30 Lammari- Lammari juniores

9 settembre orario e luogo da definire Atletico Lucca – Lammari

12 settembre Marginone – Lammari ore 16,30

16 settembre Cuoiopelli – Lammari ore 17

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.