Disastro Lucchese: la Pro Patria passa 3-0, è la quinta sconfitta consecutiva

A Busto Arsizio la partita non è mai in discussione. Sedicesimo gol subito in appena sei gare dai rossoneri

Pro Patria – Lucchese 3-0
PRO PATRIA (3-5-2): Greco; Gatti, Lombardoni, Boffelli; Colombo, Nicco (9′ st Fietta), Bertoni (33′ st Spizzichino), Galli, Pizzul (19′ st Ferri); Kolaj (19′ st Le Noci), Parker. A disp.: Mangano, Saporetti, Molinari, Cottarelli, Piran, Dellavedova, Pisan, Castelli. All.: Javorcic

LUCCHESE (3-5-2): Coletta; Papini, Benassi, Panariello; Nannelli, Meucci, Cruciani (1′ st Bitep), Fazzi (25′ st Lionetti), Adamoli (15′ st Bartolomei); Scalzi (15′ st Convitto), Moreo (36′ st Molinaro). A disp.: Biggeri, Signori, Scolcia, De Vito. All.: Monaco

ARBITRO: Dario Madonia di Palermo

MARCATORI: 18′ pt rig Parker, 27′ pt Lombardoni, 5′ st Kolaj

NOTE: Ammoniti: 17′ pt Benassi, 41′ pt Boffelli, 42′ pt Pizzul, 2′ st Bitep, 3′ st Panariello, 14′ st Bertoni, 33′ st Meucci

Una disastrosa Lucchese cade anche con la Pro Patria e incassa la quinta sconfitta consecutiva, la quinta in sei gare (l’altro è un pareggio ndr). A Busto Arsizio i rossoneri sono stati letteralmente dominati in una partita mai in discussione, facendo così un ulteriore passo indietro rispetto ai timidi segnali di ripresa lanciati nelle ultime partite.

La squadra di Monaco perde ancora 3-0 (come a Novara) e incassa il 16cesimo gol in appena sei gare: quello della Pro Patria, tra l’altro, fino ad oggi era il peggiore attacco del girone con appena due reti segnate. La Lucchese si conferma fanalino di coda del campionato con un solo punto: urge un cambio di marcia.

La cronaca

Trasferta a Busto Arsizio della Lucchese a caccia della prima vittoria in stagione. Dopo la quarta sconfitta subita nel match casalingo con il Como nella partita di lunedì (19 ottobre), nei rossoneri c’è tanta rabbia e voglia di riscatto. Monaco conferma il 3-5-2 con Panariello che torna titolare in difesa. Out Kosovan, rientro dal primo minuto per capitan Cruciani. Ancora assente bomber Bianchi, davanti confermata la coppia formata da Scalzi e Moreo, panchina per Bitep.

Stesso modulo per i padroni di casa, anche loro a caccia del riscatto dopo la sconfitta per 1-0 sul campo del Renate. Mister Javorcic si affida al tandem d’attacco composto da Kolaj e Parker.

Pronti via e Pro Patria subito pericolosa: al 6’ Kolaj riceve una sponda del compagno di reparto Parker e va alla conclusione all’interno dell’area: Coletta esce bene e chiude la porta rossonera. Al 15’ padroni di casa ancora pericolosi con Kolaj: il tiro dal limite dell’attaccante avversario non finisce lontano dall’angolino alto. Avvio troppo timido per la squadra di Monaco.

Al 17’ cambia la partita: Parker, lanciato a rete a tu per tu con Coletta, va a terra dopo un contatto con il portiere rossonero. L’arbitro non ha dubbi: è calcio di rigore, un fischio che innesca molte proteste da parte dei rossoneri. Dal dischetto si presenta Parker: palla da una parte, portiere dall’altra, la Pro Patria passa in vantaggio. La Lucchese non reagisce e la Pro Patria sigla il raddoppio: al 27’ Lombardoni, dopo una parata di Coletta su un colpo di testa da corner, da pochi passi butta in porta un tap-in che vale il 2-0. Tutto troppo facile per i padroni di casa, troppo brutta la squadra di Monaco che subisce il 15esimo gol stagionale.

Al 35’ i rossoneri tentano una timida reazione con un’iniziativa di Fazzi: il giovane centrocampista mette a sedere il portiere ma sul più bello viene murato dalla retroguardia avversaria, che si salva in calcio d’angolo. La prima frazione di gioco termina con la Pro Patria meritatamente in vantaggio per 2-0: male la Lucchese, mai pericolosa e in balia degli avversari.

Monaco prova a riacciuffare la partita inserendo Bitep dal primo minuto della ripresa, fuori capitan Cruciani. Al 5’ la Pro Patria cala il tris con Kolaj: l’attaccante dei tigrotti controlla in corsa in area il bell’assist di Pizzul, salta un uomo e con un sinistro sotto la traversa firma il 3-0. Brutta botta per la Lucchese, i rossoneri accusano il colpo: all’11’ Fietta sfiora il 4-0 con un tacco al volo da calcio d’angolo. C’è solo la Pro Patria in campo.

Al 28’ si rivede in avanti la Lucchese con Bitep che ci prova con un bel tacco su un cross dalla sinistra di Convitto (subentrato a Moreo, autore di una pessima gara): il portiere avversario blocca. L’attaccante classe 1997 è come sempre pericoloso e l’ultimo a mollare. La Pro Patria controlla la partita fino al quinto minuto di recupero. Triplice fischio dell’arbitro: la Pro Patria mette ko 3-0 la Lucchese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.