Giana Erminio, tutto sull’avversario della Lucchese

La squadra occupa il penultimo posto della classifica ed è reduce da tre sconfitte consecutive

Domani (22 novembre) la Lucchese ospiterà la Giana Erminio. Partecipa per il settimo anno consecutivo al campionato di Serie C. Il 30 giugno scorso ha perso al 92 minuto il playout di ritorno con l’Olbia. Dopo essere stata battuta in Sardegna per 1-0, in casa in vantaggio per 1-0 e in doppia superiorità numerica è stata raggiunta quando i titoli di coda stavano ormai sfilando.

Cammino

Con sette punti occupa il penultimo posto della classifica ed è reduce da tre sconfitte consecutive, dopo aver incassato 3 reti dal Livorno e in casa con il Pontedera mercoledì ha perso la gara di recupero a Vercelli per 4-0. Una sconfitta che è costata l’esonero all’allenatore in Seconda Andrea Ardito

Rendimento in trasferta

Già nelle prime 3 giornate inaugurali aveva totalizzato una striscia di altrettante sconfitte. Con 18 reti subite detiene con la Lucchese il primato negativo di reti incassate. Il bilancio complessivo in trasferta è di 5 sconfitte e un successo, con 11 reti subite è la peggior difesa fuori casa di tutto il campionato. Fuori casa ha incassato 4 gol nella prima parte e sempre in Piemonte dove è arrivata all’intervallo al “Piola” di Novara e a quello di Vercelli sotto per 2-0. Le due sconfitte di misura subite in Lombardia a Lecco e a Sesto San Giovanni sempre per 1-0 sono maturate nella ripresa. Il 4-0 di Vercelli costituisce la sconfitta di maggiori proporzioni da inizio anno. L’unica gara in cui non ha subito gol ha visto la Giana vincere sul proprio campo con l’Albinoleffe, lo Stadio di Gorgonzola ospita anche le partite casalinghe dei seriani. I due gol segnati in trasferta sono stati segnati sempre nei secondi tempi. Da un ano non pareggia fuori casa, giusto un anno fa il 23 novembre 2019 a Lecco per 1-1.

Cifre

Capocannoniere della squadra è Fabio Perna con 3 gol, seguito a quota 2 da Ferrario e Palazzolo, una rete è stata realizzata da Finardi e Greselin. Non ha beneficiato di nessun rigore e l’unico contro le è stato fischiato a Livorno e trasformato da Murilo. Corti è l’unico giocatore espulso per doppia ammonizione.

Volti nuovi

13 i volti nuovi nelle fila biancazzurre. Tra i pali arriva dal Torino nella passata stagione in prestito al Gubbio Alessandro Zanellati. In difesa dalla Primavera del Milan è stato acquistato Andrea Barazzetta, dall’Atalanta mandato in prestito al Renate nella passata stagione la Giana Erminio si è assicurata Stefano Marchetti, dall’Inter con la formula del prestito arriva Davide Zugaro De Matteis nella passata stagione in prestito all’Olbia, dall’Arzignano arriva Simone Bonalumi e dall’Inveruno Vincent De Maria. A metà campo Sebastiano Finardi arriva in prestito dall’Atalanta, dal Gozzano è stato prelevato Nicolò Palazzolo, dal Rende Riccardo Rossini e dall’Arconatese Miche D’Ausilio e l’attaccante Filippo Di Maria. Nel reparto offensivo dal Bresacia in prestito è stato prelevato Francesco Ruocco e Carlo Ferrario dal Modena.

Allenatore

Oreste Bamonte in qualità di presidente e Cesare Albè come tecnico vanno avanti nei loro ruoli da 26 anni di pari passo. Il tecnico detiene il primato in Italia potrebbe a fine stagione eguagliare il record di Sir Alex Ferguson per 27 anni alla guida del Manchester United. Nel corso di questo lungo periodo nella stagione 2018-19 è subentrato a Raul Bertarelli e lo scorso anno a Riccardo Maspero che ne aveva preso il posto nello scorcio finale della stagione 2018-19

Ex

L’unico ex tra i biancazzurri è Simone Greselin in maglia rossonera nella stagione 2018-19 conclusa con 28 presenze

Rosa

Portieri: Palo Acerbi, Alessandro Zanellati ex Torino lo scorso anno in prestito al Gubbio, Alessio D’Aniello.

Difensori: Simone Perico, Alberto Barazetta ex Primavera Milan, Stefano Marchetti ex Atalanta lo scorso anno in prestito al Renate, Simone Benatti, Davide Zugaro De Matteis in prestito dall’Inter lo scorso anno in prestito all’Olbia, Simone Bonalumi ex Arzignano, Vincent De Maria ex Inveruno, Nicola Madonna, Andrea Montesano, Davide Pirola, Alessandro Marcandalli

Centrocampisti: Sebastiano Finardi in prestito dall’Atalanta, Nicolò Palazzolo ex Gozzano, Daniele Pinto, Riccardo Rossini ex Rende, Simone Greselin, Dario Maltese, Marco Capano, Daniele Dalla Bona, Michele D’Ausilio ex Arconmatese

Attaccanti: Carlo Ferrario ex Modena, Fabio Perna, Alessandro Corti, Francesco Ruocco, Filippo Di Maira ex Arconatese

Arbitro

Dirigerà al Porta Elisa Carlo Rinaldi di Bassano del Grappa con gli assistenti Emanuele Spagnolo di Reggio Emilia e Francesco Arena di Roma 1. Quarto ufficiale è il signor Daniele Giuseppe Cannata di Faenza. Il fischietto vicentino è un esordiente in Serie C e incrocia per la prima volta le due compagini

Precedenti

I 4 precedenti sono favorevoli alla Giana Erminio che a Lucca ha sempre vinto, il 18 dicembre 2016 affermazione per 2-1 e il 26 novembre 2017 per 3-0 grazie alle reti di Perna, Pinardi e Gullit con la Lucchese costretta a giocare in 10 per un ora per l’espulsione a Baroni. Sempre in quell’annata la Giana vinse anche la gara di ritorno in Lombardia per 1-0. L’unica gioia rossonera arrivò il 14 aprile 2018 con il successo della pantera a Gorgonzola per 2-0 griffato da Baroni e Cecchini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.