Calcio dilettanti, il format torna all’antico tranne che per la Promozione

Due gironi di Eccellenza, sei di Prima Categoria e 11 di Seconda Categoria. Nella seconda serie dei dilettanti 4 raggruppamenti. Si parte con la Coppa il 4 settembre

Il Consiglio direttivo del comitato regionale toscano della Lnd, riunitosi il 20 giugno, ha provveduto a deliberare in merito ai sostegni economici a favore delle società e dell’organizzazione dei campionati.

In particolare in considerazione delle difficoltà economiche dovute sia alla sospensione dell’attività per la situazione pandemica dal 19 dicembre al 11 febbraio che all’incremento delle spese di gestione dovuto all’aumento dei costi per i servizi primari (energia, acqua e gas), è stato deciso di riconoscere un contributo da accreditarsi sul conto societario alle società affiliate, stabilito in base all’attività svolta nella stagione 2021/2022 e così quantificato: 400 euro per attività di prima squadra, 200 euro per ogni attività aggiuntiva (juniores, calcio a 5, calcio femminile, settore giovanile). Tale operazione è stata resa possibile grazie al contributo straordinario ricevuto dalla Fign insieme ad un’attenta politica di contenimento dei costi intrapresa ormai da anni dal comitato.

In vista poi della prossima stagione sportiva 2022/2023, è stato deliberato che il campionato di Eccellenza inizierà domenica 11 settembre, mentre il giorno precedente scenderanno in campo gli juniores regionali e domenica 4 prenderà il via la Coppa di Eccellenza.

Per ciò che concerne la forma dei campionati, l’Eccellenza sarà composta da 2 gironi, la Prima Categoria da 6 e la Seconda Categoria da 11 raggruppamenti raggiungendo per questi ultimi due campionati, dopo solo una stagione sportiva, l’obiettivo di riportare gli organici ed il numero dei gironi al loro format naturale prepandemico. I campionati di Prima e Seconda Categoria cominceranno domenica 18 settembre, mentre il 4 e l’11 dello stesso mese saranno disputate le gare di Coppa. Per quanto riguarda il campionato di Promozione, il Comitato Toscano ha ritenuto opportuno, in considerazione del numero di società attualmente in organico, che non consente per questa stagione sportiva di ritornare al format naturale prepandemico, consultare le partecipanti in merito alla possibilità di organizzare il campionato valutando l’ipotesi a 4 gironi (di cui uno da 14 squadre e 3 da 13) o a 3 gironi (di cui due a 18 squadre ed 1 a 17). Ha risposto il 90% delle società aventi diritto, cioè 47 compagini di cui 36 (pari al 77%) si sono dichiarate favorevoli ai 4 gironi, mentre 11 (pari al 23%) hanno privilegiato l’ipotesi dei 3 raggruppamenti. Facendo seguito a tale consultazione, il Consiglio Direttivo ha deliberato la formazione di 4 gironi di Promozione per la prossima stagione. Il campionato comincerà il 25 settembre, mentre i triangolari di coppa vedranno le squadre in campo le domeniche 4, 11 e 18 settembre evitando dunque, al primo turno, gare infrasettimanali.

È stato inoltre deciso di procedere alla premiazione delle squadre dichiarate vincenti i campionati regionali (dilettanti e giovanili) relativi alla stagione sportiva 2019/2020, che si era interrotta il 5 marzo a causa della pandemia e 2020/2021 per i soli 3 campionati di interesse nazionale. Tale premiazione avverrà il 4 luglio alle 17,15 nell’Aula magna del Centro tecnico federale di Coverciano.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.