Quantcast

Il Tau sfiora l’impresa: il Perignano vince ai supplementari e va in finale playoff foto

Nel secondo degli extra time Sciapi condanna la squadra di Cristiani, che esce a testa altissima

Il Tau Calcio esce a testa altissima dalla semifinale playoff del campionato. A Passare in finale è il Fratres Perignano, che vince 3-1  grazie a bomber Sciapi, autore di una tripletta con le ultime due reti decisive nel secondo tempo supplementare. La squadra altopascese, sorpresa del campionato, regala un’altra grande prestazione, ma non basta per raggiungere la finale per approdare in Serie D. Qualche rammarico per quel grande secondo tempo, in cui gli amaranto non hanno concretizzato le tante occasioni create.

I risultati

Fratres Perignano – Tau Calcio Altopascio 3-1
FRATRES PERIGNANO: Rizzato, Lucarelli, Pennini, Gamba, Genovali, Canali, Filippi, Fiaschi, Andolfi, Remedi L., Sciapi. A disp.: Martinelli F., Tammaro, Nardi, Pardera, Piletti, Bani, Marcon, Remedi A., Campisi. All. Ticciati
TAU CALCIO: Citti, Ricci, Lucchesi, Anzilotti, Mancini, Fedi, Fazzini, Niccolai M., Rossi, Benedetti, Antoni. A disp.: Donati, Maccagnola, Manfredi, Ceceri, Quilici, Magini G., Fanani, Torrente, Barbera. All. Paolinelli
ARBITRO: Alessandro Niccolai Pistoia (Lembo e Scanu di Valdarno)
RETI: 35′ pt Sciapi, 7′ st Anzillotti; 4′, 8′ sts Sciapi

Note – Angoli: 7 – 6. Ammoniti: 31’ Fedi, 14’ st Lucchesi, 48’ st Benedetti, 50’ st Niccolai, 3’ pts Quilici, 10’ pts Fiaschi. Recupero 1° tempo 2’, 2° tempo 6’, 1’ tempo supp. 1’, 2’ tempo supp. 0.

Fino alla fine andando anche oltre. Il Tau, quarta forza del torneo ha costretto il Fratres Perignano a sudarsi il pass per la finale protraendo la sfida fino all’extra-time. Ha dato tutto la squadra di Pietro Cristiani in Valdera in un confronto che come succede quando si arriva alla resa dei conti non ha lesinato emozioni con l’adrenalina a mille, con i nervi a fior di pelle con le sorti della semifinale in bilico, davanti ad un gran pubblico e il caldo tipico di questi tempi. E’ stata la gara dai due risvolti il Tau poteva portarsi in vantaggio per primo all’alba del primo tempo con Benedetti in quale scattava sul filo del fuorigioco e sbagliava l’indirizzo davanti a Rizzato. Infastidito dal colpo subiti, il Fratres ha mostrato tutta la sua caratura offensiva sfiorando ripetutamente il vantaggio. Con Andolfi che a centro area metteva fuori uno spunto di Filippi e poco dopo arrivava tardi sottomisura su un assist di Sciapi, il quale dopo aver alzato la mira duettando con lo stesso compagno di reparto, si trovava sulla sua strada Cetti che allungava il piede per negargli la gioia del gol dopo che Luca Remedi lo aveva servito a campo aperto eravamo solo al 12 minuti.

Un sinistro teso di Lucchesi dopo il quarto d’ora serviva solo a far rifiatare i padroni di casa, i quali obbligava Citti a gettarsi all’angolo alto per disinnescare una punizione di Gamba destinata al gol e inseguito al corner che ne scaturiva Andolfi mancava di freddezza in area. A 10 dalla pausa la gara si sblocca sull’asse centrale degli ospiti si apre una voragine, Luca Remedi va via a Fedi, il quale appena ammonito non poteva incappare nel secondo giallo, palla allargata per Sciapi il cui diagonale trafigge Citti. Esplode la sponda di casa e implora la fazione ospite quando poco prima della pausa viene annullato un gol a Benedetti in posizione da rivedere. Al pronti via della ripresa il Fratres potrebbe raddoppiare ma Citti evita il raddoppio alzando i tentacoli sulla botta di Sciapi. Qui finisce una partita e ne inizia nella quale il Tau è padrone assoluto della contesa. Dopo 8 arriva il pari di Anzilotti su calcio piazzato con conseguente sostituzione di Rizzato che nell’occasione si infortuna (dovrebbe saltare la finale). Magini inizia a carburare e da un suo cross Benedetti sul palo lungo tutto solo sbaglia l’impatto aereo. Benedetti manca di freddezza poco prima della mezz’ora in un azione che si esaurisce con una conclusione centrale di Niccolai e a 6’ dalla fine perdendo l’attimo fuggente.

La palla per espugnare l’afoso sia pur ventilato Matteoli arriva a 3’ dalla fine stavolta è Benedetti che manda al tiro Niccolai dalla stessa posizione in cui Sciapi aveva aperto le marcature, Martinelli salva capra e cavoli di piede. Si va ai supplementari dove nel primo tempo si registra solo un incornata di Campisi che termina fuori. In avvio di secondo supplementare il tecnico lucchese inserisce la terza punta Manfredi classe 2004 coetaneo di Quilici subentrato poco prima della fine. Sciapi nello spazio di 6 minuti piazza la doppietta che dimostra ancora una volta la sua freddezza, 14 gol in 10 partite. Al segnale di chiusura come due pugili dopo la battaglia I due tecnici si abbracciano, il Fratres va in finale con il Cascina per approdare in Serie D, il Tau chiude a testa altissima una stagione da incorniciare. Le due squadre pisane si troveranno nuovamente di fronte due anni dopo dallo spareggio di Ponsacco vinto dal Cascina ai calci di rigore, allora valeva il passaggio in Eccellenza ora conta per la Serie D. La sede dovrebbe essere ufficializzata nella giornata di martedì, non dovrebbe giocarsi al “Bui” di San Giuliano Terme ma al “Masini” di Santa Croce sull’Arno. Aspettiamo l’ufficialità.

Andrea Signorini

 

Cascina-Massese 0-0

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.