Tau Calcio, Borgia a un minuto dalla fine regala tre punti nell’anticipo a Prato

Gli amaranto superano un altro ostacolo verso la serie D all'ultimo tuffo

Prato 2000-Tau Altopascio 0-1
PRATO 2000:  Brunelli, Testaguzza, Rosselli (30’st Proietto), Ndou (27’st Rozzi), Zinna (40’st Liscio), Ghidotti, Baroncelli, Servillo, Mearini (38’st Casati), Safina (46’st Algerino), Dingozi. A disp.: Pellegrini, Lekaj, Kowalski. All.: Settesoldi.
TAU CALCIO: Di Biagio, Borgia, Quilici, Anzilotti (27’st Antoni), Mancini, Lucchesi, Niccolai M., Pratesi, Granito (42’st Falorni), Doveri, Benedetti.R (32’pt Mengali) A disp.: Bacci, Carani, Pardini, Benedetti, Menconi, Fattorini. All.: Cristiani.
ARBITRO: Solito di Piombino (De Stefano di Empoli e Nesi di Firenze)
RETI: 44’st Borgia
NOTE: Ammoniti: Lucchesi, Safina, Zinna

Prosegue indisturbata la marcia del Tau Calcio in vetta alla classifica del girone A di Eccellenza. Nell’anticipo di campionato la vittoria arriva sul campo del Prato 2000 a un minuto dalla fine del tempo regolamentare. A regalare i tre punti agli amaranto è Borgia. A sei giornate dalla fine del campionato si consolida la prima posizione in attesa del turno di domani della Lastrigiana. Oggi i punti di vantaggio sono sette.

Partita molto combattuta contro la quarta forza del campionato che non concede spazio di manovra al Tau. Match molto spezzettato che non consentiva alla formazione di mister Cristiani di esprimere il suo miglior gioco. Al 90′ però la svolta, in una delle poche azioni pulite che si sono potute giocare. Sponda di Mengali per Borgia, che entra i area e con un tiro secco batte il portiere sul suo palo. Gol che vale i tre punti su un campo difficilissimo come quello del Prato 2000. Ennesima vittoria fondamentale ed ennesima partita senza subire gol.

“Voglio fare i complimenti a tutta la squadre e in particolare a chi si è fatto trovare pronto in queste settimane – ha commentato il ds Maurizio Dal Porto -. Mi riferisco ad esempio a Lucchesi, che oggi è sceso in campo titolare per sostituire Carani che era un po’ affaticato, ma anche a Di Biagio, bravo a prendersi la responsabilità di stare tra i pali dopo l’infortunio di Carcani. Vincere in questo modo, fuori casa, contro una squadra così importante vale tanto e ci permette di rimanere a distanza dal Signa che anche oggi ha vinto, aspettando di vedere cosa farà la Lastrigiana”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.