C’è Figline-Livorno, Tau alla finestra. Mister Cristiani: “Non saremo comparsa nei playoff”

Dopo il ko con gli amaranto la formazione del Tau si rimbocca le maniche per il rush finale e si coccola i suoi guoiellini

Eccellenza, il Tau Calcio domani sarà alla finestra per la sfida fra Figline e Livorno. La classifica, alla fine del girone di andata del triangolare playoff dice Figline 4, Livorno 3 e Tau Calcio 1. Ma le possibilità per arrivare nei primi due posti ci sono e dipendono anche dal risultato della sfida di domani (8 maggio) alle 17.

A parlare sui social del Tau Calcio è il mister, Pietro Cristiani, che ha le idee chiare su questo rush finale.

Mister che partita ha visto domenica con il Livorno al Porta Elisa?
“Ho visto una squadra che ha fatto un ottimo primo tempo rimanendo sempre in controllo della partita e facendo vedere un bel gioco. Nella seconda frazione abbiamo accusato la stanchezza di aver giocato pochi giorni prima e siamo diventati imprecisi nei passaggi e negli interventi e quando concedi questi episodi a una squadra che ha un giocatore come Vantaggiato poi li paghi.”

Pensa che il passivo sia stato troppo pesante?
“Per quanto visto in campo credo di si. La partita è stata aperta fino a 20 minuti dalla fine quindi vuol dire che tutto era ancora aperto, poi abbiamo subito tre gol in pochi minuti ed è cambiato tutto. ”

Nonostante il clima, lo stadio importante e la posta in palio, tutta la squadra ha giocato con personalità, anche i più giovani. È contento di questo aspetto?
“Sono molto contento, conosco il valore di questi ragazzi e so che è una cosa che hanno dentro, in più a sostenerli ci sono dei giocatori esperti che hanno trasmesso loro una mentalità importante. Di Biagio ha fatto un’ottima partita, così come Quilici che tutto il primo tempo è stato sulla fascia vicino al tifo del Livorno, lo stesso Fazzini ha dimostrato il suo valore, anche se lui è già più abituato a partite di questo tipo. Sono ragazzi che hanno ampi margini di miglioramento e ci sarà bisogno di tutti per queste ultime due partite”.

Che vi siete detti dopo la partita?
“Eravamo tutti arrabbiati, e questo fa capire quanto siamo ambiziosi. Ci siamo ritrovati mercoledì al campo dopo un giorno di riposo in più e abbiamo parlato. Sappiamo che possiamo e dobbiamo fare meglio, nonostante le difficoltà, di quello che abbiamo fatto contro Figline e Livorno, perchè la squadra ha le potenzialità per fare di più. Abbiamo fatto un patto tra di noi e sono sicuro che lo rispetteremo. Non vogliamo fare le comparse in questi playoff, vogliamo giocarci le nostre carte.”

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.