Quantcast

Prima Categoria: San Giuliano corsaro a Marlia

Gli ospiti concludono la gara in nove uomini. Decide la rete di Benedetti

Folgor  Marlia – San Giuliano 0-1

FOLGOR MARLIA: Mariotti, Caputo (20′ st Giampaoli), Bocca (42′ st Spadavecchia), Del Frate, Della Maggiora, Selmi, Bagnatori D. (34′ st Fugiaschi), Quilici, Pirito, Busembai, Casali. All.: Galassi

SAN GIULIANO: Bertini, Rafaniello, Giannetti (34’st Amoroso), Matteis, Mazroui, Contini, Binioris, Micheletti (1′ st Monacci), Bani (20’st Campus), Melani (14’st Ceccanti), Benedetti. All.: Guadagno

RETI: 13′ st Benedetti

NOTE: Ammoniti Matteis ( 9’pt), Bocca ( 24’pt), Bagnatori D. ( 44′ pt), Benedetti ( 10′ st), Pirito (12′ st), Binioris (16’st), Giannetti (27′ st), Bertini (32′ st). Espulsi Matteis (21′ pt) e Benedetti (40′ st)

Cade in casa la Folgor Marlia, battuta di misura da uno stoico San Giuliano in inferiorità numerica per più di 70 minuti. La prima occasione la producono i padroni di casa al minuto 5. Bagnatori sterza sulla trequarti e asseconda il taglio di Busembai, che aggancia e lascia partire un sinistro insidioso che sorvola la porta di Bertini. Segue una fase del match piuttosto convulsa e congestionata, in cui nessuna delle due squadre riesce a impadronirsi del gioco. Per assistere al secondo squillo della partita dobbiamo infatti  aspettare il minuto 17, questa volta sponda San Giuliano. Un’ottima transizione condotta dagli ospiti porta al cross dalla destra di Rafaniello. Sulla respinta della difesa al limite si avventa Binioris, che si coordina bene e lascia partire un gran destro. La conclusione sibila accanto al palo di destra della porta difesa da Mariotti. Al 21′ si verifica l’episodio che può potenzialmente cambiare la partita in favore del Marlia. Matteis, già ammonito e apparso in evidente difficoltà, stende Bagnatori e viene punito col secondo giallo. San Giuliano in 10 alla metà del primo tempo. La severa decisione dell’arbitro non sembra però atterrire più di tanto gli ospiti, che al 26‘ si riaffacciano dalle parti di Mariotti. Micheletti anticipa Caputo sull’out di destra e si invola verso la porta. La conclusione del numero 8 è debole e viene bloccata dal portiere. Sugli sviluppi dell’azione successiva si fa vedere anche il Marlia con un destro da fuori di Bagnatori disinnescato da Bertini.

In avvio di secondo tempo il Marlia alza il baricentro e aumenta la pressione sulla trequarti degli ospiti, che ripiegano per far fronte all’uomo in meno. Ma proprio nel momento migliore della Folgor, il San Giuliano passa inaspettatamente in vantaggio. Un sanguinoso pallone perso sulla trequarti in fase di disimpegno spiana la strada a Benedetti, che arriva davanti a Mariotti e lo supera con un elegante pallonetto. Lo svantaggio tramortisce i padroni di casa, che faticano a riorganizzare la manovra e sono costretti ad affidarsi alle iniziative personali di un ispirato Casali. Proprio quest’ultimo al minuto 27 raccoglie il pallone al limite dell’area sul vertice di destra, supera il suo diretto marcatore ed esplode un destro potente. Il pallone si infrange sull’incrocio dei pali e il risultato resta invariato. È comunque una Folgor che fa fatica a scompaginare la barriera difensiva predisposta dagli ospiti, che indietreggiano e respingono sistematicamente gli attacchi avversari. Ma a pochi minuti dallo scadere dei tempi regolamentari un altro episodio rischia di condizionare la partita. Le proteste reiterate di Benedetti per un presunto fallo da rigore vengono punite col cartellino rosso, e il San Giuliano resta addirittura in 9 uomini per gli ultimi, roventi, minuti di gara. La Folgor si riversa allora in avanti per l’ultimo disperato assedio e poco prima del recupero rischia clamorosamente di subire il raddoppio. Mariotti svirgola il rinvio, che finisce sui piedi di Campus. L’attaccante elude l’intervento in scivolata di Della Maggiora ma si divora il 2-0 concludendo fuori da pochi metri. Un errore potenzialmente letale per gli ospiti, che nel recupero rischiano di subire il pareggio. Busembai entra in area dopo una buona triangolazione sulla sinistra e va al cross nell’area, ormai gremita. Il pallone carambola fortunosamente verso la porta, salvo poi essere incredibilmente respinto sulla linea dalla schiena di un compagno. È l’ultima emozione di una partita che premia la grinta e la compattezza difensiva del San Giuliano e lascia l’amaro in bocca a un Folgor Marlia non irresistibile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.