Quantcast

Lammari pronto per la nuova stagione, il mister: “Vogliamo salvarci il prima possibile”

Donatello Minichilli in vista dell'inizio della nuova annata: "Lo scorso anno prima dello stop definitivo partimmo benissimo. Guardiano di farlo anche quest’anno".

“Vorremo salvarci il prima possibile”. È questo l’obbiettivo che si è posto il Lammari del tecnico Donatello Minichilli, per la stagione calcistica che tra poco prenderà il via.

“Poi vedremo strada facendo. Lo scorso anno partimmo benissimo ora è tutto da vedere”. Una campagna acquisti con giovani che hanno conseguito una certa esperienza. “Peccato che l’esperienza di Bonini e quella di Dianda sia stata breve al Cenaia. Erano ragazzi che sarebbero stati impiegati nella juniores e sarebbero stati utili come quote in prima squadra. Morelli arriva dalla River Pieve e va a rimpiazzare la partenza di Ricci passato al Porcari. Un ragazzo che ha fatto bene con i garfagnini, aveva dato il suo aiuto segnando 7 go, a noi ci garantisce tanta qualità. In settimana abbiamo perfezionato anche l’arrivo di Picchi dalla Folgor Marlia una seconda punta molto intelligente”.

Siamo entrati nella settima dell’esordio in Coppa in casa della Pieve Fosciana come arrivate al debutto.
“Occorrerà ancora tempo prima di dare una fisionomia”.

Perché non riesce a trovare la quadra?
“Tra Covid e infortuni sono senza centrocampo. Il giovane Marzi classe 2002 ex Cuoiopelli è l’unico centrocampista di ruolo sul quale posso contare. Tecnicamente è valido ma sarà affiancato da ragazzi che dovranno adattarsi in una zona di campo che non prediligono. Ci presenteremo al debutto con un reparto di quantità”.

Riuscirete a presentarvi a ranghi completi all’inizio del campionato?
“Benedetti si negativizza il primo di ottobre. Gli altri infortunati si stanno riaffacciando alla prima squadra a partire da questa settimana tra cui Berruti”.

Che indicazioni ha tratto dalle amichevoli?
“Che occorre equilibrio. Con la stessa facilità in cui troviamo la via del gol, veniamo trafitti. Siamo stati troppo sbilanciati”.

Se il Lammari fosse al completo a quale sistema di gioco adatterebbe i suoi?
“Io prediligo il 3-4-2-1 ma posso dirvi che in un campo grande come il Nardini di Castelnuovo, perché è li che giocheremo la gara con la Pieve, ci schiereremo con un centrocampo a 5”.

Della vostra campagna acquisti si ritiene contento.
“In sede di mercato noi dobbiamo tenere conto di tante cose, lo zoccolo duro della squadra è rimasto all’ottanta per cento e per noi questo è molto importante. Con il tempo i giovani riusciranno ad integrarsi”.

Che girone si presenta?
“Con molte squadre forti, la Cerretese, la Larcianese che vorrà festeggiare il centenario nel migliore dei modi, il Ponte Buggianese è una squadra forte, la Lampo si è assicurato un elemento come Cerri, il Meridien Larciano per la grossa disponibilità economica, il Quarrata ha allestito una rosa importante”.

E dietro a queste sei sorelle?
“Ci saranno altre squadre che dovranno giocare per restare in categoria tra cui noi. In tutti i campionati c’è chi parte per vincere e chi per restare in vita. Lo scorso anno prima dello stop definitivo partimmo benissimo. Guardiano di farlo anche quest’anno, scenderemo in campo per vincere il resto conta poco”.

Rosa Lammari 2021-22

Portieri: Decanini, Scatena

Difensori: Borelli, Coselli, Berruti classe 2002, Leschi classe 2002, Antonelli classe 2001, Bonini classe 2002 dal Cenaia, Burgalassi classe 2002 dall’Atletico Lucca

Centrocampisti: Benedetti classe 2001, Marzi classe 2002 dalla Cuoiopelli, Chetoni, Dinelli, Guazzelli, Picchi, Paolini classe 2002, Risolo classe 2001, Dianda classe 2001 da Cenaia

Attaccanti: Bacci, Morelli classe 2001 dalla River Pieve, Biggi, Casini classe 2001, Zaffora, La Cedra

Allenatore: Donatello Minichilli

Allenatore in seconda: Andrea Pala

Presidente: Massimo Quilici

Direttore generale: Luca Casini

Direttore sportivo: Stefano Dianda

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.