Al Porta Elisa arriva il Piacenza: tutto sull’avversaria

Squadra colpita dura dal Covid-19 in ripresa nelle ultime tre giornate di campionato

Il Piacenza, avversario di domani della Lucchese, occupa il quart’ultimo posto della classifica con 14 punti, uno a partita. Gli emiliani hanno pagato un grande tributo all’emergenza Covid, l’allenatore Vincenzo Manzo ha fatto 53 tamponi in più di due mesi. Lo stesso tecnico e il direttore sportivo Marco Scianò unitamente allo staff tecnico e al personale sono stati in quarantena per 5 settimane. 18 giocatori sono risultati positivi. Tutto questo ha minato le certezza di una squadra profondamente cambiata che ha estrema necessità di tempo per trovare la quadra.

Rendimento

Sette dei 14 punti conquistati sono arrivati nelle ultime tre giornate. Il bilancio in fase di realizzazione ha avuto un balzo in avanti notevole negli ultimi 180 minuti. Nelle ultime due gare consecutive giocate al Garilli ha segnato 9 gol, subendone 3. Un punteggio tennistico è stato rifilato alla Pro Sesto domenica scorsa, mercoledì nella gara di recupero con il Novara termata per 3-3 è andato per tre volte in svantaggio ed è sempre riuscito a raggiungere il pareggio, una situazione che si era già verificata nel 3-3 interno con il Renate, gara nella quale rimediò al doppio svantaggio nel quarto d’ora conclusivo. Domenica scorsa con la Pro Sesto si è messa alle spalle una sterilità offensiva che aveva toccato i 424 minuti. È diventata la terza squadra del girone per il maggior numero di gol segnati

Bilancio in trasferta

Nove punti raccolti tra le mura domestiche, solamente cinque fuori casa, frutto di una vittoria, 2 pareggi e 4 sconfitte. È lo stesso bilancio esterno della Lucchese, solo nell’ultima trasferta a Como del 30 novembre è riuscita per la prima volta a mantenere la porta inviolata. Ha sempre subito gol e nelle uniche occasioni in cui per prima si è portata in vantaggio è stata capace di ottenere un risultato utile. Ha sempre perso quando è andata in svantaggio. Sei i gol realizzati e 10 quelli incassati. A Carrara aveva pareggiato per 1-1 arrivando in vantaggio alla pausa, a Lecco si è imposto per 4-2, chiudendo in doppio vantaggio in primo tempo portandosi poi sul 4-0. Due delle quattro sconfitte con Giana Erminio e Alessandria sono arrivate per 2-0, le sconfitte di misura a Carrara con il Pontedera 1-0 e a Pistoia per 2-1 sono maturate nei minuti di recupero. Sono 12 i calciatori emiliani che sono riusciti a trovare la via del gol. Il capocannoniere è Gonzi con 4 reti seguito a quota tre da Corbari e Corradi, Maio e Maritato sono andati in gol due volte, a quota uno troviamo Miceli, Ghisleni, Pedone, D’Iglio, Ballarini, Galzzi e Haetley. Ha beneficiato di due rigori segnati da Miceli e Corradi, i tre rigori a sfavore sono stati tutti trasformati. Bruzzone e Pedone si sono visti sventolare un cartellino rosso sempre per doppia ammonizione.

Volti nuovi

Rivoluzione totale rispetto alla rosa che nella passata stagione aveva chiuso al settimo posto rinunciando ai playoff. È stato confermato solamente il centrocampista Mattia Corradi e nello stesso reparto sono stati promosso dalla Primavera Davide Casali e Matteo Siano. A questi bisogna aggiungere l’attaccante Davide Lamesta rientrato dal prestito al Casale.

In porta dall’Imolese è stato prelevato Giovanni Davide Libertazzi, al quale si aggiungono Simone Stucchi arrivato dal Renate, mandato in prestito alla Tritium a gennaio 2020, sempre dal Renate arriva l’attaccante Pier Giuseppe Maritato, completa la rosa dei portieri Thomas Vettorel, arrivato dal Savona insieme all’attaccante Giorgio Siani. Dalla Pro Patria arrivano in biancorosso il difensore Matteo Battistini e il centrocampista Alex Pedone. Dal Fiorenzuola arrivano il difensore Matteo Bruzzone e il centrocampista Andrea Corbari. Dal Licata è stato prelevato il difensore Gabriele Daniello, dalla Primavera del Bologna sono stati acquisiti i difensori Riccardo Martimbianco, Roberto Saputo e Elia Visconti, dal Borgosesia arriva il difensore Francesco Renolfi e dalla Roma il club emiliano si è assicurato Pier Luigi Simonetti. A centrocampo dall’Udinese con la formula del prestito è stato preso Marco Ballarini. Dal Mantova arriva il centrocampista Giuseppe D’Iglio, dalla Vigor Carpaneto Nicolas Galazzi, dall’Albinoleffe Juri Gozzi, dalla Primavera dell’Atalanta arrivano in prestito il centrocampista Giorgio Losa lo scorso anno in prestito al Nibionnoggiono, l’attaccante Lorenzo Babbi nella stagione scorsa in prestito alla Primavera della Spal e il compagno di reparto Niccolò Ghisleni. Sempre a centrocampo arriva dalla Feralpi Salò Alessio Miceli nel campionato scorso all’Olbia e dalla Giana Erminio in prestito nel campionato scorso dal Rimini arriva Antonio Palma. In attacco dall’ Arzignano Valchiampo è stato preso Kayro Stanley Flores Heatley, dal Porto Sant’Elpidio arriva Francesco Maio e dalla Virtus Ciserano Bergamo Michele Villanova.

Allenatore

Vincenzo Manzo è alla sua prima esperienza in Serie C. Ha iniziato ad allenare nel settore giovanile del Bacigalupo Filadelfia dal 1998 al 2005, poi al Rivoli Collegno, Novara e Como. Nella stagione 2012 è diventato tecnico del Borgosesia dove incontrò l’attuale responsabile dell’area tecnica del Piacenza Simone Di Battista, poi per 4 anni ha allenato il Chieri centrando in tre stagioni i playoff e nell’ultima stagione il tecnico salernitano ha diretto il Legnano chiudendo la stagione al secondo posto dietro alla Pro Sesto

Stranieri e ex

Juri Gonzi è di nazionalità russa e Kayro Stanley Floires Heatley ha il padre nicaraguense e la madre inglese. L’unico ex nelle fila piacentine è Pier Luigi Maritato arrivato a Lucca nel gennaio 2016 proveniente dal Sudtirol con un bilancio di 11 presenze e un gol messo a segno il 9 aprile 2016 nel derby pareggiato a Lucca con il Pisa per 1-1

Arbitro

È stato designato il signor Stefano Milone di Taurianova con l’ausilio degli assistenti Antonino Junior Palla di Catania e Santino Spina di Palermo, il quarto ufficiale è il signor Matteo Frosi di Treviglio. Il direttore di gara reggino dirige le due formazioni per la prima volta

Precedenti

Disco rosso per la Lucchese nelle ultime sfide con il Piacenza. Nell’ultimo precedente andato in scena al Porta Elisa il 19 aprile 2019 per 2-1 per i biancorossi, Lucchese in vantaggio con Zanini in apertura di ripresa, pareggio emiliano con Corradi nel quarto d’ora finale e gol di Ferrari in pieno recupero. Nella gara d’andata del 16 dicembre 2018 il Piacenza aveva vinto con gol di Nicco in avvio. L’1 ottobre 2017 il Piacenza passò a Lucca grazie a un gol di Mora a tredici minuti dalla conclusione, a ritorno l’11 febbraio 2018 con il gol partita di Corazza nell’ultimo quarto d’ora.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.