La Lucchese stoppa la capolista Renate: al Porta Elisa finisce 1-1

Marcheggiani su rigore risponde a Rada. Maiuscola la prestazione di Papini: insuperabile in difesa

Lucchese – Renate 1-1
LUCCHESE (3-5-2): Coletta (40′ st Biggeri); Panariello, Solcia, Dumancic; Papini, Nannelli, Meucci, Sbrissa, Adamoli; Marcheggiani (36′ st Scalzi), Petrovic. A disp.: Cruciani, Kosovan, Panati, Cellamare, Signori, Bartolomei, Molinaro, De Vito, Caccetta. All.: Lopez

RENATE (3-4-2-1): Gemello; Silva, Damonte, Possenti; Anghileri, Rada, Ranieri (27′ st Lakti), Esposito (27′ st Burgio); Galuppini (27′ st Marano), Kabashi (16′ st Giovinco); Maistrello (10′ st De Sena). A disp.: Bagheria, Merletti, Marafini, Sorrentino, Santovito, Magli. All.: Diana

ARBITRO: Michele Delrio di Reggio Emilia (Poma di Trapani, Cortese di Palermo)

MARCATORI: 7′ pt Rada, 17′ pt rig. Marcheggiani

NOTE: Ammoniti: 26′ pt Meucci, 44′ pt Maistrello, 45′ pt Silva, 35′ st Marcheggiani

Una bella Lucchese frena la corsa della capolista Renate. Allo stadio Porta Elisa una partita molto lottata finisce 1-1, con Marcheggiani (su rigore) che risponde alla momentanea rete del vantaggio di Rada. La Lucchese centra un altro risultato positivo stoppando i campioni d’inverno nell’ultima gara del girone di andata. Un punto d’oro: le due squadre, infatti, sono divise da ben 29 lunghezze in classifica. La squadra di Lopez sale a 13 punti e continua a credere nella salvezza.

La cronaca

Prima gara al Porta Elisa del 2021 per la Lucchese, che tenta il colpaccio contro la capolista (e campione d’inverno) Renate nell’ultima giornata del girone di andata. I rossoneri, dopo la bella rimonta a Lecco, vogliono continuare la striscia di risultati utili consecutivi per continuare a risalire la classifica per la lotta salvezza.

Mister Lopez, dopo il brillante esordio, lancia dal primo minuto la neo-coppia di attacco formata da Marcheggiani e Petrovic. Nel consueto 3-5-2 fuori De Vito (dopo la disastrosa trasferta di Lecco) e Panati, dentro Solcia e Panariello, con Papini esterno a destra. Parte dalla panchina anche Kosovan, con Nannelli spostato a centrocampo. Ancora out Bianchi e Benassi. La capolista Renate risponde con un 3-4-2-1 con Maistrello a guidare l’attacco.

Pronti-via e al 7’ cambia subito la gara: brutta palla persa da Panariello, il Renate ne approfitta con una bella azione finalizzata da Rada che, con un tocco di prima da centro area su cross basso di Anghileri, non lascia scampo a Coletta con la palla che termina all’angolino basso. Partenza shock per i rossoneri, costretti subito ad inseguire. Gioca bene a calcio la capolista Renate, la Lucchese non trova le misure. Ma nel calcio basta una fiammata per cambiare la partita. Al 16’ si sveglia la Lucchese: Papini, dopo un coast to coast, va al tiro dal limite dell’area impegnando Gemello (non perfetto nella respinta), l’azione prosegue e Nannelli cade in area dopo un contatto con Esposito. L’arbitro non ha dubbi: è calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta Marcheggiani: palla da una parte, portiere dall’altra, è 1-1. Primo gol in maglia rossonera per Marcheggiani.

Il Renate accusa il colpo, il gol galvanizza la Lucchese. Dopo una prima mezz’ora scintillante, la partita cala un po’ di ritmo ma resta viva ed equilibrata. Al 37’ buona opportunità per i rossoneri: Dumancic spazza via dalla difesa trovando Petrovic, che con una gran sponda di testa serve il compagno di reparto Marcheggiani. L’autore dell’1-1 viene rimontato dalla retroguardia ospite e non riesce ad andare a tu per tu con il portiere. Bene anche in difesa la Lucchese, sempre ordinata e con un grande Papini che salva la porta sul finale di primo tempo. Dopo 46’ di gioco le due squadre tornano nello spogliatoio sull’1-1.

Le squadre rientrano sul terreno di gioco senza cambi. Subito pericolosa la Lucchese: dopo appena due minuti Adamoli, dopo un contropiede fulmineo, si fa stoppare in area sul più bello. È qui che il classe 2001 deve migliorare, nell’ultima scelta. La Lucchese spinge: al 7’, dopo un contropiede ben manovrato, Petrovic effettua una bella sponda al limite dell’area per Meucci che, tutto solo e in corsa, non inquadra la porta con il piattone. Tanto possesso per la capolista, che però non riesce mai a tirare nello specchio della porta difesa da Coletta. Una vera e propria lotta in mezzo al campo, con il risultato che rimane inchiodato sull’1-1.

Al 35’ si accende Giovinco, entrato male in gara: il suo tiro da fuori viene respinto da Coletta, sulla ribattuta si salva la retroguardia rossonera. Assedio del Renate, il muro della Lucchese regge. Brutte notizie in casa rossonera: al 40’ esce un infortunato Coletta, dentro Biggeri. Da capire l’entità dell’infortunio alla caviglia del portierone rossonero. Al 43’ Panariello, su assist di Scalzi da punizione, incorna di testa ma non riesce a trovare la porta. Dopo 6 minuti di recupero arriva il triplice fischio dell’arbitro: la Lucchese ferma la capolista Renate al Porta Elisa.

Dopo il 90′

Soddisfatto mister Lopez a fine gara: “Abbiamo fermato sul pari la prima in classifica, una squadra forte e attrezzata, e sono orgoglioso di questi ragazzi, degli sforzi che fanno quotidianamente, dell’impegno e di come hanno reagito oggi per rimettere in piedi la gara. Abbiamo ben tenuto il campo per tutti i 90 minuti, senza paura e senza remore di nessun genere. Il percorso intrapreso è sicuramente quello giusto, ma dobbiamo proseguire a lavorare con impegno ed intensità ogni giorno”

La Lucchese non vuole fermarsi: “Nelle ultime sei gare abbiamo visto una buona Lucchese – prosegue il mister -, capace di giocarsela con chiunque e di mettere in difficoltà ogni squadra incontrata. Possiamo guardare al girone di ritorno con rinnovato ottimismo“.

Soddisfatto anche il presidente Bruno Russo: “La Lucchese conferma il buon momento, oggi non si è vista tutta questa differenza con la prima della classe. Speriamo di riuscire a non essere più ultimi dopo questa giornata, ma siamo contenti perché la squadra ha iniziato un nuovo percorso che ci deve portare assolutamente a riuscire a tenere la categoria. Siam contenti, complimenti a tutti: continuiamo così”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.