Quantcast

Panati risponde a Ragatzu: finisce 1-1 il match salvezza tra Lucchese e Olbia foto

Dopo un avvio a dir poco disastroso, la squadra di Lopez ha strappato un punto nella ripresa

Lucchese – Olbia 1-1
LUCCHESE (3-5-2): Biggeri; Panariello, Solcia, Pellegrini; Panati (26′ st Benassi), Nannelli, Meucci, Zennaro (47′ st Kosovan), Adamoli (26′ st Maestrelli); Bianchi (47′ st Scalzi), Petrovic. A disp.: Pozzer, Lo Curto, Dalla Bernardina, Bartolomei, Forciniti, De Vito, Galardi. All. Giovanni Lopez

OLBIA (4-3-1-2): Tornaghi; Arboleda (42′ st Lo Rosa), Altare, Emerson, Cadili; Pennigton (25′ st Lella), Giandonato, Ladinetti (42′ st Occhioni); Biancu (35′ st Doradiotto); Ragatzu, Cocco (25′ Udoh). A disp.: Van Der Want, Demarcus, Secci, Cabras. All. Massimiliano Canzi

ARBITRO: Davide Moriconi di Roma 2 (Bertelli di Busto Arsizio e Di Maio di Molfetta)

MARCATORI: 10′ pt Ragatzu, 7′ st Panati

NOTE: Ammoniti: 37′ pt Meucci, 19′ st Giandonato, 31′ st Panariello

Finisce 1-1 al Porta Elisa la scontro diretto per la salvezza tra Lucchese e Olbia. Dopo un primo tempo disastroso (l’ennesimo), i lucchesi hanno reagito nella ripresa conquistando un pareggio grazie alla rete di Panati, autore di una grande partita.

La Lucchese ci ha provato fino in fondo con un commovente Bianchi, lasciato troppo solo davanti. La squadra di Lopez centra il secondo pareggio consecutivo, ma è un punto che forse sta meglio ai sardi, che restano a 9 punti dai rossoneri. La Lucchese, che non vince dal 24 gennaio, sale a 19 punti agganciando momentaneamente il Livorno, che domani affronterà la Pergolettese.

La cronaca

Vietato sbagliare. Dopo il pareggio con prestazione convincente contro la Juventus Under 23 (1-1 con il gol del solito Bianchi), la Lucchese torna in campo contro l’Olbia allo stadio Porta Elisa. Una partita fondamentale per la salvezza: la Lucchese occupa sempre l’ultima posizione con soli 18 punti (e ben 43 gol subiti), l’Olbia è al quint’ultimo posto con 27 punti e arriva dalla pesante vittoria per 5-0 nel recupero con la Pro Sesto.

Ancora diverse essenze tra i rossoneri: mister Lopez conferma la stessa formazione scesa in campo domenica scorsa contro la Juventus U23. A guidare la Lucchese verso l’uscita dal tunnel sarà ancora bomber Bianchi, autore di 8 gol in campionato. Dall’altra parte mister Canzi conferma il consueto 4-3-1-2 con Biancu alle spalle di Ragatzu e Cocco.

Lucchese Olbia

Il primo squillo della gara è per gli ospiti con la punizione dal limite di Emerson: la conclusione morbida supera la barriera ma finisce sopra la traversa con Biggeri che controlla. Al 10’ cambia la partita: Ragatzu disorienta la difesa con una serie di tocchi di classe e con un sinistro a giro infila il pallone all’angolino per il gran gol dell’1-0. Decima rete in stagione per Ragatzu, giocatore fuori categoria. Un’altra partenza shock per i rossoneri, subito sotto in una partita fondamentale. L’Olbia insiste: al 17’ Cocco, pescato tutto solo in area da calcio di punizione, schiaccia di testa ma un grande Biggeri salva la porta rossonera. Sul ribaltamento di fronte ci prova la Lucchese: Petrovic, mandato in profondità sul centrodestra, arriva sul pallone in spaccata ma il portiere esce bene e chiude lo specchio della porta.

La Lucchese prova a reagire (con poca, pochissima, qualità e poca grinta), l’Olbia gioca meglio. Rossoneri mai pericolosi nella prima frazione di gioco, che termina con i sardi meritatamente in vantaggio per 1-0. Troppa poca Lucchese in una partita fondamentale per la salvezza, nella ripresa serve cambiare completamente l’atteggiamento.

Le squadre rientrano in campo senza cambi. Partenza aggressiva della Lucchese e l’atteggiamento premia i rossoneri: al 7’ Panati segna il gol del pareggio con una punizione dal limite con una deviazione che inganna il portiere sardo. Urlo di gioia per il giocatore con la maglia numero 11, che core ad abbracciare mister Lopez dopo la rete dell’1-1.

Lucchese Olbia gol Panati

La partita è cambiata, la Lucchese ora ci crede: al 16’ ci prova ancora Panati, il migliore in campo, con un mancino da fuori che termina lontano dalla porta difesa da Tornaghi. Al 25’ ci prova Petrovic su punizione, il portiere ospite respinge. Brivido Lucchese: al 29’ Biggeri esce a vuoto su un cross alto ma poi rimedia in qualche modo rifugiandosi in corner.

La Lucchese attacca con un commovente Bianchi, ma è troppo solo. Dopo quattro minuti di recupero arriva il triplice fischio dell’arbitro: finisce 1-1 la scontro salvezza tra Lucchese e Olbia.

Dopo il 90′

Per il presidente Bruno Russo è un buon punto quello conquistato con l’Olbia: “Oggi era una partita da vincere, anche per abbassare un po’ il divario sulla quintultima. Non ci siamo riusciti. Però dopo un primo tempo che ci penalizza sempre, siamo riusciti a fare un ottimo risultato. Dobbiamo continuare così, la salvezza va conquistata da qui alla fine del campionato. Teniamoci questo bel punto e cerchiamo di far risultato contro l’Albinoleffe”.

Mister Lopez salva solo la reazione nel secondo tempo: “Una partita difficile, in cui ancora una volta sono purtroppo emersi i nostri limiti ormai evidenti, con cui dobbiamo convivere e contro cui dobbiamo combattere ogni domenica. Oggi di buono ci prendiamo la reazione del secondo tempo, che ci ha permesso di pareggiare questa partita, evitando una sconfitta che sarebbe stata deleteria. Non possiamo che continuare a lavorare e lottare sul campo con i mezzi che abbiamo a disposizione per provare ad uscire da questa situazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.