Quantcast

La Lucchese cade a Chiavari: vince 2-0 l’Entella, seconda sconfitta per i rossoneri

Pantera poco cinica in attacco e troppo generosa in difesa. A decidere la gara sono le reti di Lescano e Schenetti

Viruts Entella – Lucchese 2-0
VIRTUS ENTELLA (4-3-1-2): Paroni; Cleur (15′ st Di Cosmo), Silvestre, Coppolaro, Barlocco; Rada (38′ st Macca), Paolucci, Dessena; Schenetti (27′ st Morosini); Merkaj (15′ st Karic), Lescano (27′ st Magrassi). A disp.: Borra, Alesso, Lipani, Cicconi, Meazzi, Pavic. All. Volpe

LUCCHESE (4-3-3): Coletta; Corsinelli, Bachini (1′ st Bellich), Baldan, Nannini (42′ st Visconti); Frigerio, Bensaja, Brandi (24′ st Belloni); Gibilterra (12′ st Nanni), Semrpini, Fedato. A disp.: Cucchietti, Papini, Panati, Dumbravanu, Eklu, Schimmenti, Lovisa, Ruggiero. All. Carbone

ARBITRO: Maria Marotta di Sapri (Cortese di Palermo e Ferrari di Rovereto)

MARCATORE: 26′ pt Lescano, 26′ st Schenetti

NOTE: ammoniti Fedato, Cleur, Paolucci, Lescano, Schenetti, Frigerio, Bellich

La Lucchese esce sconfitta dallo stadio comunale di Chiavari. L’Entella mette ko la Pantera con il risultato di 2-0, mettendo a segno un gol per tempo, entrambi al 26’ minuto. A sbloccare il risultato è Lescano, che non perdona su corner punendo la disattenta difesa rossonera. A chiudere di fatto i giochi è la rete Schenetti, che mette a segno il 2-0 nella ripresa con la complicità del capitano Coletta, in una serata no.

Piccolo passo indietro per la squadra di Pagliuca, poco cinica in attacco e troppo generosa in difesa. La Lucchese, dopo il vittorioso esordio con l’Imolese, incassa la seconda sconfitta consecutiva. Adesso testa alla prossima gara contro l’Olbia al Porta Elisa.

La cronaca

Cancellare i primi 5 minuti del secondo tempo contro il Cesena e ripartire con carattere. È questa la strada dettata da Guido Pagliuca, con la Lucchese che torna in campo per affrontare la difficile trasferta allo stadio comunale di Chiavari dopo la sconfitta interna di domenica scorsa (5 settembre). Un’altra gara a dir poco complicata, contro una delle favorite per la vittoria del campionato: l’Entella.

Mister Pagliuca, ancora squalificato, effettua tre cambi rispetto agli undici scesi in campo al Porta Elisa contro il Cesena. Fuori Papini, Bellich e Eklu, dentro Bachini, Gibilterra e il classe 2001 Brandi. In porta confermatissimo capitan Coletta, con Corsinelli, Bachini, Baldan e Nannini nella difesa a quattro. Bensaja alla regia, con Frigerio e Brandi mezzale. In attacco Gibilterra, Semrpini e Fedato. Out per infortunio Picchi, Nanni (di ritorno dalla nazionale) e Belloni partono dalla panchina, con quest’ultimo pronto a subentrare con 25/30 minuti sulla gambe, come dichiarato dal mister rossonero nella conferenza pre-partita. L’Entella risponde con un 4-3-1-2 con Merkaj-Lescano tandem di attacco. In campo gli ex Serie A Dessena e Silvestre.

Ottimo avvio di gara per i rossoneri, con tanta aggressività e possesso palla. È la Pantera a fare la partita: la prima vera occasione della gara arriva all’11’ con la solita sgaloppata sulla fascia destra di Corsinelli, che mette al centro un cross teso su cui si inserisce Semprini con un colpo di testa che rischia di beffare il portiere dei padroni di casa. Il pallone però termina fuori. Al 23’ risponde l’Entella con la girata di Lescano: il suo destro, deviato, termina fuori di un soffio. Doppia occasione per i padroni di casa: sul successivo corner, infatti, Dessena sfiora il vantaggio con un destro al volo che esce di un nulla. Male la retroguardia rossonera che lascia troppo libero l’ex giocatore di Sampdroria e Cagliari. Il gol è nell’aria e arriva pochi minuti più tardi: al 26’, ancora su corner, Lescano si allunga in spaccata e con un destro all’angolino non lascia scampo a Coletta. Azione fotocopia, ma questa volta l’attaccante argentino non perdona la difesa della Pantera: la Lucchese è sotto.

Al 37’ grande occasione per la squadra di Carbone: Gibilterra, in ripartenza, serve un gran pallone in profondità per Fedato che, appena dentro l’area da posizione centrale, calcia con il destro trovando una gran risposta di Paroni. È mancata un po’ di cattiveria per l’attaccante rossonero, che poteva fare di meglio da quella posizione. Buona la reazione della Lucchese. Al 47’ ci prova Gibilterra con un mancino al volo da dentro l’area, dopo un velo di Semprini: Paroni para in due tempi. Il primo tempo si chiude con l’Entella avanti 1-0.

Subito un cambio ad inizio ripresa per la Lucchese: fuori il difensore Bachini, dentro Bellich. Parte forte la Pantera alla ricerca del pari: al 7’ ci prova Fedato con una punizione dal limite calciata sul palo del portiere, ma il suo destro finisce a lato. Passano due minuti e Fedato, dalla sinistra, mette al centro un gran cross che attraversa tutta l’area e trova Corsinelli sul secondo palo: il suo colpo di testa non centra il bersaglio grosso tra i brividi dei padroni di casa. Al 12’ Carbone si gioca la carta Nanni, fuori Gibilterra. La Lucchese ci prova, ma il risultato non cambia: al 24’ in campo anche Belloni per una formazione molto offensiva, fuori il centrocampista Brandi.

Doccia fredda per la Pantera: al 26’ Di Cosmo se ne va sulla destra, serve Schenetti al limite dell’area che con una girata con il destro batte un incerto Coletta per la rete che vale il 2-0 Entella. La Lucchese accusa il colpo e non riesce più ad essere pericolosa: l’Entella vince 2-0 e si porta a casa i 3 punti.

Dopo il 90′

Bruno Russo commenta così la sconfitta di Chiavari: “Dispiace non aver fatto punti, però credo che la squadra abbia tenuto bene il campo e abbiamo avuto anche le nostre occasioni per poter sbloccare il risultato contro una corazzata di questo campionato. Tutto questo divario però oggi non si è visto. Siamo contenti per il risultato che abbiamo fatto, i nostri tifosi possono essere felici di aver assistito ad una bella partita della Lucchese. Avanti così che recupereremo presto tutti questi punti che stiamo perdendo ora”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.