Quantcast

La Lucchese sbaglia, l’Ancona Matelica non perdona: al Del Conero finisce 3-1

I rossoneri regalano due gol nella ripresa, non basta il gol di Semprini. Tanti episodi dubbi tra le proteste della Pantera

Ancona Matelica – Lucchese 3-1
ANCONA MATELICA (4-3-3): Avella; Tofanari, Masetti (42′ st Bianconi), Iotti, Di Renzo (17′ st Maurizi); D’Eramo (27′ st Farabegoli), Gasperi, Iannoni; Rolfini (27′ st Vrioni), Faggioli, Sereni. A disp.: Canullo, Vitali, Sabattini, Moretti, Noce. All. Colavitto

LUCCHESE (4-3-1-2): Cucchietti; Papini, Bachini, Baldan, Nannini (17′ st Semprini); Picchi (1′ st Frigerio), Bensaja (20′ st Eklu), Visconti; Belloni (38′ st Lovisa); Fedato, Nanni (20′ st Babbi). A disp.: Coletta, Gibilterra, Bellich, Dumbravanu, Corsinelli, Ruggiero, Brandi. All. Pagliuca

ARBITRO: Eugenio Scarpa di Collegno (Asciamprener Ranieri di Milano e Consonni di Treviglio)

RETE: 24′ pt Rolfini, 11′ st Sereni, 18′ st Rolfini, 29′ st Semrpini

NOTE: ammoniti Iotti, Gasperi

La Lucchese esce sconfitta 3-1 dallo stadio Del Conero. Davanti ad una bolgia (2265 gli spettatori totali, di cui 1500 in curva nord e 42 ospiti), l’Ancona Matelica strappa in tre punti a termini di una partita cinica, in cui ha approfittato degli errori della Pantera. Dopo un primo tempo immeritatamente sotto 1-0, la Lucchese è crollata nella ripresa regalando due gol. Alla mezz’ora il solito Semrpini, partito dalla panchina, ha accorciato le distanze con la terza rete in campionato. Ma non è bastato. Numerose le proteste dei rossoneri, con molti episodi dubbi che hanno indirizzato la partita.

È la terza sconfitta in campionato dei rossoneri (5 le partite giocate, 8 i gol subiti), che non riescono a costruire il primo filotto di risultati positivi e restano ancorati a 6 punti in classifica. La prossima partita sarà contro il Teramo nel turno infrasettimanale.

La cronaca

Dopo la vittoria casalinga con l’Olbia, grazie a due magie di un super Semprini, la Lucchese scende in campo nella trasferta contro l’Ancona Matelica. Una partita importante per il percorso di crescita dei rossoneri che, dopo aver interrotto una striscia di due sconfitte consecutive, sono chiamati alla prova di maturità per mettere a segno il primo filotto di risultati positivi in questo buon avvio di campionato.

Sono ben 5 i cambi rispetto alla vittoria casalinga della scorsa domenica per mister Pagliuca, che rientra (finalmente) in panchina dopo i turni di squalifica. Partono dalla panchina capitan Coletta, il centrale Bellich, il terzino Corsinelli, il centrocampista Frigerio e il protagonista assoluto dell’inizio di stagione dei rossoneri, Semprini. Esordio dal primo minuto per il portiere Cucchietti. In difesa Papini e Nannini sugli esterni, Bachini e Baldan centrali. A centrocampo confermati Bensaja e Picchi, completa il reparto Visconti, che agirò da mezzala. Sulla trequarti spazio all’estro di Belloni, alle spalle di Fedato e Nanni. L’Ancona Matelica di mister Colavitto risponde con un 4-3-3 con Rolfini, Faggioli e Sereni a formare il tridente d’attacco.

Buon avvio di gara dei rossoneri (oggi in maglia bianca), subito offensivi e a caccia del gol con il solito atteggiamento propositivo. Dopo i primi dieci minuti di difficoltà, si vede anche l’Ancona Matelica: al 12’ la prima vera occasione della partita, con il piattone destro di Rolfini, bravo a girarsi in area, murato dalla retroguardia della Pantera. Al 16’ risponde la Lucchese con una gran giocata di Fedato che se ne va in mezzo al campo e inventa una gran palla sulla sinistra per l’inserimento senza palla di Visconti. Iotti è bravo a chiudere, un intervento in extremis che vale un gol. La Lucchese preme: al 19’ grande occasione sulla testa di Nanni, ma lo scontro con il portiere viene giudicato falloso dal direttore di gara tra le proteste dei rossoneri che reclamano il calcio di rigore. Il centravanti rossonero, infatti, sembrava nettamente in vantaggio.

Doccia fredda per la Lucchese: al 24’ Rolfini strappa di forza il pallone a Nannini, salta Papini entrando in area e con un gran sinistro all’incrocio non lascia scampo a Cucchietti per il gol che vale l-1-0 Ancona Matelica. Furioso Pagliuca, che reclama il fallo ad inizio azione su Nannini. Lucchese immeritatamente sotto dopo bell’inizio di partita. Al 26’ Belloni ha sul sinistro la palla del pareggio, ma la sua conclusione dal centro-sinistra non è precisa. Reazione rabbiosa della Pantera: al 29’ Fedato, pescato a centro area, si fa murare il tiro in corner da buonissima posizione. L’attaccante rossonero reclama il calcio di rigore per un presunto tocco di mano. La Lucchese ci prova, ma il muro dei padroni di casa regge: la prima frazione di gioco termina con l’Ancona Matelica immeritatamente in vantaggio per 1-0.

La Lucchese rientra in campo nella ripresa con un cambio: fuori Picchi (da capire le sue condizioni fisiche), dentro Frigerio. Una partita stregata: passano appena 3 minuti e Papini, pescato tutto solo in area dal cross di Nannini, impatta di testa a botta sicura ma Avella si allunga e compie un miracolo deviando il pallone indirizzato verso il secondo palo. Sul tap-in Nanni arriva prima di tutti, ma la sua conclusione viene clamorosamente salvata da Iotti. Gol sbagliato, gol subito: all’11’ Sereni, su lancio perfetto di D’Eramo, brucia il muro rossonero e solo davanti a Cucchietti non perdona per il gol del 2-0. Malissimo la retroguardia della Lucchese, che subisce il raddoppio a difesa schierata.

Pagliuca prova a cambiare la gara inserendo Semprini per Nannini (17’), ma passa appena un minuto e l’Ancona Matelica cala il tris con Rolfini, che si fa tutto il campo palla al piede e mette a segno una doppietta con un destro da fuori che entra in porta grazie ad un chiaro errore di Cucchietti. È l’ottavo gol in campionato subito dai rossoneri. La Lucchese non muore mai: al 29’ Semprini, dopo il destro respinto su assist aereo di Fedato, ribadisce in rete il tap-in che vale il 3-1. Lampo improvviso del numero 10 rossonero, la partita è riaperta.

La Pantera non molla: al 44′ i rossoneri reclamano un altro calcio di rigore per un presunto fallo di mano. L’arbitro, anche questa volta, lascia proseguire. Il risultato non cambia fino al triplice fischio: l’Ancona Matelica batte 3-1 la Lucchese.

Dopo il 90′

Tanto rammarico per mister Guido Pagliuca a fine gara: “È stata una partita a senso unico, dove abbiamo giocato in modo importante. Abbiamo sbagliato dei gol e loro sono stati cinici concretizzando le tre occasioni avute. Questo non deve cambiare i nostri obiettivi e ci rimettiamo domani a lavoro, con umiltà. I ragazzi hanno interpretato la partita alla grande, hanno sbagliato sui loro gol in modo evidente. Sul primo gol c’era fallo nettissimo su Nannini e ha condizionato la partita. Abbiamo avuto sempre in mano la gara. Cucchietti? Coletta veniva da un grande infortunio, aveva grande energia e ha fatto un grande inizio di campionato. Aveva bisogno di lavorare e recuperare. Dispiace per oggi, potevamo far punti così come contro il Cesena”.

Foto dalla diretta Eleven Sports

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.