Quantcast

Lucchese sprecona e sfortunata: a Fermo finisce 0-0

Bel primo tempo della Pantera, fermata dal palo. Nel secondo tempo si è fatta sentire la stanchezza, ma che occasione per Brandi

Fermana – Lucchese 0-0
FERMANA (3-4-1-2): Ginestra; Mordini (1′ st Sperotto), Corinus, Blondett; Rodio, Mbaye, Graziano, Capece; Frediani (1′ st Pannitteri); Cognigni (44′ st Bolsius), Nepi (39′ st Alagna). A disp.: Moschin, Grossi, Bugaro, Pistolesi, Lovaglio, Rovaglia, Ajradinoski, Marini, Riolfo. All. Riolfo

LUCCHESE (4-3-1-2): Coletta; Papini, Bachini, Bellich, Corsinelli; Brandi, Eklu, Visconti (33′ st Bensaja); Belloni (21′ st Nanni); Semprini (45′ st Babbi), Fedato. A disp.: Cucchietti, Gibilterra, Panati, Quirini, Yakubiv, Dumbravanu, Lovisa, Ruggiero. All. Pagliuca

ARBITRO: Kevin Bonacina di Bergamo (Miccoli di Lanciano e Sprezzola di Mestre)

NOTE: ammoniti Eklu, Blondett, Papini, Fedato, Brandi, Corinus, Rodio, Cognigni. Al 36′ del secondo tempo espulso Corinus per doppia ammonizione

Finisce 0-0 il turno infrasettimanale tra Fermana e Lucchese. Allo stadio Bruno Recchioni la Pantera crea tanto, soprattutto nel primo tempo, ma non riesce a concretizzare. Anche un po’ di sfortuna per i rossoneri, che hanno colpito un palo clamoroso con Fedato alla mezz’ora. La squadra di Pagliuca ha giocato anche l’ultimo quarto d’ora con l’uomo in più, ma le speranze della vittoria si sono spente sul tiro di Brandi al 93′ parato da Ginestra.

La Lucchese, dopo la vittoria del derby con il Pontedera, centra un altro risultato utile e torna a casa con un punticino salendo a 11 punti. La Fermana sale a 6 ma resta nei bassifondi della classifica.

La cronaca

Continuare a vincere dopo la convincente prestazione nel derby a Pontedera e dare continuità ai risultati. È questo l’obiettivo della Lucchese che scende nuovamente in campo nel turno infrasettimanale contro la Fermana.

Due cambi per mister Guido Pagliuca rispetto al vittorioso derby di sabato: in porta confermato capitan Coletta, al centro della difesa Bellich fa coppia con Bachini, che sostituisce Baldan. Sulle corsie laterali Papini e Corsinelli. A centrocampo Eklu davanti alla difesa, con Visconti (confermato) e Brandi mezzale. Out Frigerio, parte ancora dalla panchina Bensaja. In attacco confermata la coppia del gol Semprini-Fedato con Belloni trequartista. La Femana risponde con un 3-4-1-2 con Frediani alle spalle di Cognigni e Napi.

Ritmi lenti e tanti errori in avvio di gara, con il primo quarto d’ora che se ne va senza alcuna occasione da gol. L’unica azione da registrare è a tinte rossonere, con Fedato al 14’ che reclama un calcio di rigore per un contatto dubbio appena dentro l’area. Al 21’ altra occasione per la Pantera: Fedato si inserisce perfettamente su un cross basso di Visconti, ma la sua conclusione al volo termina a lato. I rossoneri non riescono a concretizzare: al 29’ Visconti inventa un gran pallone a scavalcare la difesa per Semprini, che scatta sul filo del fuorigioco ma a tu per tu con il portiere si fa ipnotizzare con la palla che va in corner. Sul calcio d’angolo Fedato stacca più in alto di tutti e colpisce un palo clamoroso di testa. Sfortunata la Lucchese.

Si accende all’improvviso la gara: al 31’ Semprini salta il portiere – colpevole anche di un rinvio sbagliato che ha aperto le porte al contropiede rossonero -, ma si defila troppo e il suo tiro viene respinto da un difensore; al 32’ risponde la Fermana con una botta da fuori di Graziano respinta in calcio d’angolo da un ottimo intervento di capitan Coletta. Al 39’ è la Fermana a chiedere un calcio di rigore per un contatto in area tra i due capitani, Cognini e Coletta. Al 41’ ci riprova Semprini con un destro dopo un bello strappo in velocità, Ginestra è bravo ancora una volta a dire no. Le due squadre tornano negli spogliatoi all’intervallo sullo 0-0, un risultato che sta stretto alla Pantera.

La Lucchese rientra in campo senza cambi, due sostituzioni per i padroni di casa (Pannitteri per Frediani e Sperotto per Mordini). Avvio di ripresa senza emozioni e con zero tiri in porta. Ritmi blandi in campo, la Lucchese sembra accusare anche un po’ di stanchezza. Al 21’ Pagliuca prova a cambiare la gara inserendo Nanni per Belloni. Al 29’ arriva la prima vera occasione del secondo tempo: Mbaye, pescato tutto solo in area, si divora il gol del vantaggio con un colpo di testa che di fatto è un passaggio per Coletta. Al 36’ la Fermana resta in dieci uomini per l’espulsione per doppia ammonizione di Corinus. Al 48′ clamorosa occasione per la Lucchese: contropiede 5 contro 5, la palla arriva al limite dell’area a Brandi che ha il tempo di prendere la mira ma calcia troppo centrale per impensierire Ginestra. Dopo 5 minuti di recupero, arriva il triplice fischio dell’arbitro: finisce 0-0 tra Fermana e Lucchese.

Dopo il 90′

Così Guido Pagliuca a fine gara: “Anche stasera usciamo dal campo con la maglia sudata e i crampi. Abbiamo avuto più occasioni per vincere la partita, alcune clamorose, e questo è l’unico rammarico. Siamo poi stati bravi a saper soffrire quando era il momento ed abbiamo saputo gestire le fasi della partita. Un punto che muove la classifica, una battaglia che mi rende anche stasera orgoglioso del gruppo, perché nonostante gli assenti i ragazzi hanno confermato che chiunque giochi getta sempre il cuore oltre l’ostacolo per questa maglia”.

Foto dalla diretta Eleven Sports 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.