Quantcast

Lucchese, al Porta Elisa arriva il Siena: tutto sugli avversari

Sono 27 i precedenti a Lucca con un bilancio di 12 successi rossoneri, 7 pareggi e 8 vittorie del Siena

Tutto pronto per il derby al Porta Elisa tra Lucchese e Siena.

Dopo 367 giorni vissuti nella Lega Nazionale Dilettanti, Il Siena è stato ripescato in Serie C. Il limbo per il sodalizio bianconero è durato dal 5 agosto 2020 al 7 agosto 2021. In estate i vertici societari, il presidente Armen Gazaruyan e il vicepresidente Vaagn Oganyan, hanno allestito una squadra inserita tra le favorite per la promozione in Serie B. Le attese non sono state totalmente rispettate.

Rendimento

Il pareggio casalingo del 23 ottobre, 1-1 con il Pescara, è costato la panchina a Alberto Gilardino. Fino a quel punto i bianconeri avevano raccolto 17 con una media di un punto e mezzo a partita. E’ la prima squadra che guida il gruppo delle inseguitrici con i suoi 23 punti, al quarto posto. Lamenta un margine di ritardo di 8 punti dalla capolista Reggiana, 7 punti in meno dalla vice-capolista Modena e si trova a 6 lunghezze dal Cesena terza forza del torneo. Da quando sulla panchina siede Massimiliano Maddaloni, sembra essersi specializzata in gol partita nelle battute finali. A Gubbio lo scorso 1 Novembre aveva vinto con un gol di Milesi prima della fase di recupero e sabato nell’ultima gara di campionato ha battuto l’Olbia sempre nella fase conclusiva con una rete di Karlsson. Tra i due successi c’era stata la sconfitta patita in casa per 2-1 con il Modena.

Bilancio in trasferta

9 i punti conquistati lontano dalla Città del Palio frutto di 2 vittorie, 3 pareggi e 1 sconfitta. L’unica sconfitta è arrivata per 2-0 a Viterbo, il 19 ottobre, l’unica gara in cui è andato in svantaggio nel secondo tempo. A reti inviolate aveva pareggiato a Teramo e Imola, per 1-1 in casa della Fermana il 9 ottobre, nell’unica sfida in cui ha subito gol nella prima frazione. Quando ha vinto a Pontedera con l’Aquila Montevarchi e a Gubbio è arrivata in vantaggio alla pausa. Il successo di maggiori proporzioni è arrivato il 28 settembre contro i valdarnesi per 3-0.

Cifre

6 gol segnati in trasferta ne fanno il terzo peggior attacco del campionato davanti al Gubbio con 4 centri e al duo composto da Aquila Montevarchi e Grosseto con 3 reti soltanto. Equamente divisi i gol tra le due frazioni di gioco. 4 i gol subito lontano dall’Artemio Franchi ne fanno la seconda miglior difesa del torneo dietro al Cesena con i suoi 2 gol incassati. Ha subito solo un gol nei primi 45 minuti, quello di Urbinati della Fermana. 18 i gol segnati dai bianconeri, guida la classifica Ignacio Lores Varela con 4 centri, seguito da Francesco Disanto a quota tre, due dei quali nelle ultime due giornate, a quota due ci sono Alberto Paloschi e Alberto Acquadro, un gol per Cristobal Rodriguez Montiel, Cassio Cardoselli, Tomamso Bianchi, Luca Milesi e Ottar Magnus Karlsson, a questi bisogna aggiungere due autoreti. Ha beneficiato di un calcio di rigore fallito da Varela nella gara casalinga vinta con la Virtus Entella prima che lo stesso calciatore riprendesse la respinta del portiere Parodi e realizzasse il gol partita. Si è vista assegnare una massima punizione a sfavore tradotto in gol, dall’eugubino Cittadino. Cristian Mora per doppia ammonizione è stato espulso nella gara interna con il Pescara.

Nuovi volti

La rosa allestita dal direttore sportivo Giorgio Perinetti è di tutto rispetto. Squadra quasi totalmente cambiata rispetto a quella che ha militato lo scorso anno in Serie D. Nuovi i tre portieri, Federico Mataloni dal Grassina, Mattia Marocco dall’Adriese e Ivan Lanni ex Novara da quest’ultima società è stato preso anche il centrocampista Tommaso Bianchi. In difesa dal Potenza arriva Diego Conson, dalla Primavera del Genoa Lorenzo Zaccone e l’attaccante Giordano Conti, dal Modena dopo aver vestito in prestito da gennaio la maglia della Carrarese arriva Luca Milesi, dal Perugia arrivano i difensori Dario Darini e Alessandro Favalli, dal Carpi è stato prelevato Niccolò Marcellusi, dallo Spezia è arrivato Claudio Terzi e dall’Atalanta dopo essere stato mandato in prestito all’Alessandria arriva Christian Mora. A metà campo dopo aver indossato le maglie Taranto, Messina e Notaresco arriva Alberto Acquadro, dal Città di Fasano giunge in bianconero Alessio Amoruso, dalla Virtus Entella con la formula del prestito arriva Cassio Cardoselli, dalla Fiorentina sono stati prelevati Marco Meli dopo aver giocato lo scorso anno al Ravenna e Cristobal Rodriguez Montiel, dal Treno Vincenzo Gatto e dalla Roma di rientro dal prestito alla Reggiana arriva Salvatore Pezzella. In attacco dal San Donato Tavarnelle arriva Francesco Disanto, dalla Carrrese è stato prelevato Giuseppe Caccavallo, dagli uruguaiani del Nacional arriva Ignacio Lores Varela, dal Venezia gli attaccanti Lorenzo Peresin e Ottar Magnus Karlsson completa il reparto l’ex spallino Alberto Paloschi.

Stranieri

Sono quattro gli stranieri del Siena. In difesa è di nazionalità rumena Ricardo Farcas, a metà campo troviamo lo spagnolo Cristobal Rodriguez Montiel, in attacco oltre all’ uruguaiano Ignacio Lores Varela c’è l’islandese Ottar Magnus Karlsson.

Allenatore

Massimiliano Maddoni è alla guida del Siena dal 25 ottobre, il tecnico partenopeo, di adozione viareggina, è una vecchia conoscenza del calcio toscano avendo mosso i primi passi alla guida della Primavera del Viareggio, per poi allenare la prima squadra delle zebre nel 2001-02, prima di approdare in successione al Forte dei Marmi, al Versilia 98 di nuovo al Viareggio e poi al Cecina. Nella stagione 2008-09 alla guida della Primavera della Juventus vince la Coppa Carnevale, per poi diventare l’allenatore in seconda dei bianconeri. Dopo aver allenato nel campionato 2011-12 il Carpi in Lega Pro e venir allontanato dopo 8 giornate, si trasferisce in Cina al Guangzhou come allenatore in seconda di Marcello Lippi e Fabio Cannavaro. E’ allenatore in Seconda della nazionale cinese allenando anche under 21 e under 23 e da primo collaboratore allo Shenzhen.

Rosa

Portieri: 12 Federico Mataloni ex Grassina, 1 Lanni Ivan ex Novara, 22 Marocco Mattia ex Adriese

Difensori: 6 Conson Diego ex Potenza, 3 Terigi Leonardo, 16 Zaccone Lorenzo ex Primavera Genoa, 13 Milesi Luca ex Modena a gennaio 2021 in prestito alla Carrarese, 29 Darini Matteo ex Perugia, 5 Farcas Ricardo, 23 Marcellusi Niccolò ex Carpi, 33 Favalli Alessandro ex Perugia, 19 Terzi Claudio ex Spezia, 20 Christian Mora in prestito dall’Atalanta lo scorso anno in prestito all’Alessandria

Centrocampisti: 4 Alberto Acquadro lo scorso anno fino a febbraio 2021 al Taranto, poi ACR Messina e a aprile al SN Notaresco, 97 Alessio Amoruso ex città di Fasano, 21 Cassio Cardoselli in prestito dalla Virtus Entella, 14 Cristian Bani, 27 Marco Meli di proprietà della Fiorentina lo scorso anno al Ravenna, 24 Tommaso Bianchi ex Novara, 18 Gatto Vincenzo ex Trento, 42 Abdoul Aziz Sare, 8 Salvatore Pezzella in prestito dalla Roma lo scorso anno in prestito alla Reggiana, 15 Cristobal Rodriguez Montiel in prestito dalla Fiorentina

Attaccanti: 7 Disanto Francesco ex San Donato Tavarnelle, 32 Giordano Conti ex Primavera Genoa, 10 Giuseppe Caccavallo ex Carrarese, 9 Ignacio Lores Varela ex Nacional, 28 Lorenzo Peresin in prestito dal Venezia, 17 Guberti Stefano, 99 Alberto Paloschi , 11 Ottar Magnus Karlsson in prestito dal Venezia

Arbitro

Dario Madonia di Palermo è stato chiamato a dirigere con l’avvallo degli assistenti Giuseppe Pellino di Frattamaggiore e Alessandro Parisi di Bari, il quarto ufficiale è il signor Stefano Nicolini di Brescia. Il direttore di gara siciliano è una vecchia conoscenza dei rossoneri. Sono tre le sue direzioni arbitrali con la Lucchese con un bilancio di 2 vittorie e una sconfitta. Ha sempre diretto i rossoneri fuori cassa. La serie è stata inaugurata in Serie D il 5 gennaio 2020 nella gara vinta a Chieri per 1-0 con gol partita di Fazzi, lo scorso anno in Serie C il 22 ottobre 2020 nella gara persa a Busto Arsizio per 3-0 e il 24 gennaio 2021 nella gara vinta a Crema con la Pergolettese per 2-0 con gol di Bianchi e Petrovic. L’unico precedente con il Siena è negativo per i bianconeri, diretti in Coppa Italia il 16 settembre scorso nella gara persa a Teramo per 1-0.

Precedenti

Sono 27 i precedenti a Lucca con un bilancio di 12 successi rossoneri, 7 pareggi e 8 vittorie del Siena. L’ultimo confronto il 18 novembre 2018 fu vinto per 3-2 dal Siena, Gliozzi e Guberti portarono avanti il Siena nel primo quarto d’ora, ripreso dalle reti di Madrigali e Sorrentino prima dell’intervallo con gol risolutivo di Fabbro a 9 dalla fine, in quella gara vennero espulsi i due tecnici Giancarlo Favarin per la Lucchese e Michele Mignani per il Siena. La Lucchese si era imposta con l’identico punteggio il 13 aprile 2017 con botta e risposta iniziale con gol di De Feo in apertura e pareggio immediato di Ciurria, in avvio di ripresa ancora De Feo e Merlonghi dal dischetto per l’allungo decisivo, la seconda rimonta dei bianconeri si fermò al gol di Marotta. L’ultimo segno X è uscito il 26 settembre 2015 pareggio a reti bianche con le espulsioni dei senesi Boron e di De Feo, quest’ultimo dalla panchina.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.