Quantcast

Lucchese, a Bra la quarta vittoria di fila

Cruciani decide il match con un gol nel primo tempo. Esordio per Iadaresta

Bra – Lucchese 0-1

BRA: Bonofiglio, Olivero (26’st Olivero), Ciccone, Rossi, Tos, Tuzza (24’st Spera), Petracca, Brancato (32’st Mella), Capellupo (43’st Kharoubi), Casolla, Armato (10’pt El Hamdaoui). A disp.: Novallet, Vergnano, Ghidinelli, Bosio. All.: Daidola

LUCCHESE: Coletta, Bartolomei, Lucarelli (43’st Visibelli), Cruciani, Papini, Benassi, Remorini (34’st Nolè), Meucci, Vignali (22’st Iadaresta), Fazzi (18’st Panati), Nannelli. A disp.: Luglio, Pardini, Presicci, Tarantino, Gallon. All.: Monaco (in panchina Carruezzo)

ARBITRO: Peletti di Crema (Accardo della Spezia e Hader di Ravenna)

RETI: 42’pt Cruciani

NOTE: Ammoniti Papini (1’st), Capellupo (13’st). Espulso Cuoco al 49’st

Arriva a Bra la quarta vittoria di fila della Lucchese di Monaco, che allunga la striscia a dieci risultati utili e che permette di tenere ancora la squadra agganciata al treno delle prime.

Il campo non permette troppi virtuosismo e fin da subito si capisce che i piemontesi sono abituati a un terreno di gioco stretto e in cui la battaglia è d’obbligo. Tanti i duelli personali con i piemontesi che non disdegnano di giocarsela a viso aperto. La prima vera nota di cronaca è intorno al 9’ quando Armato si fa male e deve lasciare il campo in barella: al suo posto El Hamdaoui, reduce da una doppietta nel recupero infrasettimanale con la Lavagnese.

Dal campo, invece, pochi i cenni di pericolo per i due portieri. Un calcio di punizione di Rossi a lato, un colpo di testa di Fazzi sugli sviluppi di uno dei tanti calci di punizioni fischiate dal direttore di gara riempiono uno scarno taccuino.
Si rivede dalle parti di Coletta il Bra solo a dieci minuti dal termine della prima frazione: su un calcio d’angolo teso Casolla, il bomber di casa, non arriva in tempo per la deviazione. Risponde con due azioni che potrebbero meritare miglior fortuna la Lucchese. Sulla prima fa tutto Nannelli ma senza fortuna, poi è Remorini a trovare sul tiro la deviazione in corner di Olivero.

Sono le prove generali per il gol. Lucarelli, alla prima da titolare, si sovrappone a Nannelli che avvia l’azione, si libera sulla fascia, entra in area e serve un pallone d’oro per Cruciani che trova il varco giusto per battere Bonofiglio. È ancora l’esperto centrocampista a cambiare le sorti del match per i colori rossoneri.

Finale di tempo con il Bra che prima accusa il colpo poi cerca subito di rientrare nel match. Brancato sfugge a Nannelli in area, Lucarelli si immola. Poi ci prova Tos in pieno recupero, ma senza trovare il bersaglio grosso della porta difesa da Coletta.

A inizio ripresa il Bra cerca di mettere subito il turbo per agguantare il pareggio. Una doppia occasione di Casolla, murato dalla difesa rossonera, apre le danze dei secondi 45 minuti di gioco. La Lucchese non si fa intimorire e risponde con i suoi uomini migliori: Vignali si libera bene e serve Meucci che da buona posizione telefona il tiro in braccia.a Bonofiglio. Cresce la Lucchese che sugli sviluppi di un calcio di punizione di Benassi va vicino al gol con Papini, rimasto in attacco sugli sviluppi dell’azione.

Il Bra accelera le operazioni e cerca con la fisicità e i lanci lunghi per le punte di mettere in difficoltà la retroguardia rossonera. Carruezzo, in panchina al posto di Monaco squalificato, inserisce prima Panati per Fazzi, quindi fa esordire il nuovo attaccante Iadaresta per Vignali, per sfruttarne i centimetri.

La seconda metà del secondo tempo è una sofferenza, con tanti palloni a cercare gli attaccanti dai piemontesi e la Lucchese che non riesce a sfruttare le ripartenze e deve soffrire fino all’ultimo dei quattro minuti di recupero. Finale convulso ma senza grosse sofferenze dalle parti di Coletta. Nel recupero arriva anche il rosso a Cuoco fra le fila dei locali, che serve solo per le statistiche.

Ora domenica prossima al Porta Elisa si chiude il girone di andata con il Vado. Ormai è lecito sognare in grande.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.