Lucchese, un punto nel derby con il Real Forte (1-1)

Remorini risponde al rigore di Di Paola nel primo tempo

Real Forte Querceta – Lucchese 1-1

REAL FORTE QUERCETA: De Carlo, Bertoni, Angelotti, Biagini (28’st Musacci), Tognarelli, Baldassari (17’st Amico), Maggioni (33’st Maccabruni), Lazzarini, Falchini (39’st Chicchiarelli), Doveri (39’st Fantini), Di Paola. A disp.: Balestri, Del Dotto, Maffini, Pini. All.: Amoroso

LUCCHESE: Coselli, Bartolomei, Soldati, Cruciani, Papini, Benassi, Nannelli, Meucci (45’pt Nolè), Iadaresta, Vignali, Remorini (26’st Bitep). A disp.: Luglio, Pardini, Lici, Fazzi, Panati, Tarantino, Gueye. All.: Monaco

ARBITRO: Cutrufo di Catania (Fiore di Genova e De Santis di Avezzano)

RETI: 15’pt rig. Di Paola, 38’pt Remorini

NOTE: Ammoniti Tognarelli (37’pt), Doveri (18’st), Amico (20’st), Falchini (24’st), Lazzarini (42’st), Bitep (42’st), Fantini (48’st), Benassi (49’st)

Finisce in parità il derby di serie D fra Real Forte Querceta e Lucchese.

La Lucchese presenta subito dall’inizio il nuovo acquisto Soldati in difesa e Iadaresta e Falchini in attacco con Remorini e Nannelli sulle fasce per servire palloni invitanti agli avanti. Il Real Forte Querceta punta sull’esperienza di Doveri, Falchini e Di Paola in attacco per far paura alla difesa rossonera. Ci sono, insomma, tutti gli ingredienti per un match divertente e interessante.

Partenza subito maschia di un match che si trasforma subito in una battaglia, molto spezzettata per continue interruzioni del gioco da parte del direttore di gara.

La prima occasione è della Lucchese al 4’: lancio di Remorini che imbecca Iadaresta, si gira e calcia fuori di poco. Un primo segnale che i rossoneri vogliono subito il riscatto rispetto a Borgosesia. Lo dimostra anche una bella discesa di Nannelli con Vignali che non riesce a chiudere sul cross. Con il passare del tempo, però, cresce il Real Forte Querceta e impensierisce la difesa e Coletta. Su cross di Di Paola è proprio il numero uno che dice no su rovesciata di Falchini.

Al quarto d’ora, però, sono i padroni di casa a passare: azione insistita, palla a Lazzarini e cross che trova la mano di Soldati, al suo esordio in rossonero. L’arbitro catanese non ha dubbi e indica il dischetto del calcio di rigore. Di Paola non fallisce e regala il vantaggio ai suoi.

Il gol subito scatena l’orgoglio della Lucchese che alza il baricentro e cerca di mettere in difficoltà i padroni di casa, cercando gli attaccanti. L’azione non è particolarmente ficcante e spesso prevedibile, il resto lo fa l’aggressività degli avversari che non lasciano certo spazio. Al 38’ però la Lucchese perviene al pareggio: Benassi al termine di un’azione insistita rimette in mezzo e Remorini ha campo aperto e trova la conclusione che batte imparabilmente De Carlo. Il pareggio paradossalmente spegne le velleità rossonere fino al termine del primo tempo. Anzi è Doveri che, nel finale, servito da Angelotti, sfiora il bersaglio grosso.

Nella ripresa la partita cambia registro. Il Real Forte Querceta cala vistosamente e lascia più spazio alla Lucchese, che però non riesce a sfruttare il maggiore possesso palla. È anzi il Real Forte Querceta che, soprattutto con le ripartenze, rischia di far male. E quando non ci pensano i padroni di casa il rischio se lo procurano direttamente i rossoneri, come nel caso di un pericoloso colpo di testa arretrato verso il portiere di Cruciani.

Sul fronte rossonero il Real Forte Querceta si salva grazie a un salvataggio sulla linea di Lazzarini che sventa un’azione pericolosa degli ospiti. Le occasioni pericolose latitano, ma mister Monaco tenta ugualmente il tutto per tutto inserendo la seconda punta Bitep, a sostegno di un troppo isolato Iadaresta.

Ma il ritmo nel finale non si alza e il risultato non cambia. Le due squadre si dividono la posta in palio, in vetta il Prato allunga.

.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.