Lucchese a Savona: tutto sugli avversari liguri

Il 24 gennaio 2015 l'ultimo successo rossonero al Bacigalupo: c'era Nolè

È tra le formazioni più in forma del momento. Dopo aver chiuso il 2019 e ha aperto il 2020 in casa con due sconfitte consecutive con Prato e Seravezza Pozzi, il Savona alla sfida con la Lucchese in serie utile da cinque giornate nelle quali hanno raccolto 11 punti che hanno permesso di passare ad una posizione di classifica poco sopra i playout a cullare sogni di playoff. Il pareggio di domenica scorsa a Lavagna a reti bianche ha interrotto la striscia di tre vittorie consecutive.

Rendimento interno

33 i punti conquistati di cui 20 tra le mura amiche. 6 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte il bilancio interno. Ha giocato 7 gare di campionato al Ferruccio Chittolina di Vado, da inizio 2020 è tornato a giocare stabilmente al Valerio Bacigalupo. Cinque dei 6 successi interni sono arrivati realizzando due gol. Fezzanese, Caronnese e Vado sono state superate per 2-1, Verbania e Borgosesia sono state battute per 2-0 sbloccando il risultato sempre nel secondo tempo, così come è stato superato il Vado, l’unica vittoria arrivata in rimonta.

Il successo più roboante è stato il 3-0 inflitto al Ghiviborgo per 3-0 il 17 novembre 2019. Ha pareggiato 2-2 con la Lavagnese e con il Chieri ha chiuso a reti inviolate l’unica gara casalinga in cui non ha trovato la via del gol. 3 delle 4 sconfitte con Bra, Sanremese e Prato hanno visto soccombere gli striscioni per 2-1. Il capitombolo interno più grande si è registrato il 5 gennaio con il Seravezza Pozzi per 5-1.

Quando è andata all’intervallo sotto di due gol ha perso con Bra e Seravezza Pozzi, le sconfitte con Sanremese e Prato sono arrivate nella seconda parte.

Cifre

31 i gol segnati. Capocannoniere è Giorgio Siani con 8 reti, 6 gol per Pietro Tripoli, 5 centri per Donato Di Sabato, a quota 3 troviamo Romeo Giovannini e Tommaso Ghinassi, 2 le reti realizzate da Matteo Buratto, un gol ciascuno per Leonardo D’Ambrosio e Riccardo Stronati.

Sette le reti segnate nei primi 45 minuti in casa e 12 nella seconda frazione. Equamente divisi i 16 gol incassati nelle gare casalinghe. Ha beneficiato di due rigori entrambi falliti nella gara d’esordio stagionale interna con il Verbania, con gli errori di Tripoli e di Obodo. Cinque i rigori a sfavore tra cui quello di Cruciani nella gara d’andata e tutti strasformati. Ghinassi per due volte è stato espulso, un cartellino rosso è stato rimediato da Amabile e uno dal tecnico Luciano Di Paola.

Volti nuovi

Il Savona è stato molto attivo nell’ultima sessione di mercato. Pietro Tripoli è approdato alla Lavagnese, Alessandro Castellana è tornato al Piacenza, Obodo è approdato al Rieti, D’Ambrosio è tornato al Torino società d’appartenenza. Sono arrivati alla corte di Luciano De Paola il difensore classe 2000 Gabriel Padovan dall’Imperia, il tre-quartista Ricardo Stronati dall’Inveruno, Cristian Fossati di proprietà del Genoa fino a poche settimane fa al Vado e il centrocampista Federico Armendola in prestito dall’Alessandria reduce dall’esperienza al Castellazzo Bormida in Eccellenza

Allenatore

La sconfitta patita al Porta Elisa il 13 ottobre 2019 portò alle dimissioni del tecnico Sandro Siciliano, al cui posto venne chiamato Luciano De Paola. L’ex centrocampista del Brescia per la decima esperienza consecutiva subentra in corso d’opera. La sua carriera da allenatore si è sviluppata soprattutto in serie D. Nei professionista ha allenato il Cremapergo in C2, l’Arezzo in C1 e il Lumezzane in Lega Pro. Il suo predecessore Sandro Siciliano ha chiuso la sua avventura con media di 1.14 punti a partita, con De Paola la media è salita a 1,56 a confronto

Arbitro

Direzione del confronto affidata Adolfo Baratta di Rossano con gli assistenti Filippo Pio Castagna di Verona e Roberto Sciammarella di Paola. Il direttore di gara calabrese non ha mai arbitrato i savonesi.

Precedenti

L’ultimo confronto nella Riviera di Ponente il 2 aprile 2016 si chiuse a reti bianche. Il 24 gennaio 2015 la Lucchese si impose al Bacigalupo per 3-0 con le firme di Forte nel primo tempo Rajcevic e Lo Sicco nella ripresa, quel giorno nelle fila rossonere in campo c’era Matteo Nolè.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.