Lucchese, altri due colpi: presi l’ala Filippo Scalzi e il centrale Aniello Panariello foto

Due profili di altro livello per la serie C. Tutti in ritiro dal 31 agosto, Deoma: "Non siamo la succursale di società di A e B"

Due nuovi importanti innesti per la Lucchese: l’ala Filippo Scalzi e il centrale di difesa Aniello Panariello. 

Filippo Scalzi (biennale per lui, con opzione di rinnovo automatico per il terzo anno, entro il 30 aprile 2022) arriva dalla Sanremese: “Abbiamo agito sotto traccia – afferma il ds Daniele Deoma – chiudendo l’accordo lunedì a Sanremo. Il contratto adesso aspetta soltanto di essere ratificato: su di lui c’era la fila”.

Aniello Panariello, difensore centrale, è destinato a diventare un nuovo pilastro della retroguardia rossonera: “Ha fatto 28 presenze in campionato a Pagani, è un profilo di Lega Pro. Anche per lui abbiamo fatto un accordo biennale: era qui già lo scorso anno a dicembre, poi si presentò la Paganese, che faceva la serie C”.

Per Scalzi si tratta del primo anno fuori casa: “Vengo qua con ambizione, la piazza è molto importante. Il mio ruolo? Preferisco giocare a destra, ma non c’è grande differenza. Mi ha colpito l’ambiente, non ho avuto difficoltà a scegliere Lucca”.

Panariello al Porta Elisa ha giocato diverse volte da avversario: “Questo è sempre stato un campo difficile, questo è il ricordo che ho sempre avuto. Sono principalmente un centrale, ma posso anche giocare terzino. Avevo ancora due anni di contratto a Pagani, ma ho rescisso per venire qua perché avevo dato la mia parola al direttore. Ho già giocato insieme a Cruciani e Benassi”.

Da parte di entrambi c’è molta voglia di tornare in campo dopo i mesi di stop: “Giocheremo quasi ogni tre giorni”, osserva Panariello.

“Ci saranno altri colpi di mercato importanti, se non importantissimi – assicura Daniele Deoma – e intanto abbiamo aggiunto profili importanti ad uno zoccolo duro. Di certo – ammonisce – la Lucchese non è la succursale di nessuna squadra di A e di B. È un punto fondamentale per impostare una struttura futuribile”.

Intanto è stato fissato anche il ritiro: partenza il 31 agosto per Castelnuovo Garfagnana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.