Quantcast

Ghiviborgo festeggia la salvezza e l’ottavo anno in serie D. Il presidente Remaschi: “Pronti a una nuova stagione fruttuosa e vincente”

I ringraziamenti del numero uno della società biancorossa a mister, squadra, staff e sponsor per un miracolo sportivo: dall'ultimo posto alla salvezza diretta

Il Ghiviborgo è salvo e resta saldo in serie D per l’ottavo anno. Soddisfazione e tanta emozione nelle parole del presidente della società, Alessandro Remaschi.

“Viene voglia di ricordare tutti coloro che quest’anno ci hanno supportato, usando solo il dizionario dei buoni sentimenti, delle migliori emozioni, della bellezza delle relazioni. Allora permettetemi di farlo, di ringraziarvi uno ad uno, di condividere con voi ciò che sento e ciò che di questa annata porterò per sempre con me. Una salvezza che profuma di vittoria – continua Remaschi – in questo campionato così strano, così diverso da tutto quello a cui eravamo abituati. Nonostante le difficoltà e le incertezze, i ragazzi, lo staff e la società tutta hanno mantenuto lucidità e grinta, guidati da un comune obiettivo: la salvezza del Ghiviborgo. E così è stato, tanto che la nostra squadra resta per l’ottavo anno in serie D”.

“I ringraziamenti non sono mai scontati – prosegue Remaschi – ma questa volta sono ancor più necessari e doverosi. Il mio grazie, sentito ed emozionato, è per tutti: in primis, grazie al mister Walter Vangioni, al quale va tutta la mia riconoscenza e quella della società per aver saputo, con maestria, professionalità e dedizione, risollevare le sorti del Ghiviborgo: da fanalino di coda del girone D siamo arrivati alla salvezza diretta, realizzando un vero e proprio miracolo sportivo. Il mio grazie va anche a tutti i giocatori che hanno saputo, con impegno, dedizione e amore, onorare la nostra gloriosa maglia. Grazie allo staff, ai dirigenti, alle tante persone che hanno contribuito, e contribuiscono ogni giorno da anni, a realizzare quello che non è un sogno, ma una realtà”.

“Ringrazio, inoltre – prosegue – gli sponsor, soci, fornitori e partner per aver avuto fiducia nel ns. progetto sportivo, per aver condiviso il nostro sogno, per aver dato concretezza alle nostre speranze e aver dato consistenza, credibilità e serietà al nostro operato. Molti di loro hanno già espresso la loro intenzione di supportarci anche nella prossima stagione ed altri se ne aggiungeranno, ne sono certo, perché questo è e deve continuare ad essere il progetto sportivo di tutta la Valle del Serchio. In questi mesi così difficili e pieni di incertezza io, la società e tutta la squadra non siamo mai stati lasciati soli, ma abbiamo avuto sempre qualcuno al nostro fianco, pronto a darci una mano ed a credere, insieme a noi, di potercela fare”.

“Un ringraziamento speciale – conclude Remaschi – va a tutti i nostri tifosi che ci hanno sempre sostenuto con affetto e passione, che hanno sofferto e gioito con noi. Il Ghiviborgo c’è, con la testa e con il cuore. Siamo una famiglia unita, siamo una grande comunità che guarda e corre nella stessa direzione: quella che porta dritta al futuro. Adesso – continua Remaschi – l’obiettivo è che la prossima stagione sia il più possibile fruttuosa e vincente. Noi ci siamo e ci saremo. Di nuovo complimenti a tutti. L’impresa è stata ardua, ma siamo stati all’altezza dei nostri sogni e delle nostre aspettative. Forza, Aquilotti”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.