Quantcast

Fornaci, dopo il big match la rabbia: “Non è giusto che un campionato lo decidano gli errori di un arbitro”

Sotto accusa il calcio di rigore fischiato dopo il vantaggio locale al Piazza al Serchio che è valso l'1-1

Dopo il big match, le polemiche. Il Fornaci non ci sta all’esito del confronto, 1-1, con il Piazza al Serchio capolista. “Colpa” delle decisioni dell’arbitro Bertini di Lucca nei concitati minuti di recupero del match, in particolare dopo il gol di Polpetta che regalava momentaneamente successo e primo posto ai barghigiani.

Così ricostruisce la società quanto accaduto: “È il 91 minuto dello scontro al vertice del nostro campionato. Seconda contro prima in classifica ad un punto di distanza a due giornate dalla fine. È un caldo torrido e il pubblico sugli spalti è quello delle grandi occasioni. Dopo tutto il match sullo 0-0, dopo una partita dalle occasioni mancate da entrambi le parti, il nostro Polpetta fa il gran gol del vantaggio. Mancano 3 minuti (dei 4 totali dati di recupero) e siamo primi in campionato. Dopo pochissimo accade l’incredibile: un rigore dato contro perché si sente vociferare “mano” e l’arbitro visibilmente impacciato fischia. A.Malatesta fa gol e la partita finisce in pareggio”.

“È una beffa sì – commenta il Fornaci – perché se la partita alla fine dei tempi regolamentari fosse finita in pareggio, non ci sarebbe stato niente da ridire. Così invece c’è dispiacere, c’è disappunto, c’è tanta rabbia. I filmati, inoltre, ci danno pienamente ragione. Ci sono ancora due partite da giocare, dobbiamo essere pronti ad affrontarle con tanta forza e passione  ma se ci fosse stata una giustizia ieri non avrebbe permesso che la firma su questo campionato ce la mettesse un arbitro”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.