Menu
RSS

Lucchese chiude l'anno con un ko a Pontedera (3-2)

 IMI7088Pontedera - Lucchese 3-2
PONTEDERA: Contini, Frare, Vettori, Risaliti, Calcagni, Spinozzi, Caponi, Gargiulo (28'st Borri), Posocco (9'st Tofanari), Pinzauti (9'st Grassi), Pesenti (40'st Paolini). A disp.: Biggeri, Marinca, Romiti, Pandolfi, Bonaventura, Ferrari. All.: Maraia
LUCCHESE: Albertoni, Maini (20'st Baroni), Espeche, Magli (20'st Capuano), Merlonghi, Arrigoni, Nolè (29'st Cardore), Russo (1'st Bortolussi), Cecchini, De Vena, Del Sante (29'st Aufiero). A disp.: Di Masi, Razzanelli, Pagnini. All.: Lopez
ARBITRO: Marcenaro di Genova (Manara di Mantova e Lattanzi di Milano)
RETI: 6'pt, 31'pt e 36'pt Pesenti, 28'pt aut.Risaliti, 41'st Bortolussi
NOTE: Ammoniti Magli (8'st), Nolè (23'st), Pesenti (28'st)

Un solo punto nelle ultime cinque gare. E’ questa la serie negativa della Lucchese che si prolunga anche a Pontedera e che va avanti dal ko casalingo con la Giana Erminio del 26 novembre. Il 2017 si chiude al Mannucci con tre reti sul groppone e l’aggancio in classifica dei granata. Non è bastata la spinta continua nella ripresa, nella quale però Contini non è mai stato chiamato agli straordinari. Ma dopo la rete di Bortolussi per poco i rossoneri non completavano la clamorosa rimonta.
Si mette subito in salita l’ultima gara del 2017 per i rossoneri (in completo bianco per l’occasione) quando Pesenti accompagna di petto in porta il suggerimento di Calcagni. Sono passati appena sei minuti dall’inizio della gara. E’ la rete più veloce incassata dalla Lucchese lontano dal Porta Elisa. Nei pochi minuti prima del gol il Pontedera aveva chiesto un calcio di rigore dopo 14 secondi e un attimo prima del vantaggio si era fatta insidiosa con un sinistro incrociato di Gargiulo che era terminato sul fondo.
Dopo lo choc iniziale protagonista in negativo in casa rossonero diventa Del Sante, che nello spazio di sessanta secondi manca due opportunità per riportare in parità i rossoneri. La prima non correggendo in porta lo spiovente di Merlonghi e subito dopo vanificando la sponda di De Vena che da due passi aveva confezionato la palla del pareggio. Ma il compagni di reparto alza la mira. Intorno al 20’ si riaffaccia il Pontedera. La conclusione da fuori di Posocco termina sul fondo. Al 27’ granata a un passo dal raddoppio. Piazzato di Caponi morbido sul versante destro per Pesenti, i rossoneri colti di sorpresa osservano solo lo sviluppo dell’azione ma da due passi Pinzauti non infierisce. Nell’azione successiva la Lucchese pareggia in seguito al secondo tiro dalla bandierina del confronto: incornata di Maini sporcata nella propria porta da Risaliti. Ma il pareggio dura solamente tre minuti. Al 31’ il Pontedera torna in vantaggio: Calcagni da destra pesca sul versante opposto Pesenti il cui tiro supera Albertoni. Galvanizzata dal nuovo vantaggio la squadra di Maraia si porta a distanza di sicurezza al 36’. Difettosa respinta di Albertoni su tiro di Pinzauti e Pesenti festeggia la sua seconda tripletta stagionale con il Pontedera (la precedente il 6 agosto in Coppa Italia con il Modena), la prima in campionato.
Dopo un tiro da fuori di Arrigoni i sostenitori lucchesi, un centinaio accorsi al Mannucci, espongono lo striscione “Società, la pazienza è finita. Aria!”. Sintomo che fra la tifoseria e la proprietà qualcosa si è rotto.
Il finale di tempo è ancora appannaggio dei granata. La volata di Calcagni è smanacciata da Albertoni. Si va al riposo e per la seconda gara consecutiva la Lucchese arriva all’intervallo sotto per 3-1.
Nella ripresa Lopez getta nella mischia Bortolussi, richiamando Russo. L’avvio di ripresa è tutto di marca rossonera. Dopo cinque giri di lancetta assist di Maini da destra a centro area per De Vena, che è bravo a smarcarsi ma il suo doppio tentativo è contenuto prima da Contini e poi dalla retroguardia di casa. Due minuti dopo Contini è costretto alla respinta dalla conclusione dello stesso Bortolussi. Dopo un’uscita a valanga di Contini i rossoneri chiedono la massima punizione ma in cambio ottengono l’ammonizione di Magli. La prima metà della seconda frazione di gioco è caratterizzata dalla spinta continua della Lucchese che prova a riaprire una gara che sembrava compromessa in chiusura di primo tempo. Intorno al 20’, dopo una punizione di De Vena contrata dalla barriera, Merlonghi cerca una girata senza esito. Lopez ricostituisce la difesa titolare inserendo Baroni e Capuano e richiamando in panchina Maini e Magli. Sorvola la traversa al 26’ il destro di Merlonghi Il Pontedera si chiude ulteriormente per cercare di non regalare spazi alla Lucchese, che è costretta alla soluzione da fuori. Come accade al 27’ su tiro ciabattato di Nolè dalla media distanza.
Maraia con i cambi effettuati rafforza ulteriormente gli ormeggi e dopo l’inserimento di Borri passa ad una difesa a cinque. La Lucchese che per tutto il secondo tempo ha manovrato molto e fatto la partita, riesce a riaprirla solo a 4 minuti dalla fine del tempo regolamentare con il gol di Bortolussi, che di testa risolve una mischia sottomisura su cross di Espeche. Nel finale la Lucchese sfiora un clamoroso pareggio con Baroni su sponda di Espeche, ma la conclusione finisce alta. La generosità dei rossoneri non viene premiata e al fischio finale gli ultrà chiedono alla squadra di tirare fuori gli attributi. Dopo essere rimasti a debita distanza dal settore ospiti i giocatori arrivano in prossimità dei tifosi che ricordano di essere loro la Lucchese e di meritare di più.

Andrea Signorini

Ultima modifica ilSabato, 30 Dicembre 2017 20:41

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter